GITE ORGANIZZATE‎ > ‎VIAGGI 2017‎ > ‎

Madrid

L’UNITRE a Madrid: un viaggio stupendo!

Dal 20 al 24 marzo 2017 compresi si è svolto il viaggio didattico in Spagna, organizzato da Luca Imperatore, insegnante del corso di Spagnolo e da Silvano Massaro, presidente dell’UNITRE. Tutto si è svolto nel migliore dei modi, e questo, bisogna sottolinearlo, grazie a Luca che è stato una guida competente, paziente e disponibile. Con una capacità organizzativa non da poco, e con una profonda conoscenza di Madrid, nonché della cultura e della storia spagnola, ci ha fatto scoprire la capitale iberica in tutto il suo fascino. Abbiamo così potuto apprezzare i capolavori del Prado, la bellezza senza tempo de La Puerta del Sol e di Plaza Mayor, lasciarci tentare da stuzzicanti tapas al pittoresco mercato di San Miguel, passeggiare per gli immensi viali o per le stradine del centro storico, deliziarci con sontuose paellas, ammirare i maestosi palazzi che si affacciano sulla Gran Via, rilassarci percorrendo i sentieri del bel Parque del Buen Ritiro, visitare il Palazzo Reale e la stupenda Cattedrale de la Almudena. 

     

    
Tutti gli aspetti che, come in una cartina di tornasole, caratterizzano un Paese, in questo caso la Spagna, sono stati proposti e illustrati da Luca  con accattivante sapienza  e garbata maestria.  Così il sacro e il profano,  la letteratura e la gastronomia,  la storia,  l’arte e il costume  che rappresentano la cultura spagnola ci sono stati svelati  attraverso  visite  a  chiese,  musei,  trattorie  tipiche,  racconti  e citazioni che,  come in un rutilante caleidoscopio,  ci hanno  fatto scoprire le  mille sfaccettature  del Paese di  Don Chisciotte  e Sancho Panza, i personaggi resi immortali dal genio di Cervantes. 
  

Inoltre, per completare il viaggio, c’è stata la gita di un giorno a Segovia ed Avila. Nella prima città, capoluogo della omonima provincia, nella comunità autonoma di Castiglia e Leon, abbiamo potuto renderci conto di come i romani e gli arabi, che hanno dominato entrambi la penisola per 800 anni, abbiano lasciato una profonda impronta nella lingua, nella cultura e nell’architettura spagnola. Lo testimoniano l’imponente acquedotto e l’Alcazar, che in arabo significa La Fortezza.

Avila, invece, è la città di Santa Teresa, una delle più grandi sante del cattolicesimo. E’forse curioso che a cristianizzarla furono i Visigoti, un altro dei popoli che colonizzarono la Spagna, che noi consideriamo barbari. Avila è famosa per le possenti mura che la circondano. A 1130 metri sul livello del mare è il capoluogo di provincia più alto di Spagna. Sarà anche per questo che in questa regione abbiamo trovato la neve.

Infine, come la classica ciliegina sulla torta, il viaggio si è concluso con uno spettacolo di Flamenco, altro elemento caratterizzante della cultura spagnola che Luca non poteva certo farci mancare.

Quando eravamo piccoli in genere si concludeva il viaggio scolastico con la frase: e poi stanchi ma felici siamo arrivati a casa. Adesso, che di anni ne abbiamo accumulati qualcuno in più, ci siamo portati i nostri acciacchi con baldanza e possiamo dire la stessa cosa. Grazie a tutti.

Pier Giorgio Lazzarin

PER VISUALIZZARE IL FILMATO CON IMMAGINI DELLA GITA A MADRID CLICCA QUI

Comments