Comunicazione agli utenti

Navigazione

.4) l' AREF

Occorre sapere che normalmente l'Arduino può acquisire segnali  che variamo tra 0 volt a + 5 volt, questo tipo di settaggio va bene per letture di temperatura, pressione, spostamenti ecc nei casi in cui il trasduttore utilizzato non genera valori di tensione negativa.
 
Abbiamo visto nei precedenti capitoli che se utilizzare un geofoni  vengono generati segnali  che producono osillazioni di potenziale tra +/- 2 volt e oltre, in tal caso occorre  realizzare un circuito " ponte " costituito da 2 resistenze e un trimmer.
In questo modo  la tensione misurabile non varia più da 0 a 5 volt ma da + 2,5 volt a - 2,5 volt.

Se vogliano ottenere una maggiore sensibilità dell'Arduino possiamo agire anche a livello di software riducendo il fondo scala dai normale di 5.0 volt a 3,3 volt e /o a 1,6 volt che nel caso di presenza del ponte  sarà pari a +/- 1,6 volt e/o 0.8 volt.

Dimezzando il valore di fondo scala  si avrà una sensibilità doppia , trimezzandolo una sensibilità tripla

Schema collegamenti AREF, la resistenza deve essere di 4,7 k ohm

ATTENZIONE, se si usano tensioni di riferimento da 3.3 oppure 1,6 volt prendere gli opportuni accorgimenti per limitare le eventuali tensioni prodotte dai trasduttori usati, i geofoni ad esempio genera correnti da +/- 1 a 2-5 volt, alcuni modelli anche superiori che potrebbero danneggiare il sistema di acquisizione
Circuito AREF - la resistenza deve essere da 4,7 k ohm. ( foto Luca P.)


caso 5,0 volt: il valore di tensione minima leggibile con Arduino 10 bit  sarà = a 5   volt/1000 = 0,0050  volt


caso 3.3 volt:
 il valore di tensione minima leggibile con Arduino 10 bit  sarà = a 3.3 volt/1000 = 0,0033 volt


caso 1.6 volt: 
il valore di tensione minima leggibile con Arduino 10 bit  sarà = a 1.6 volt/1000 = 0,0016 volt


Nel caso 5.0 volt nel pde del programma non occorre inserire alcuna linea di codice nel programma pde di acquisizione dell'arduino

nel caso 3,3 volt, nel codice pde occorre inserire la seguente linea di comando:
analogReference(exsternal).
da usarsi normalmente nel caso di utilizzo dei geofoni, si consiglia di limitare l'uscita dei geofoni a +/- 1.5 - 2 volt con zener a protezione di sovratensioni, pena possibili danni all'Arduino.

nel caso 1,6 volt, nel codice pde occorre inserire la seguente linea di comando:
analogReference(internal)
consigliabile settaggio per gli accelerometri meno sensibili, teoricamente il comando potrebbe essere applicato anche per migliorare la sensibilità del tromografo accelerometrico, a maggior ragione occorre eliminare con zener le tensioni superiori a 1,5 2 volt pena, anche in questo caso  possibili danni all'arduino.

Tale protezione, per evitare " fumate bianche..." ai componenti dell'Arduino  è consigliata perchè esistono in commercio geofoni che possono generare tensioni superiori anche ai 5/10 volt.

La taratura del trimmer deve essere eseguita  con tensione di riferimento a 2,5 volt caso 5 volt, 1,65 volt caso 3,3 volt e 0.8 volt nel caso di 1,6 volt.

Per fare tale vedifica e taratura occorre con il puntale del tester  collevare ( nero) alla massa e il (rosso) all'uscita del piedino di ourt che poi sarà collecato ad uno dei canali di acquisizione dell'Arduino.



Comments