Programmazione per tema e d'ambito

INDICE ANALITICO GENERALE

tutte le voci del sito

“Come abbiamo visto, la programmazione sociale si occupa di temi e problemi molto differenti che rimandano a due approcci che vale la pena sottolineare, in quanto ricorreranno man mano nella trattazione.

Da una parte vi è un approccio che chiameremo di “tema”, in quanto parte da una specifica problematica, ossia da una precisa condizione dei soggetti interessati, dalla scarsezza e/o mancata distribuzione di beni e servizi (come nel caso della casa, delle cure, dell’assistenza) o, ancora, dall’evenienza di un problema che richiama l’attenzione come negli esempi del femminicidio o dell’immigrazione.

Dall’altra parte troviamo, invece, un approccio che, partendo da una visione generale della società, si occupa di specifici territori, nella logica di modificare complessivamente in meglio la condizione di chi ci vive, come nel caso del benessere e della salute, che chiameremo di “ambito”.

Sarebbe a dire che nella programmazione per tema sarà quest’ultimo a essere messo in primo piano, anche quando territorialmente collocato, mentre nella programmazione per ambito la preminenza sta proprio nella dimensione territoriale, anche quando individua specifiche tematiche di approfondimento: nel primo approccio vi è un tema che diventa punto centrale, fulcro intorno a cui nasce e si sviluppa la programmazione; nel secondo ci si pone in una logica di insieme, pur senza dimenticarne una possibile articolazione settoriale.

(Merlo G., 2014, p. 41)



Su come i due approcci possano essere collegati si veda la scheda LA PROGRAMMAZIONE INTEGRATA

Tutti gli aggiornamenti del sito sulla

PAGINA FACEBOOK

“Mi piace” per avere le notifiche. Suggeriscilo ai tuoi amici





ottobre 2014 Giorgio Merlo