Letture in corso...






il gruppo storico:   


Il libro del mese (luglio 2017) proposto da Alessandra Ce.

"La scomparsa di Majorana" di Leonardo Sciascia

Un documento di polizia per aprire le indagini su uno di quei casi, prediletti da Sciascia, dovel'enigma insoluto, con la sua verità nascosta, induce ad andare oltre la cronaca, dentro l'anima di un uomo. Dal 26 marzo 1938 si perdono le tracce, fra la partenza e l'arrivo di un misterioso viaggio per mare da Palermo a Napoli, del trentunenne fisico siciliano Ettore Majorana, che Fermi  non esiterà a definire un genio, della statura di Galileo e di Newton. Suicidio, come gli inquirenti dell'epoca vogliono credere e lasciar credere, o volontaria fuga dal mondo e dai terribili destini che una tale mente può aver letto nel futuro - e nel futuro vicino -  della scienza?

Ci vediamo il 28 luglio
!

     






il fratello minore:   


Il libro della stagione (primavera-estate 2017) proposto da Alessandra Co.

"Iliade. Il poema della forza" di Simone Weil

"Il vero eroe, il vero soggetto, il vero centro dell'Iliade è la forza. La forza che è usata dagli uomini, la forza davanti alla quale la carne degli uomini si ritrae". Eccentrica fino all'incandescenza, Simone Weil (1909-1943) attraversa come un astro fiammeggiante il cielo tempestoso dei primi quarant'anni del Novecento. Rare fotografie le ritraggono, spesso fuori fuoco, in posture buffe, abiti stravaganti e orgogliosamente desueti; esile fin quasi alla trasparenza, il suo sguardo assume una profondità in grado di trapassare il tempo. Amatissima dai più ardenti asistematici del secolo scorso - Cristina Campo e Albert Camus, per fare solo due nomi - Simone Weil intende la filosofia nel suo significato originale, ovvero come interrogazione permanente sul senso dell'esistenza.

Ci vediamo il 14 luglio
!
(prossima data: 13 ottobre)