2008 Mexico

...Mexico 2008 !!! ...si parte !!!
 
...inizia un’altra grande avventura (29Dic). Noi ci speravamo fino alla fine, ci hanno trovato il volo per il mitico Mexico. Il viaggio è stato molto lungo, con scalo a New York, ma io ho retto molto bene e incredibilmente ho ammortizzato perfettamente il fuso.
 
 
 
Dopo aver ritirato la vettura si va a dormire al Margarita’s. Mattino risveglio a Cancun con mitica colazione al “El Tapatio” cucina casalinga messicana. Poi andiamo a Playa Tortuga e ci imbarchiamo per Isla Mujeres. Prendiamo una barchetta e facciamo snorkelling. Io ho qualche difficoltà con la maschera ma questo non mi ferma...
Siamo su questa bellissima isola e ci fermiamo a mangiare spettacolari “camarones”. Visitiamo un centro per la salvaguardia delle tartarughe e prima di andare via foto con il tiburon (squalo nutrice). Lo accarezzo come se stessi accarezzando un gatto. Dopodiché si torna alla base questa volta in un altro hotel. Il primo non ci piaceva.
Sera cena al Pericos. C’è uno spettacolo incredibile, gente che balla, sombreri che girano ma io …dormo !!! ...non ce la faccio più !!!
 
...tra Valladolid e Merida !!!
 
Si parte per Merida (30Dic) ma le soste sono assolutamente indimenticabili. Da ricordare il fatto che ci siamo salvati dal rimanere senza benzina. Papà si è distinto per la frase della vacanza “...ehi tu no furbo con me !!!” …ma si dirà così ??? Il benzinaio voleva fregarlo !!! ...dicevamo soste nei pressi di Valladolid, due stupendi cenote: Samulà e Dzinup. Nel primo facciamo anche il bagno. Che sensazione fare il bagno in questo luogo sacro !!! ...indimenticabile !!! Si fa pranzo a Valladolid e poi si riparte per Izamal.
Questa cittadina coloniale è proprio un bijou. Facciamo anche un giro in carrozza al tramonto. Il sole cala e ci mostra una inaspettata Izamal. ...sarà vera ???
 
 
 
 
 
Arriviamo a Merida a Casa Santa Lucia, ma che bel posto ci siamo regalati per passare il capodanno. E’ un hotel tutto in stile coloniale, la sera “solo” mitico gelato al cocco. ...ma il cocco ha questo gusto incredibile ???
 
...quel giorno a Uxmal !!!
 
 
 
 
 
Ci svegliamo (31Dic) e ci dirigiamo a Uxmal. Questo posto è nel cuore di mamma e papà dal loro mitico viaggio del ’98.
Non vedevano l’ora di rivederlo e dopo dieci anni è li stupenda più che mai !!! ...io mi aggiro nel sito ed è cosi bello !!! Anche io mi emoziono ma per la vista delle iguane che sono ovunque.
Tanti scatti e tante emozioni anche quando ritrovano un posto dove avevano dormito dieci anni prima.
Si torna a Merida. Facciamo il bagno in piscina a Casa Lucia e poi giretto in calesse, ma Merida non è Izamal e non è la stessa cosa. Cena un po’ deludente ma io intrattengo tutti a tavola e faccio morire dal ridere regalando fiori di carta a tutti quanti. Ballicchio un po’ qua e là ma alla fine non arrivo a salutare il nuovo anno ...crollo prima !!! Ma e Pà salutano l’anno nuovo con birra Sol e narghilè !!!
 
...Chichen Itza !!! ...il primo dell'anno !!!
 
 
 
 
 
Nel primo giorno dell'anno (1Gen) la destinazione è Chichen Itza. Anche qui ma e pà hanno lasciato un pezzo del loro cuore.
Questa volta riescono a vederla col sole. L’emozione è grande ma anche la deluzione di non poter più salire sulla mitica piramide “El Castello” ...salire lassù era impagabile !!!
Andiamo anche al cenote. Ma anche qui niente bagno, come cambiano le cose nel tempo. Ma siamo noi che facciamo si che le cose evolvono in peggio. Troppi turisti e troppi stupidi imprudenti.
Comunque lasciata Chichen Itza, ci dirigiamo verso Playa del Carmen. Dopo varie peripezie nel trovare la strada, finalmente arriviamo a “Casa de las Flores” dove ci accoglie Francesco, un italiano che si è trasferito qui ...beato lui !!! E’ gentilissimo così come anche Beatriz che subito mi conquista con caramelle e biscottini.
Ci danno preziosi consigli sui posti dove mangiare e poter visitare i prossimi giorni. Dopo una gustosa cena all’HC facciamo passeggiatina nella mitica avenida quinta e poi ci dirigiamo al Blue Parrot per pina colada sulla spiaggia. ...ancora una volta lascio mamma e papà a bocca aperta. Mi butto sula pista da ballo e conquisto tutti. Muovo quel sederino che è uno spettacolo, tutti sorridono nel vedermi !!! Esausti crolliamo nella nostra posada.
 
...direzione Xpu-ha !!!
 
 
 
 
Il giorno seguente (2Gen) dopo una colazione al Marranita, facciamo tappa nella spiaggia di Xpu-ha e ne vale davvero la pena. C’è un posticino che noleggia sdraio, si magia e c’è musica. Ma soprattutto spiaggia da sogno e mare turchese da urlo. Tanti bagni ed io ...non voglio più uscire dall’acqua !!!
Nel pomeriggio si annuvola ...ma nulla di serio. Torniamo alla posada.
Cena all’Oasis con cameriere demente che dimentica tutte le portate e in più al Blue Parrot non ci fanno entrare. Vabbè ritenteremo !!! Avenida quinta è piena di locali e negozietti carini. Papà e mamma si fanno una tequila e poi nanna.
Io crollo dal sonno. Anche mamma e papà e così niente narghilè !!!
 
...quel giorno a Xcaret !!!
 
 
 
Il giorno 3Gen è dedicato a Xcaret. E’ un parco divertimenti e infatti ci divertiamo. ...sono entusiasta dei pappagalli, mi fanno un sacco di foto. Vediamo tartarughe, l’acquario, facciamo un mitico bagno, vediamo il giaguaro, il puma e il mariposario (...che entusiasmo per le farfalle).
Facciamo poi il tour nelle grotte sotterranee. Un lunghissimo giro in un canale d’acqua ma io strenuamente ce la faccio ancora una volta. Ci fermiamo a mangiare e fare i bagni quindi ...crollo !!! Dopo la nanna si torna alla posada.

 
...a proposito di Casa de las Flores !!!
 
 
 
La sera torniamo all’Oasis ma questa volta cena mitica. Poi cerchiamo di tornare al Blue Parrot ma anche questa sera accesso bloccato. ...sono delusissima !!! Voglio assolutamente ballare e così su consiglio di una ragazza andiamo al “Fusion” altro locale sulla spiaggia a lume di candela a sentire musica. Che vogliamo di più ??? Finalmente posso scatenarmi e così vado a nanna ...contentissima.
Devo dire che la musica è perfetta e in più hanno fatto anche uno spettacolo col fuoco degno di nota.
 
...sui quad al Punta Venado Ranch !!!
 
 
 
Il giorno dopo (4Gen) vedendo il tempo un po’ incerto ci fermiamo al Ranch Punta Venado. Scelta azzeccatissima. Prendiamo i quad e facciamo un giro molto bello, costeggiando la spiaggia e con due soste, una in una grotta e l’altra in un cenote.
Torniamo soddisfatti al Ranch. Anche questa volta mi è piaciuto molto il quad. Come nel giro in Sudafrica sono andata con papà. Paura ed entusiasmo a mille !!!
 
...ritorno a Xpu-ha !!!
 
 
 
Decidiamo di tornare alla spiaggia di Xpu-ha, facciamo i bagni, pranziamo e poi facciamo una mitica passeggiata fino “Al Cielo” una struttura che si trova su questa lunghissima playa. Tornando indietro troviamo una sorpresa, stanno suonando musica reggae sulla spiaggia. Che c’è di meglio ??? Ma io non ce la faccio e crollo esausta sull’amaca !!!
...mamma e papà mentre io dormo comprano delle collane di conchiglie carinissime e poi si fermano a rilassarsi con la musica reggae.
La sera a Playa del Carmen dopo un giretto torniamo al Fusion, ma questa sera la musica è jazz e non è adatta a me... così ce ne torniamo a nanna. Ma e pà ...ovviamente narghilè !!!
 
...Akumal e il cenote Dos Ojos !!!
 
 
 
...il 5Gen, previsto spostamento verso Tulum. Sulla strada ci fermiamo ad Akumal, la famosa spiaggia delle tartarughe. Ma purtroppo le tarta non si vedono. Siamo un po’ delusi, ma il posto è comunque stupendo, c’è una spiaggia infinita e mare stupendo. Pranzo degno di nota, assolutamente mexicano, con nachos, burrito e tutto il resto.
Ripartiamo, questa volta sosta al centose Dos Ojos. Facciamo il bagno (solo mamma e papà a turni).
Questo cenote è sbalorditivo, anzi sono due con insenature e gallerie sotterranee. Per i sub è una cosa da brivido. Ma anche solo facendo snorkelling è una emozione indescrivibile. Sul fondo ci sono stalagmiti e colonne. Davvero unico !!!
 
...Piedra Escondida !!!
 
 
 
 
 
Ci riavviamo verso Tulum e finalmente arriviamo a Piedra Escondida. Questo posto significa molto per mamma e papà ed esserci tornati dopo dieci anni gli dà una gioia immensa !!! Siamo emozionantissimi !!! E’ incredibile trovarsi qui, il posto è sempre lo stesso e la camera che ci danno è adiacente a quella di una volta... crollo per la stanchezza ed i "soliti" ne approfittano per rilassarsi sul balconcino con una bella fumata a ricordare...
I ricordi sono un bagaglio “sacro” ma anche la realtà attuale ci riempie di gioia perché siamo felici e più uniti che mai. E poi in più abbiamo il nostro grande tesoro ...Reb.
In serata mamma e papà mi portano mangiare la pizza. Non ne posso più, ne voglio una assolutamente !!!
 
...quel giorno a Punta Allen !!!
 
 
 
 
 
...il 6Gen, la befana. Per questa giornata abbiamo deciso, gita alla Biosfera di Sian Ka’an. La strada è sterrata ed un po’ accidentata, ma il paesaggio intorno è bellissimo. Da un lato abbiamo la laguna, dall’altra il mare e la strada che percorriamo è un susseguirsi di vegetazione e palme. La descrizione non rende merito !!!
Arriviamo a Punta Allen e qui incontriamo una guida messicana che ci porterà poi in barca a fare un mitico tour tra la laguna ed il mare. Appena saliamo sulla barca da lì a poco ci accoglie un delfino. Ma chi l’ha messo l’ente del turismo ??? Facciamo un bel tratto in barca e ci fermiamo nella laguna ad ammirare alcuni uccelli e le mangrovie. Purtroppo non vediamo il coccodrillo, ma tutto il paesaggio merita senz’altro di essere visto.
Riprendiamo il percorso in barca, sono eccitatissima, mi sento un po’ come Marina di Sinbad, non riesco a stare ferma un attimo.
I colori sono stupendi, tra il turchese, il blu e il cobalto del mare, il bianco accecante delle spiaggie, il verde della vegetazione della laguna ...è davvero un paesaggio unico !!!
Dopo un po’ ci fermiamo a fare snorkelling. Indosso il mio giubbottino preso a Xcaret e continuo a dire ...sono un pesciolino, sono un pesciolino !!!
Ritorniamo sulla barca e Carlos ci porta in un altro punto che non dimenticheremo. Acqua trasparente come una piscina. Scendiamo per un bagno indimenticabile. Vorremo rimanere lì, è davvero stupendo. Io continuo a ridere e l’entusiasmo galoppa anche per noi. Carlos ci riporta alla realtà e ci dice che dobbiamo rientrare.
Torniamo alla base e ci concediamo un pranzetto sulla spiaggia a base di quesedillas ai gamberetti (squisiti) ed una insalta di gamberetti (mitica).
Passeggiamo ancora un po’ sulla spiaggia e poi rientro a Pietra Escondida. Stasera si cena a Piedra, grigliata di pesce !!!
Dopo cena musica sulla spiaggia. Ormai io devo ballare tutte le sere e quindi non potete deludermi...
 
...Playa Paraiso !!!
 
 
 
 
...decidiamo (7Gen) di fare un salto alla spiaggia sotto il sito archeologico di Tulum. Visita veloce al sito e poi il bagno. Decidiamo poi di spostarci a Playa Paraiso, anche perchè quella del sito è troppo affollata. E’ così ci piazziamo in una delle spiagge più belle di Tulum per bagno di sole e mare ...ma detto tra noi, per quanto stupenda, non ha quel qualcosa di speciale che ha la spiaggia di Xpu-ha. Qui sembra tutto a livello di gran resort, una spiaggia per “americani”. Xpu-ha è invece più spartana ma “vera”, da Caraibi !!!
 
...al Gran Cenote !!!
 
 
Nel primo pomeriggio stufi di oziare, optiamo per un mega bagno nel “Gran Cenote” e così armati di attrezzatura da snorkelling ci tuffiamo in questo bellissimo cenote (il quarto per noi).
Inutile dirlo, io sono la prima che vuole tuffarsi !!! Ci divertiamo a visitarlo a nuoto. Anche questo è affascinante per la formazione di queste stalattiti e stalagmiti.
Si torna a Piedra Escondida per la solita fumatina di ma e pà e la mia ...pennichella. La sera si cena dai nostri vicini con paella e frutti di mare.
Ma per la musica rimaniamo un po’ delusi perché non è un granché. Così si va a nanna.
 
...l'ultimo giorno !!! ...Sigh !!!
 
 

Ci svegliamo per l’ultima colazione a Pietra sulla spiaggia (8Gen). E' l’ultimo giorno per noi e poi si parte, ma vogliamo godercelo fino all’ultimo !!! faccio amicizia con una bimba, Julia, e così giochiamo insieme un bel po’ e i genitori simpatizziano. Ci godiamo un po’ la nostra spiaggia davanti a Piedra per un’oretta in compagnia di questi simpatici americani, dopodiché a malincuore salutiamo Piedra Escondida !!!
Chissà quando ritorneremo...
Cerchiamo di andare a vedere il cenote Angelita ma ci dicono che è solo per subacquei e così rinunciamo.
Verso l’una arriviamo alla nostra mitica Xpu-ha dove pranziamo, facciamo bagni, passeggiate e ci sentiamo come ormai di casa (magari).
Per la serata abbiamo organizzato di tornare a Casa del las Flores per fare l’ultima sera a Playa del Carmen.
Si torna quindi da Francesco e Beatriz i padroni di casa della posada che davvero ti fanno sentire come se fossi a casa tua. Cordiali, gentili, disponibilissimi !!!
Stasera si cena di nuovo all’Oasis. Non possiamo non mangiare l’ultima sera, gamberetti al cocco e paella !!! Per desiderio di tutti e tre, si torna anche al Fusion per una pina colada ed un po’ di ballo sulla spiaggia. Ma alla fine stiamo poco. Ormai la vacanza è giunta al termine ed esusti crolliamo per la stanchezza.

...si parte (9Gen). Lasciamo Casa del las Flores, salutando ancora Francesco e Beatriz che prima di partire ci fa un caffè e mi danno un pacchettino di biscotti. Che cara !

Con la morte nel cuore salutiamo questo mitico paese che ha ancora una volta, come dieci anni fa ha saputo regalarci ricordi indelebili. Anche Reb non vuole partire e nella sua ingenuità e con una dolcezza infinita mi dice “non possiamo stare qua ???, mi dispiace andare via !!!”.
Già persino una bimba di tre anni oggi ha un pezzettino di Messico nel cuore !!! Gracias Mexico !!!
 
Nat
Comments