Didattica Universitaria











Nel settore Universitario particolarmente significative sono/sono state le collaborazioni con
  • l'Università degli Studi di Pisa ('98/'99), nello studio di fattibilità del consorzio ICON (Italian Culture On the Net), consorzio di 19 Università italiane che ha come finalità statutaria la promozione e la diffusione attraverso Internet della lingua e della cultura italiana nel mondo;
  • l'Università degli Studi di Torino (iniziata nel '99), nella realizzazione dei progetti Xanadu e Didattica Online finalizzati alla diffusione di cultura e di competenze, fra i docenti dell'Ateneo, sulle metodiche legate all'uso delle ICT a supporto della didattica universitaria;
  • sempre con l'Ateneo torinese, nella sperimentazione diretta (progetto Xanadu 2) di tecniche di networked collaborative learning (NCL) nell'ambito dell'erogazione di alcuni dei corsi previsti dalla lauree specialistiche Reti Telematiche per Applicazioni Socio-Economiche, Relazioni Pubbliche e Reti Mediali, Scienze dell'Amministra-zione, Comunicazione Pubblica e Politica;
  • l'Università Commerciale "Luigi Bocconi" di Milano, nell'ambito del progetto BEL (Bocconi E-Learning), avviata nel 2006, per lo studio di un modello sostenibile di didattica integrata universitaria in cui sia prevista la partecipazione simultanea, allo stesso corso, di studenti sia locali sia a distanza;
  • l'Università degli Studi di Genova, nell'ambito del progetto UniRete, dove ho coordinato, a partire dal 2008, l'azione WEL (Web Enhanced Learning) finalizzata alla messa a punto e sperimentazione di un modello per il trasferimento di conoscenze e competenze sulle metodiche di Educational Design nei confronti dei docenti universitari;
  • sempre con l'Ateneo genovese, nello sviluppo dell'azione fomativa ATT 2011 (AulaWeb Teaching Tools) sull'uso educativo delle ICT nella didattica delle professioni sanitarie;
  • la Libera Università di Bolzano (2012-13), per l'adattamento del modello WEL (messo a punto nell'esperienza genovese) alle specifiche esigenze della LUB;
  • l'Università degli Studi del Piemonte Orientale "Avogadro" (2013), articolata in due specifiche azioni formative volte rispettivamente a trasferire il modello WEL nei confronti di un gruppo di docenti di quell'Ateneo e a formare progettisti e tutor di rete impegnati nell'European Master in Disaster Medicine;
  • l'Università Telematica "Unitelma Sapienza" (2016-17) per (a) lo studio e la messa a punto di uno specifico modello e-learning di Ateneo e (b) la formazione di educational designer sul blended e-learning (BEL).
Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2016
Pagine secondarie (3): WEL Xanadu Xanadu 2