Didattica‎ > ‎

Governance ed Etica


https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=https%3A%2F%2Fsites.google.com%2Fsite%2Fdicarloe%2Fcorsi-universitari%2Ffinanza-e-governance-dei-gruppi-aziendali&t=finanza-e-governance-dei-gruppi-aziendali https://twitter.com/intent/tweet?source=webclient&text=finanza-e-governance-dei-gruppi-azi%E2%80%A6+-+https%3A%2F%2Fsites.google.com%2Fsite%2Fdicarloe%2Fcorsi-universitari%2Ffinanza-e-governance-dei-gruppi-aziendali
Perché seguire il corso di Governance ed Etica?

 Premessa 

Negli ultimi anni i dibattiti sulla competitività, la crisi economica globale, lo sviluppo dei mercati finanziari e la tutela dei risparmiatori, hanno alimentato l’interesse di studiosi di varie discipline. A questi temi si aggiunge inevitabilmente quello della corporate governance, tornato ad essere oggetto di vivace discussione da quando gli scandali e i dissesti finanziari hanno coinvolto, in Italia e nel resto del mondo, aziende e gruppi aziendali ritenuti solidi e ben diretti, anche perché le cause scatenanti tali dissesti sono state quasi sempre legate a gravi carenze nei meccanismi di governance, in particolare nei sistemi di controllo aziendale, sia interni (es. collegio sindacale, comitati di controllo) che esterni (es. società di revisione, agenzie di rating, Regulators).

Questo corso segue un approccio didattico che individua due componenti della corporate governance (hard e soft), la cui combinazione appare indispensabile per la creazione di valore sostenibile nel breve come pure nel medio-lungo termine:

  • La componente hard fa riferimento alla struttura e composizione degli organi di governo e all’insieme di regole, sistemi e processi attraverso cui è esercitata l’autorità e il controllo;
  • La componente soft individua una responsabilità di carattere etico per amministratori e manager ed è costituita da principi e valori in grado di generare e alimentare una cultura che contribuisca a ridurre i rischi di fallimento e ad incrementare le performance economico-finanziarie.


 Obiettivi del corso 

  • Fornire gli elementi per l’analisi degli assetti di proprietà, governo e gestione delle aziende e dei gruppi aziendali con un approccio internazionale;
  • Sviluppare le conoscenze per saper individuare, valutare e gestire i conflitti di interessi che caratterizzano tali economie;
  • Esplorare la genesi dei comportamenti opportunistici degli individui (vedi il trailer del film Inside Job) e gli strumenti per contrastarli;
  • Analizzare il ruolo dell'etica nel business, per comprendere come si integrano sostenibilità del business e sostenibilità dell'etica. A tal fine sarà presentato il modello dell'INTERESSE PRIMARIO DELL'AZIENDA;

Con particolare riferimento al tema della business ethics, saranno sviluppati in quattro seguenti sotto-obiettivi:

  • La creazione e la promozione della consapevolezza delle componenti etiche del processo decisionale manageriale;
  • La legittimazione della considerazione delle componenti etiche come parte integrante di tale processo decisionale manageriale;
  • La fornitura di quadri concettuali per analizzare le componenti etiche del processo decisionale manageriale e delle scelte e per aiutare i potenziali e attuali manager e dirigenti a diventare confidenti con l’uso di tali componenti;
  • Aiutare gli studenti ad applicare l’analisi etica, in modo reale e pratico, nelle attività di tutti i giorni nella gestione di persone, l’acquisto, la vendita, e altre dimensioni dell’azione manageriale.

Di seguito alcuni esempi di dilemmi etici che saranno trattati in aula:

  • Un venditore sfrutta l’incompetenza di un cliente utilizzando un gergo tecnico per spingerlo ad acquistare una quantità di prodotto più elevata di quanto egli abbia bisogno. Qual è la cosa più giusta da fare? Interesse al profitto o lealtà verso il consumatore?
  • In qualità di unico proprietario, quest'anno a causa di una congiuntura economica sfavorevole ti trovi di fronte al seguente dilemma: 1) ridurre i costi del lavoro (es. lo stipendio dei dipendenti) e ottenere un utile da poter incassare in qualità di proprietario; 2) mantenere inalterati gli stipendi dei dipendenti e non incassare dividendi. Qual è la cosa più giusta da fare? E' più etico fare l'interesse dell'azionista o del dipendente?

 Durata e crediti formativi 
30 ore, 6 crediti formativi

 Verifica delle competenze acquisite 
Per verificare la capacità dello studente di applicare le conoscenze acquisite durante il corso e con lo studio dei testi adottati, è chiesta la realizzazione di un project work da discutere in sede di esame. Non è previsto lo scritto.