Comunicazione agli utenti

Navigazione

.2) amplificatore +/- 2.5 V oppure +/- 1,65 V

Sia Arduino che theremino utilizzano vome vrif 5 volt e/o 3,3 volt pertanto possono leggere solo valori positi tra 0 e la tension di riferimento.


Amplificatori di tipo B): - vedere paragrafo 02.2) l'amplificatore -2.5 / +2,5 Volt
Per misure di vibrazione ( esclusi alcuni accelerometri ) ed altri trasduttori che possono generare variazioni di corrente positive e negative occorre aggiungere agli amplificatori di tipo "A" un partitore in quanto l'Arduino non ha la possibilità di leggere differenze di potenziale negativo ( volt negativi ).


Il circuito più semplice da aggiungere al circuito di tipo A) è quello di mettere all'ingresso un partitore costituito da un trimmer ( meglio potenziometro  collegato al polo (+) e (-) del circuito e il terzo polo (generalmente quello centrale) all' IN dell' IC dell'amplificatore ( vedere apposito paragrafo).


Altra soluzione è quella di generare con apposito circuito una alimentazione di 1,64 - 2,5 volt, soluzione sicuramente migliore in quanto indipendente dall'alimentazione del pc che può produrre interferenze dannose oppoertunamente filtrato per eliminare i rumori dell'alimentazione USB se alimenta il sistema.


Si può posizionare un trimmer sul circuito stampato, meglio un potenziometro da applicare sul pannello, in questo modo è possibile procedere all'eventuale taratura del sistema senza dover aprire la scatola - contenitore del circuito.


Possono essere utilizzati amplificatori dei seguenti tipi: ( adatti per prove HVST, masw, remi, sismologia e altre prove simili...


AD UNO STADIO - ottimi se con amplificazione fino a 250 - 500x per amplificazioni superiori perdono un poco di linearità e il segnale è più sporco


1) Amplificatore non invertente - consigliato


2) Amplificatore invertente



A DUE STADI - leggermente più complessi da realizzare qualità del rapporto segnale rumore ottimo da utilizzare per amplificazioni superiori a 250 - 500 x


1) Amplificatore non invertente - consigliato

2) Amplificatore invertente

La differenza tra amplificatori di tipo invertente e non invertente  è minima, per motivi pratici si consiglia di utilizzare amplificatori non invertenti 


DIFFERENZIALE - sicuramente l'amplificazione migliore in quanto ciò che viene amplificato è il segnale vero proveniente dal trasduttore senza interferire con il segnale proveniente dal partitore.  
Il gain applicabile potrebbe variare da 1 a 1000 x normalmente. - Sicuramente la soluzione migliore per misure di HVSR e microtremori quando necessita un segnale pulito e sufficientemente amplificato.
Per utilizzo nel campo geofisico analisi HVSR  le condizioni minime sono le seguenti con vrif= 3,3volt con Vrif = 5 volt tali valori vanno moltiplicati x 2

10 bit gain minimo 4000 x
12 bit gain minimo 1000 x
14 bit gain minimo 250 x
16 bit gain minimo 64 x
24 bit gain minimo non necessario

Teoria sugli amplificatori ( Wikipedia )

schema di un amplificatore non invertente

l valori di amplificazione indicati sono riferiti per l'uso a fini prove hvsr , remi , per il Mase - rifrazione, riflessione l'amplificazione potrebbe essere ridotta ulteriormente, per la sismologia l'amplificazione potrebbe variare tra gain 1 a 50.




Comments