Questionari o test in aula

con l'utilizzo di Internet e le risorse web

INDICE ANALITICO GENERALE

tutte le voci del sito

sull'argomento si vedano le schede:

STRUMENTARI per la programmazione

DIAGRAMMI

Scheda a cura di Alessio Drivet

In molte situazioni appare necessario conoscere le opinioni o conoscenze delle persone a cui ci si rivolge, si sta lavorando, insegnando.

Quando il gruppo di riferimento è piccolo, è prevalente la relazione tra i suoi componenti, o ci si trova in un ambito di “scoperta” (un gruppo di lavoro che analizza un tema provando a formalizzarne gli elementi) le modalità più opportune sono la discussione pubblica e l’utilizzo di strumenti tipicamente qualitativi (vedi la scheda: Strumentari).

In altri contesti appare più utile utilizzare strumenti che raccolgano le opinioni rapidamente, se si ritiene in forma anonima, e le organizzino in numerosità e percentuali.

A questo fine esistono alcuni strumenti coinvolgenti e semplici da usare per creare quiz, discussioni, sondaggi, etc, che possono essere utilizzati con immediatezza (di domande e risposte) utilizzando risorse del web.

Essenzialmente si basano su due componenti:

· una “stazione di governo” costituita dal conduttore, dotata di un collegamento web e, per riunioni pubbliche, di una superficie su cui porre e proiettare le domande (LIM o semplice videoproiettore)

· device di ogni tipo che si possano collegare a Internet (smartphone, computer, tablet) in possesso dei partecipanti, da usare come risponditori.

Le domande saranno pubblicate dal conduttore su di uno schermo, i partecipanti risponderanno con il loro device, e tutti vedranno immediatamente i risultati complessivi.

In questa sede si presentano due di tali strumenti.

Kahoot!.

È uno strumento utilizzato tipicamente nella didattica, essenzialmente per verificare l’esito di un insegnamento o fare delle gare tra i partecipanti.

Il conduttore si registra su https://getkahoot.com/ e quindi crea un quiz a risposta multipla che avrà un suo PIN di riferimento.

I fruitori non devono fare altro che collegarsi al sito https://kahoot.it/, digitare il PIN sul loro device, inserire il proprio nome o un nickname (che sarà quello con cui verrà identificato il partecipante sullo schermo e al quale saranno assegnati i punteggi), rispondere ed inviare.

Ogni volta che il tempo definito è scaduto si passa alla domanda successiva dopo di che appare la risposta corretta ed un istogramma con il numero di risposte ricevute per ogni opzione e una classifica.

I risultati finali possono essere scaricati in Excel per essere valutati.

Google Moduli

È uno dei tanti servizi Cloud free di Google. Molto potente con moltissime opzioni, ma può essere utilizzato anche in forme semplici ed immediate. Può rivolgersi ad un pubblico allargato, fino ad arrivare ai social.

Per utilizzarlo il conduttore deve avere un account Google ed accedere ad una pagina specifica (https://docs.google.com/forms/) in cui impostare il sondaggio, che può essere a risposte chiuse o aperte.

In questo modo il sistema creerà una URL a cui i partecipanti dovranno collegarsi con i loro device per rispondere.

I risultati finali possono essere scaricati in una forma di Excel per essere analizzati.

NOTA: La URL che viene prodotta dal sistema è sempre piuttosto lunga e complicata: vi è una opzione per ridurla, ma il risultato è ancora poco maneggiabile. Due suggerimenti: 1. utilizzare il programma free TinyUrl (https://tinyurl.com/) che la riduce molto di più e meglio: è sufficiente copiare la URL originaria nella casella di TinyUrl e riceverne una da fornire facilmente ai partecipanti; 2. Utilizzare un programma free per creare un QRcode (esempio https://qrcode.tec-it.com/it): è sufficiente copiare la URL originaria nella casella dedicata per ottenerne uno che i partecipanti potranno scansionare per connettersi.

Approfondimenti:

Guida introduttiva all’utilizzo di Google Moduli

https://gsuite.google.it/learning-center/products/forms/get-started/#!/NOTA: in tale sede si dice che è necessario un account G Suite, ma per il nostro utilizzo è sufficiente un account Google

Semplici spiegazioni su come operare

https://www.topcontributor.it/2017/09/google-moduli-verifichetest-e-sondaggi/https://www.scuolaetecnologia.it/2016/09/23/francesca-lazzari/google-forms-modo-migliore-raccogliere-informazioni-dati-risposte-etc

Tutti gli aggiornamenti del sito sulla

PAGINA FACEBOOK

“Mi piace” per avere le notifiche. Suggeriscilo ai tuoi amici


febbraio 2019