Indicatori di benessere

G. Merlo, La programmazione sociale: principi, metodi e strumenti, Carocci 2014

Capitolo: 2.5. Benessere, salute e programmazione

BOX DI APPROFONDIMENTO n.15

N.B. I riferimenti bibliografici si riferiscono alla sito bibliografia del testo. Nel caso di citazione si consiglia la seguente notazione: “Merlo G., La programmazione sociale: principi, metodi e strumenti”, allegato web n.15 Carocci, 2014

INDICE ANALITICO GENERALE

tutte le voci del sito

"Tuttavia, risultando chiara la differenza tra sviluppo economico e benessere di una popolazione, già negli anni ’90 lo United Nation Development Programme NDP mise a punto lo Human Development Index[1]: indicatore macroeconomico di sviluppo da affiancare agli indicatori economici tradizionali con il quale dal 1993 le Nazioni Unite redigono annualmente una lista dei paesi classificati. L'indice, calcolato inizialmente sul tasso di alfabetizzazione, l’aspettativa di vita ed il prodotto interno lordo pro capite, si è progressivamente ampliato con altri fattori di disuguaglianza di povertà, di accesso e disponibilità di servizi, di genere, fornendo un quadro più completo della ricchezza delle nazioni (UNDP 2010)." (Merlo G., 2014, p. 66)

--------------------

Su questa linea, nel tempo, molti sono stati gli studi, gli approfondimenti e la messa a punto da parte di organismi internazionali di strumentari più o meno complessi ed integrati che vengono utilizzati al fine di comparare la situazione di sviluppo nei diversi paesi.

L'Associazione Cultura della Qualità (ACQ) nel suo Life Quality Indexes illustra con brevi schede alcuni (ed altri) degli strumenti di seguito elencati.

http://www.lib21.org/magazine/s-2/

Gli Indicatori della strategia dell’Unione Europea per lo Sviluppo Sostenibile (SDI, Sustainable Development Indicators) sono costruiti su 10 temi: sviluppo socio-economico, consumo e produzione sostenibile, inclusione sociale, cambiamenti demografici, salute, cambiamento climatico ed energia, trasporto sostenibile, risorse naturali, partnership globale, buona governance:

http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page/portal/sdi/indicatorshttp://www.sustainability-indices.com/

Nell’ambito delle Nazioni Unite (UNDP) sono attivi molti strumenti, ciascuno con una propria particolare vocazione:

HDI, Human Development Index, indice di sviluppo umanohttp://hdr.undp.org/en/statistics/hdi/HPI, Human Poverty Index, indice di povertà umanahttp://hdr.undp.org/en/content/why-mpi-better-human-poverty-index-hpi-which-was-previously-used-human-development-reportsGDI, Gender related development Index, indice di sviluppo relativo alle politiche di generehttp://hdr.undp.org/en/statistics/indices/gdi_gem/SHDI, Sustainable Human Development Index, indice di sviluppo umano sostenibilehttp://hdr.undp.org/en/reports/global/hdr2011/ISEW, Index of Sustainable Economic Welfare, indice di benessere economico sostenibilehttp://hdr.undp.org/en/reports/global/hdr2011/

Altri, sviluppati da organizzazioni autonome, possono essere ricordati:

BLI, Better Life Index, indicatore di vita migliorehttp://www.oecdbetterlifeindex.org/ http://www.oecdbetterlifeindex.org/it/about/better-life-initiative/GPI, Genuine Progress Indicator, indicatore di progresso genuinohttp://rprogress.org/sustainability_indicators/genuine_progress_indicator.htmNWI, National Welfare Index, indice di benessere nazionalehttp://www.economicsonline.co.uk/Global_economics/Measure_of_economic_welfare_MEW.html

Sul versante del malessere vedasi il Misery index (valutazione macroeconomica del disagio sociale), basato sulla somma del tasso d'inflazione e del tasso di disoccupazione.

http://www.miseryindex.us/

In Italia vedasi l’utilizzo di Confcommercio che pubblica periodicamente i risultati del monitoraggio

http://www.confcommercio.it/documents/10180/3599445/MIC+16-2014/5df9ac1a-9a67-47a3-8429-be45de582427

e l'analisi de lavoce.info

http://www.lavoce.info/archives/13073/il-misery-index-per-leggere-il-disagio-sociale/

Sebbene ci siano molte differenze (nelle metodologie di calcolo, nei componenti e nelle fonti di dati), tutti questi sistemi seguono un approccio sostanzialmente comune: considerare la disuguaglianza nella distribuzione dei redditi; aggiungere i benefici di attività non remunerate (per esempio, lavoro volontario, sociale e in famiglia); dedurre i costi imputabili a danni ambientali (per esempio, vari tipi di inquinamento, effetto serra, riduzione o distruzione di risorse naturali ed energetiche) e per la salute (per esempio, incidenti stradali, criminalità, pendolarismo, sottoccupazione, perdita di tempo libero).


[1] Tra i promotori: Mahbub ul Haq, Richard Jolly, Amartya Sen


SI VEDA ANCHE:

la scheda: BES: il Benessere Equo e Sostenibile

la voce SALUTE dell'indice delle schede tematiche

la scheda INDICATORI SOCIALI

Per un aggiornamento sui dati vedi la scheda Osservatori


APPROFONDIMENTI:

Offe Claus. et altri, Il benessere oltre il Pil. Definire e misurare la qualità sociale, In RPS : La rivista delle politiche sociali : Italian Journal of Social Policy, n. 1 (gen.-mar. 2011), pp. 13-352

Indicatori e misure

Il sito della commissione Beyond GDP ha chiesto agli sviluppatori di indicatori e misure alternative al PIL di descrivere il processo di creazione e l’implementazione di queste misure. Ciascun documento specifica per quale motivo l’indicatore era necessario, l’uso, le possibilità future e i suoi futuri sviluppi.

http://ec.europa.eu/environment/beyond_gdp/index_en.html

L’idea di raccogliere in una esibizione virtuale i progetti più rilevanti di indicatori e misure del benessere è un progetto del Sustainable Europe Research Institute (SERI).

http://www.misuredelbenessere.it/index.php?id=43http://seri.at/en/


Aggiornamenti:

Istat, Indagine sulle condizioni di vita (UDB IT SILC) componente longitudinale

http://www.istat.it/it/archivio/4204

Relazione sullo stato sanitario del paese 2012 – 2013, Ministero della Salute, 2014

http://www.regioni.it/sanita/2014/12/18/ministero-della-salute-relazione-sullo-stato-sanitario-del-paese-2012-2013-18-12-2014-381032/

48° Rapporto sulla situazione sociale del Paese/2014, Censis

http://www.censis.it/9

Tutti gli aggiornamenti del sito sulla

PAGINA FACEBOOK

“Mi piace” per avere le notifiche Suggeriscilo ai tuoi amici


Giorgio Merlo sett 2015