Home page


Il servizio è svolto direttamente dal Comune di Montelabbate dal 01/01/2018


Il sito è in fase di rifacimento - per informazioni contattare direttamente il Comune 0721/4731

Sono reperibili nelle sezioni sotto indicate, le informazioni per l'esercizio delle attività in elenco con i riferimenti normativi e la modulistica vigente.

Per quelle attività disciplinate da specifici Regolamenti comunali, questi sono consultabili nella sezione indicata.


Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) rappresenta l’unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi e le azioni (relative a impianti produttivi di beni e servizi) di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, esercizio, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività.

Il SUAP nasce come strumento di semplificazione amministrativa per snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione ed utenza ed assicura al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nello stesso procedimento amministrativo.

Lo Sportello unico per le attività produttive è quindi un servizio diretto a fornire, a coloro che a qualsiasi titolo vi hanno interesse, l’accesso, in via telematica, a tutte le informazioni che riguardano gli adempimenti necessari per accedere alle procedure autorizzatorie previste dal regolamento attuativo per ciascuna delle possibili attività produttive, le domande di autorizzazione presentate, lo stato del loro iter procedimentale, nonché tutte le notizie utili e disponibili.

Sono esclusi dall'ambito di applicazione delle procedure SUAP:

– gli impianti e le infrastrutture energetiche,

– le attività connesse all'impiego di sorgenti ionizzanti e di materie radioattive,

– gli impianti nucleari e di smaltimento di rifiuti radioattivi,

– le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi,

– nonché le infrastrutture strategiche e gli insediamenti produttivi di cui agli articoli 161 e seguenti del decreto legislativo 12/4/2006, n.163.

Per procedere alla compilazione e all'invio online dell’istanza l’utente deve essere dotato dei seguenti strumenti:

– una coppia nome utente/password rilasciata in fase di registrazione/accreditamento;

– casella PEC (posta elettronica certificata);

– firma digitale;

– web Browser: Mozilla Firefox 4.0 o successive; Internet Explorer dalla versione 7; Google Chrome;

Acrobat Reader 8 o successive;

Normativa nazionale di riferimento (può essere ricercata nel testo vigente sul portale della legge vigente: www.normattiva.it)

· Legge 6 agosto 2008, n.133, art.38, Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria.

· Legge 30 luglio 2010, n.122, art.49, Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica.

· Decreto legislativo 26 marzo 2010, n.59, Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.

· Decreto del Presidente della Repubblica 9 luglio 2010, n.159, Regolamento recante i requisiti e le modalità di accreditamento delle agenzie per le imprese, a norma dell’articolo 38, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.

· Decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n.160, Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.

Normativa regionale di riferimento (può essere ricercata nel testo vigente sul sito delle norme della Regione Marche: www.norme.marche.it)

· Legge Regionale 29 aprile 2011, n. 7, Attuazione della Direttiva 2006/123/CE sui servizi nel mercato interno e altre disposizioni per l’applicazione di norme dell’Unione Europea e per la semplificazione dell’azione amministrativa. Legge comunitaria regionale 2011.

AI SENSI DELLA DELIBERA DELLA GIUNTA REGIONALE MARCHE DEL 20/06/2017, S’AVVISA che per le attività per cui non sono stati previsti moduli unificati e standardizzati a livello nazionale continua ad applicarsi la modulistica regionale approvata con decreti dirigenziali come previsto dalla L.R. 27/2009 art. 2 comma 4.


Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Informativa OK