Home




(A. Colamonico. Le stagioni delle Parole
Il Filo. © Il Filo Bari, 1994)


La chiave di lettura:

Il grido è l'effetto 1 che attesta l'atto di nascita,
aprendo al respiro quale presa storica del ritmo vitale
 di abitante della Vita.

Ultimissima!

http://www.ziogiulius.altervista.org/img%20index/closh.gif

Quaderno di biostoria n° 8.


Mappa del sito


Antonia Colamonico
Epistemologa, biostorica, pedagogista, scrittrice e poeta


La
lirica
,

scritta nel 1994,

 il titolo al
romanzo
IL GRIDO

che può essere letto come
 il
 vigneto
dei pensieri

che
 da quei lontani
 esili
virgulti
hanno dato forma
alla trama spugnosa della
visione
eco-biostorica.




"La vita le si porgeva come schiuma allo scoglio, viva, ridente ma facile a dileguarsi. In tale gioco di risacche la storia trovava trame nella sua mente e ogni trama un filo teso a quel grido primordiale che attraversando l'ignoto, apre al respiro della vita." da A. Colamonico Il grido. ©  2011.

 I fatti, qui narrati, sono frutto di pura invenzione.

L'autrice, attraverso un intreccio di storie e di personaggi, verosimili, ha voluto creare un gioco di finestre sulle scelte storiche e sulle logiche della presente Epoca.

Ogni narrazione è una trama, uno stralcio di apparente verità che apre ad un'altra storia e questa ad un'altra ancora.

Il gioco d'intrecci di echi e di pensieri che assumono la naturalezza del respiro, vuole dare spazio ad una forma nuova di romanzo, in cui non è il narratore a creare le connessioni a trama unica, ma lo stesso lettore che, con una grande libertà di accesso alla lettura, potrà ricucire e dare ordine a queste folate di pensieri e parole in forma scomposta.

L'intento è quello di far fare al lettore un esercizio di "esperienza cognitiva" di un'organizzazione frattale, a spugna, di realtà, letta come un fitto reticolo di nodi-eventi storici e di trame echi-immaginativi che generano i vuoti e i pieni di un tessuto spugnoso.

Per comprendere il tipo di operazione metodologica adottato, si consiglia di visitare il sito di Biostoria, la scienza&metodo dello sguardo che si colloca a sfondo-nicchia-contorno del romanzo.

Più il lettore si sentirà coinvolto nelle narrazioni e più l'autrice sarà riuscita a dare corpo di realtà ai tracciati della sua immaginazione.

Buona Lettura!


I frattali poetici

Pagine secondarie (1): Finestre a ordine multiplo