Via Vandelli::

il percorso

L'altimetria del tracciato originale , da Modena a Massa, come disegnato nel 1739 da Domenico Vandelli e percorso dal Duca Francesco III d'Este, suddiviso in sette tappe.

Via Vandelli:: Modena-Massa :: dal palazzo ducale di Modena al palazzo ducale di Massa

150 chilometri di lunghezza : 4400 metri di dislivello : due passi oltre i 1600 metri di altezza : partenza da Modena a 34 metri slm, arrivo a Massa a 64 metri slm : 85 chilometri percorsi in salita : 6 chilometri percorsi in discesa : asfalto, terra battuta, sassi, roccia, fango, prati.

Le tappe classiche sono sette, ognuna percorribile a piedi in un'unica giornata, con un buon allenamento visto che alcune tappe presentano dislivelli impegnativi.

In alcuni tratti, al percorso originale settecentesco della Via Vandelli si è sovrapposta la viabilità moderna, soggetta a volte a traffico intenso. Per permettere ai viandanti di percorrere in sicurezza tutto il viaggio da Modena a Massa, è stato studiato, per le tappe che lo necessitano, un percorso escursionistico, che rimane molto vicino alla Via Vandelli originale ma transita solo su sentieri o strade poco trafficate. Tutte le tappe mantengono lo stesso paese di partenza e arrivo del percorso originale, in modo da poter scegliere ogni giorno quale traccia percorrere.

Le tappe escursionistiche risultano generalmente più lunghe e con un dislivello maggiore, risultando quindi più impegnative, per un totale di 170 km. Tra le possibilità escursionistiche, c'è anche l'opzione di arrivare fino al Mar Tirreno.

L'altimetria del percorso escursionistico, studiato per evitare i tratti di strada trafficata, suddiviso in sette tappe, come nel caso del percorso originale.

Nel 1750, Domenico Vandelli progetta per il Duca Francesco III d'Este, una variante alla Via Vandelli: una nuova strada che collega il palazzo ducale di Sassuolo con la Via Vandelli Modena-Massa. Anche questo tragitto, che parte da Sassuolo, è percorribile a piedi e permette di raggiungere Pavullo nel Frignano in due tappe, sostitutive delle prime due tappe del percorso del 1739 da Modena a Pavullo.

Anche per questo percorso, è proposto il percorso originale e quello escursionistico, secondo i criteri precedentemente descritti.

Partendo da Sassuolo, in rosso l'altimetria del percorso originale del 1750 e in blu l'altimetria del percorso escursionistico studiato per evitare i tratti di strada trafficata, suddivisi in due tappe, che arrivano a Pavullo come le prime due tappe del percorso che parte da Modena.