Ca Barbieri

Ca' Barbieri

Mostra Personale di Paola Moglia

Inaugurazione sabato 31 agosto ore 19

presenta la critica Mariagrazia Lombardi

 Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo in una magnifica cornice

Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo in una magnifica cornice

 Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo in una magnifica cornice

Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo in una magnifica cornice

 Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo in una magnifica cornice

Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo

 Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo in una magnifica cornice

Esposizione di Paola Moglia presso il ristorante Ca' Barbieri di Levata di Grontardo

Articolo su "La Provincia" del 30-8-2019, "Arte. Se la materia si trasforma. Personale di Moglia a Cà Barbieri" di Mariagrazia Teschi
"La Provincia" del 30-8-2019, "Arte. Se la materia si trasforma. Personale di Moglia a Cà Barbieri" di Mariagrazia Teschi. In foto la pittrice Paola Moglia nel suo atelier.

La Provincia 30-8-2019

Arte. Se la materia si trasforma

Personale di Moglia a Cà Barbieri

di Mariagrazia Teschi

Cremona. Paola Moglia torna ad esporre a Cà Barbieri (inaugurazione domani alle 19) mettendo in mostra il risultato della sua ultima sperimentazione: serigrafie trattate con sfondi di intonaco che richiamano i murales macchiati da colori in polvere e acrilici rinforzati da colle. Andranno ad accompagnare i quadri materici sui quali spiccano vulcani nella notte, uccelli, foglie sembianze femminili e tutto quello che l'occhio immagina di vedere realizzato con carta pressata e tuffata nella colla diventati ormai una cifra stilistica dell'artista cremonese.

"Accettando la sfida di non adeguare la sua natura idealistica ad un mondo troppo ristretto, ha affrontato la prova dell'ignoto" scrive nella presentazione Mariagrazia Lombardi. "E' stato difficile all'inizio, credere totalmente in me stessa - spiega Moglia - ho ricercato la bottega dei grandi per imparare la tecnica in umiltà e per conoscere il colore in tutte le sue valenze".

"Voleva la protezione dei grandi e infine riposare, soddisfatta - aggiunge Lombardi - poi ha capito che nessuno poteva decidere al suo posto e che non vi era una via di mezzo. Scartato ogni compromesso, Paola, in equilibrio, ha preso il largo e ha solcato il mare. Le sue nuove creazioni, basate sul colore e i materiali più vari, ci conquistano razionalmente e, se non le comprendiamo, ci seducono".

L'ingresso all'inaugurazione e alla mostra è libero.

Mariagrazia Teschi