Comunicazione agli utenti

Navigazione

.1) Home‎ > ‎

.3) Novità ARDUINO

In questi giorni sono stati presentati da Massimo Banzi  negli Stati Uniti i nuovi Arduino che saranno presenti sul mercato entro la fine del 2011; sono stati fatti notevoli passi avanti che permetteranno di ampliare la gamma di possibili strumentazioni nel campo della geofisica fino ad ora al limite della loro possibilità.

Video di YouTube


Video di YouTube


Il Nuovo arduino 2 utilizza un processore a 32 bit  invece degli attuali 8 bit con clok interno a 96 Mhz invece degli attuali 16 mhz e quello che più conta è la dinamica a 12 bit invece degli attuali 10 bit.

queste le novità: 
 
Arduino di Leonardo,
a basso costo con la scheda Arduino Atmega32u4.
Ha la stessa forma e connettori come l'UNO, ma ha un circuito più semplice.
E' dotato si un driver nifty USB in grado di simulare un mouse, una tastiera, una porta seriale.

Arduino Due in fase di test - non ancora in commercio
importante passo avanti per Arduino costituito da una scheda Arduino con un 32bit processore Cortex-M3 ARM .
Il processore SAM3U da ATMEL funziona a 96MHz con 256Kb di Flash, 50Kb di Sram, 5 bus SPI, 2 interfacce I2C, UART 5, 16 ingressi analogici con risoluzione 12bit e molto altro ancora.




Arduino Wifi Shield
Aggiunge Wi-Fi capacità di comunicazione a qualsiasi Arduino.
Invece di usare qualsiasi modulo classico Wi-Fi sul mercato  è stato realizzato un accessorio studiato per essere usato con Arduino compresi i vecchi modelli per fornire il massimo livello di hackability per l'utente.
Si basa su un modulo wi-fi micro costituito da H & D Wireless accoppiato con un potente processore AVR32 che porta il totale dello stack TCP-IP, lasciando spazio per aggiungere propri protocolli e personalizzazioni.


Un grazie a Massimo Banzi e al suo gruppo di lavoro che ha permesso a tutti di avvicinarsi all'acquisizione dati in maniera semplice e poco costosa .....

Per maggiori informazioni andare sul blog del sito ufficiale Arduino:   http://arduino.cc/blog

Video di YouTube





Comments