IL LIBRO INTENDE CONTRIBUIRE AL BUON GOVERNO E ALLA BUONA GESTIONE DI TUTTE LE CLASSI DI AZIENDE (imprese, amministrazioni pubbliche e non-profit)

Il lavoro fornisce principi e strumenti per individuare, valutare e affrontare il conflitto di interessi nelle aziende di produzione per il mercato (le imprese) e in quelle di produzione per l'erogazione (le amministrazioni pubbliche e le non-profit), con il fine di ridurre, prevenendoli, i comportamenti devianti degli operatori aziendali (politici, proprietari, organi di governo, management, addetti ai controlli interni ed esterni, dipendenti), e ostacolare la tendenza da parte degli stessi di far prevalere, anche inconsapevolmente, i loro interessi particolari sul bene comune dell’azienda e della comunità in cui essa vive e opera.

La trattazione risente dell’esperienza maturata dall’autore in circa venti anni di ricerca, formazione (universitaria e aziendale) e consulenza, nell’ambito della quale sono stati somministrati circa 3.000 questionari che hanno consentito di esplorare la complessità del fenomeno e suggerito di adottare un approccio di tipo multidisciplinare. In particolare, sono coinvolte discipline quali: l’economia aziendale, l’economia politica, il diritto, la psicologia, la sociologia, l’economia comportamentale e la filosofia.

Il lavoro è arricchito da NUMEROSISSIMI ESEMPI DI CASI CONCRETI e include un’appendice, disponibile gratuitamente online sul sito dell’autore e dell’editore, contenente alcuni orientamenti per costruire linee guida e corsi di formazioni sul conflitto di interessi e i dilemmi etici. Tali orientamenti trovano il loro input dall’analisi condotta nei capitoli del libro.

Indice e introduzione del libro

Di seguito alcuni documenti scaricabili GRATUITAMENTE

Altri approfondimenti su questo sito

Assessing conflict of interest.pdf

Le definizioni proposte nel libro sono oggi utilizzate in numerosissimi siti web, codici di condotta, piani triennali anticorruzione, regolamenti interni (tra gli altri, Banca d'Italia). Tutti i documenti sono coperti da copyright. La condizione di utilizzo è che essi siano citati qualora i loro contenuti vengano utilizzati (nell'ambito di testi, codici etici, modelli organizzativi, presentazioni a convegni, corsi di formazione, ecc.)

Linee guida sul conflitto di interessi

Inizialmente, queste linee guida (per imprese, amministrazioni pubbliche e non-profit) nascono con la finalità di dotare il Libro di un’appendice pratica, ma poi la decisione è stata quella di pubblicarle online separatamente e renderle GRATUITAMENTE accessibili a tutti, per due motivi: diffonderne il più possibile i contenuti e in tal modo contribuire maggiormente al BENE COMUNE; dare la possibilità di avere un DOCUMENTO SEMPRE AGGIORNATO che tenga conto dei suggerimenti che saranno raccolti attraverso il modulo contenuto in questa pagina.

Slide del Libro (2.1).pdf

Utili per chi vuole tenere corsi sul conflitto di interessi

Domande per un esame di coscienza.pdf

Slide della presentazione presso Acciai Speciali Terni

Acciai Terni Finale.pdf

L’approccio seguito in questo libro, ponendo al centro l’uomo e considerando l’azienda come una persona reale (o meglio una comunità di persone), non può che essere multidisciplinare. L’azienda presenta la complessità che caratterizza l’uomo, cui si aggiunge quella che riguarda i rapporti tra uomo e comunità. In particolare, sono coinvolte discipline quali: l’economia aziendale, l’economia politica, il diritto, la psicologia, la sociologia, l’economia comportamentale e la filosofia. Proprio come l’uomo, l’azienda non ha problemi solo di carattere economico, ma anche e, soprattutto, di carattere sociale. Proprio come l’uomo, l’azienda ha bisogno di “medici” che siano in grado di riconoscere le interconnessioni che caratterizzano i singoli elementi da cui deriva lo stato fisiologico e patologico.