Bes: Benessere Equo e Sostenibile

INDICE ANALITICO GENERALE

tutte le voci del sito

“Tradizionalmente lo sviluppo di un paese viene fatto coincidere con la sua crescita economica, calcolata attraverso il Prodotto interno lordo (Pil). Esso esprime il valore complessivo dei beni e dei servizi finali prodotti all’interno di una nazione in un certo arco di tempo, solitamente un anno, ed è composto da: i consumi (totale delle spese dei consumatori per beni e servizi), gli investimenti (spese e investimenti delle imprese), la spesa pubblica (spese delle pubbliche amministrazioni per beni e servizi) e le esportazioni (saldo netto).” (Merlo G., p. 66)

L’importanza del dibattito sugli indicatori di benessere dipende dal fatto che “cosa si misura” influenza fortemente il “cosa si fa” (Istat, 2013a). Nel senso che la misurazione del benessere attraverso indicatori più articolati e condivisi «sottende possibili cambiamenti dell’azione politica e punta a realizzare un migliore funzionamento della democrazia in un’epoca nella quale la crescita economica si è fatta più problematica e nella quale gli obiettivi di buon governo devono necessariamente andare “oltre il pil”» (ivi, p. 9).

L’analisi del Bes si fonda, pertanto, su un ampio numero di indicatori (134, raggruppati in 12 domini) sia oggettivi che soggettivi (che raccolgono, cioè, percezioni e opinioni dei cittadini), disaggregati a livello territoriale e per gruppi sociali, in modo da osservarne la distribuzione e rilevare la presenza di significative disuguaglianze (Nardo et al., 2005).

Il Rapporto 2015 su "Il benessere equo e sostenibile nelle città"1 offre una panoramica multidimensionale dello stato e delle tendenze del benessere nelle realtà urbane.

In questa edizione viene migliorata la capacità informativa sul Bes nelle città attraverso l'aumento del set di indicatori, saliti da 25 a 64, e il rafforzamento della rete dei comuni partecipanti, che passano da 15 a 29 comprendendo quelli capofila delle città metropolitane e gli altri comuni aderenti al Progetto UrBes.

Il rapporto è corredato dalle schede delle città redatte dai 29 comuni partecipanti al progetto, che riportano un commento generale dei dati e, in taluni casi, esplorano il tema delle relazioni tra gli indicatori e la specifica azione politica programmata e rendicontata.


1ISTAT, UrBes 2015 - Il benessere equo e sostenibile nelle cittàhttp://www.istat.it/it/archivio/153995

Aggiornamento 2017:

- l'inclusione degli indicatori di benessere equo e sostenibile tra gli strumenti di programmazione e valutazione della politica economica nazionale, come previsto dalla riforma della Legge di bilancio 2018;

http://www.panoramasanita.it/2017/09/13/nel-def-2018-i-12-indicatori-di-benessere-equo-e-sostenibile/

- l'approvazione da parte delle Nazioni Unite dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e dei 17 obiettivi (SDGs nell'acronimo inglese), con i quali vengono delineate a livello mondiale le direttrici dello sviluppo sostenibile dei prossimi anni

http://www.istat.it/it/archivio/194029

L’Agenda 2030 dell'ONU per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile - Sustainable Development Goals, SDGs - in un grande programma d’azione per un totale di 169 ‘target’ o traguardi. L’avvio ufficiale degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile ha coinciso con l’inizio del 2016, guidando il mondo sulla strada da percorrere nell’arco dei prossimi 15 anni: i Paesi, infatti, si sono impegnati a raggiungerli entro il 2030.

http://www.unric.org/it/agenda-2030

SUL TEMA SI VEDA ANCHE:

la scheda: INDICATORI DI BENESSERE

in generale:

la scheda INDICATORI SOCIALI



APPROFONDIMENTI:

Per un aggiornamento sui dati vedi la scheda Osservatori

Indicatori e misure:

Il sito della commissione Beyond GDP (http://ec.europa.eu/environment/beyond_gdp/index_en.html) ha chiesto agli sviluppatori di indicatori e misure alternative al PIL di descrivere il processo di creazione e l’implementazione di queste misure. Ciascun documento specifica per quale motivo l’indicatore era necessario, l’uso, le possibilità future e i suoi futuri sviluppi. L’idea di raccogliere in una esibizione virtuale i progetti più rilevanti di indicatori e misure del benessere è un progetto del Sustainable Europe Research Institute (SERI).

Da consultare all'indirizzohttp://www.misuredelbenessere.it/index.php?id=43

Il rapporto Istat sul benessere equo e sostenibile, serie storica 2013-16

http://www.istat.it/it/benessere-e-sostenibilit%C3%A0/misure-del-benessere/il-rapporto-istat-sul-bes

Davide Ciferri e Enrico Giovannini, Come fare i conti con il benessere equo e sostenibile, LaVoceinfo, 23.08.16

http://www.lavoce.info/archives/42517/come-fare-i-conti-con-il-benessere-equo-e-sostenibile/

Il BES nella Legge di bilancio, 28 luglio 2016

Il Senato ha approvato il 28 luglio la riforma della legge di bilancio, dove si prevede che gli indicatori del Bes selezionati da un Comitato appositamente costituito siano allegati al Documento di economia e finanza. http://www.regioni.it/newsletter/n-2992/del-28-07-2016/riforma-della-legge-di-bilancio-via-libera-definitivo-dal-senato-15567/

ISTAT, UrBes 2015 - Il benessere equo e sostenibile nelle città

http://www.istat.it/it/archivio/153995

Di Tullio I., Disuguaglianze sociali: i limiti del PIL, Neodemos, 2015

http://www.neodemos.info/crisi-economica-e-disuguaglianze-sociali/

ISTAT-CNEL: secondo rapporto BES – BENESSERE EQUO E SOSTENIBILE 2014

http://www.istat.it/it/files/2014/06/Rapporto_Bes_2014.pdf

Progetto BES

http://www.misuredelbenessere.it/index.php?id=25

La misurazione del benessere per orientare le politiche territoriali, PROSPETTIVE SOCIALI E SANITARIE n. 3, 2014

http://pss.irsonline.it/arretrato.php?id=419

SALUTE E QUALITÀ DELLA VITA NELLA SOCIETÀ DEL BENESSERE, Prospettive interdisciplinari, A cura di Norma De Piccoli, Carocci 2014

http://www.dors.it/pag.php?idcm=5250

Un sistema di indicatori per osservare il benessere individuale e sociale, Sociale e salute 4-4-2013

http://www.socialesalute.it/articolo/567-un-sistema-di-indicatori-per-osservare-il-benessere-individuale-e-sociale

Sustainability Report, Gruppo Ricoh, 2015

https://www.ricoh.com/sustainability/report/download/

Censis, Bilancio di sostenibilità del welfare italiano, 2014-15

https://polser.files.wordpress.com/2015/10/censis-2015.pdf

Rapporto Bes 2015: il benessere equo e sostenibile in Italia

http://www.istat.it/it/archivio/175169

Rapporto Bes 2016: il benessere equo e sostenibile in Italia

https://www.istat.it/it/archivio/194029Tortuga, Quegli indicatori di Bes che non scaldano i cuori, La voce.info 2018http://www.lavoce.info/archives/52957/quegli-indicatori-di-bes-che-non-scaldano-i-cuori/

Tutti gli aggiornamenti del sito sulla

PAGINA FACEBOOK

“Mi piace” per avere le notifiche. Suggeriscilo ai tuoi amici


luglio 2014 Giorgio Merlo