Legge di bilancio 2020 pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2019 è stata pubblicata la Legge di Bilancio 2020 (legge n. 160 del 27.12.2019) e del bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022 è stata pubblicata .

Il testo, sebbene composto di 19 articoli, trova le sue indicazioni principali nell'articolo 1 costituito da 884 commi.

Rimandando alla lettura integrale del testo segnaliamo di seguito le novità principali.

Fisco

Per l'anno 2020 viene escluso il possibile aumento dell'IVA, con l'inserimento di nuove clausole di salvaguardia per gli anni 2021 in cui l'IVA ridotta salirebbe dal 10 al 12% mentre quella ordinaria sale al 25% e per il 2022 in cui l'IVA ordinaria salirebbe al 26,5%.

Aumentano le tasse sui carburanti per un importo pari a circa 800 milioni di euro nel 2021 e a circa 1,2 miliardi di euro nel 2022.

Sono esclusi dal regime agevolato della c.d. "flat tax" i dipendenti e i pensionati con un reddito oltre i trentamila euro, nonchè i soggett che hanno speso più di ventimila euro per personale e lavoro accessori potendo così continuare a beneficiare di tale regime le partite IVA e le piccole imprese con ricavi fino a 65 mila euro annui.

Viene invece abrogata la disposizione che prevedeva la possibilità dal 2020 di applicare l'imposta sostitutiva al 20% alle partite IVA con ricavi superiori a 65.000 euro e inferiori a 100.000 euro, sebbene i contribuenti forfettari che pur non essendone obbligati, scelgono di emettere solo fatture elettroniche potranno beneficiare della riduzione di un anno dei termini di decadenza per l'accertamento.

Plastic tax e sugar tax

Viene istituita l’imposta sul consumo dei manufatti in plastica con singolo impiego (0,45 euro per chilogrammo) con esclusione di quelli compostabili, dei dispositivi medici e delle materie plastiche adibite a contenere e proteggere preparati medicinali.

Viene istituita anche l'imposta sul consumo di bevande analcoliche zuccherate nella misura di 10 euro per ettolitro, nel caso di prodotti finiti, e di 0,25 euro per chilogrammo per i prodotti destinati ad essere utilizzati previa diluizione. Cedolare secca per contratti a canone concordato

Cedolare secca sulle locazioni

L'aliquota della cedolare secca viene prorogata nella misura del 10%.

Tasse sui giochi

A decorrere dal 15 gennaio 2020, il prelievo sulle vincite viene fissato nel 20% per la quota eccedente il valore di euro 200.

Plusvalenze sulle vendite immobiliari

L'imposta sulle plusvalenze immobiliari, (in caso di cessione di beni immobili acquistati da non più di 5 anni), passa dal 20% al 26%.