Regina e Rachele

Rallentò il respiro, sino a farlo quasi scomparire. Iniziò a contare, uno, due, tre... quando arrivo a sette, alzò lo sguardo verso Rachele che con un tono da bella stronza, le stava chiedendo di andare a prendere un caffè dalla macchinetta, in fondo al corridoio, come se lei non avesse nulla da fare.

Aveva conseguito una laurea in comunicazione e marketing, per finire a fare da sguattera del piano: ma era solo la stagista!

Regina sapeva cosa avrebbe voluto fare con quel caffè, chi sa che effetto su quella camicetta di seta bianca. Si alzò, sorrise candidamente. Con una lieve indolenza le sbatté in faccia tutta la sua gioventù.

Era la sua piccola rivincita che scattava ogni qual volta la guardava. Leggeva in quella faccia la modifica non sapiente del chirurgo.

Che pena – si ripeté - non accettare lo scorrere del tempo sulla pelle e poi perché, solo, per ingannare il nuovo amante!

Lei aveva Alessandro, ne sentì il respiro nel suo respiro, sorrise e buttò alle spalle l'amarezza.









Personaggi (1° Ordito): 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14

Orditi: - - - - - - -   -




© 2011 - Antonia Colamonico - Vietata la riproduzione -
e-mail:

Comments