Le filastrocche di Spazioliberina.



  • l'immagine metaforica del nuovo paradigma;
  • il tempo 0 da cui ha preso storia tutta la cresta di Biostoria Scienza & metodo dello sguardo.

Antonia Colamonico

 l'Occhio Eco-Biostorico apre la mente alla Complessità, come modo naturale della vita a struttura Universo.

La nascita della nuova Società a Villaggio Globale, sarà il risultato di una nuova organizzazione del pensiero che si porrà come un occhio-mente a campo profondo, in grado di leggere e costruire Visioni Pluridimensionali.









(Caos. A. Colamonico da Le filastrocche di Spazioliberina. © 1991)













L'Ordine è una riduzione della Realtà, è un punto di vista soggettivo che è vincolato all'apertura mentale dell'osservatore.


















(da
Le filastrocche di Spazioliberina. A. Colamonico. © 1991)



La scoperta del disordine del vivere








Le filastrocche sono un esempio di costruzione di un codice nuovo più idoneo alla velocità della Società delle Informazioni che, attraverso il potenziamento dell’occhio, giunge alla scoperta della dimensione spaziale, quale sviluppo di una Coscienza duale e relazionale:
  • L’occhio che legge lo spazio essendo nodale, aiuta a superare la dimensione lineare ed univoca del pensiero temporale che a lungo andare ha determinato gli irrigidimenti ideologici.
  •  L’occhio che legge lo spazio è libero di andare in più direzioni e tale libertà si traduce in una maggiore accettazione del diverso inteso come altra angolazione di lettura.







https://946da83e-a-62cb3a1a-s-sites.googlegroups.com/site/biostoriaspugna/home/gemmazioni/mente%20cuore%20i%20diversi%20poesia.png?attachauth=ANoY7coofufIZ2ymBJk41VIQGyM1KqFwSpV2vX9KcTSkgZSJBxQZY7vnS5aO9lz4I3hyuMffW1zivkPxKnTQkuoXZUhMzljI24VBH087ZL3OxVrZ3MZ5bas2Nfd-dliIOWDslKiNoyWDDS5Uid4t025q2oLl0OYvyGzgPOUW4kqZXeojn8Z0RH5XqggAOpkGz-fyZLCUz039t8T8tgY9p7XkT3Sl9c_UeGdduXdOzQk9NFojXuzQx8vljQwVC7WkNAZgOCRb19U2lAtivv5dV-cacJWwbcvuVQ%3D%3D&attredirects=0












(I diversi.
A. Colamonico da Le filastroc- che di Spazio-liberina. © 1991)



















Saper vedere la Semplicità nella Complessità



la Raccolta giunge alla riscoperta della semplicità quasi fanciulla dei detti, dei sentimenti e dei comportamenti. Semplicità che è impersonata dalla protagonista, spazioliberina, non a caso donna e custode della maternità e continuità della vita.















Al cuore delle cose

L'apertura delle logiche permette di svincolare le informazioni dalle gabbie ideologiche che tendono a fermare la realtà in un fotogramma: una foto, anche se bella, non è la donna.


Gli Ordini strumenti d'esplorazione della Realtà che è disordinata (2 volte ordinata).


























Ordinate visioni.



"Non esistono santoni del sapere e della verità, come sosteneva Socrate il sapere e la verità sono dentro di noi", come un punto-spazio che non chiede altro che di esplodere e diventare il frattale della nostra mente/cuore." A Colamonico








©
2010 - Il Filo s.r.l.

Pagine secondarie (1): Racconto: Cuore
Comments