"Il Direttivo de La Recastello"

Il 15 Novembre 2010 presso la Sede de "La Recastello" a Gazzaniga è avvenuta l'elezione del nuovo Presidente della nostra società sportiva.

Si tratta dell'ex Vice Presidente Luciano Merla, che dopo una breve discussione dei consiglieri, è stato eletto all'unanimità come successore del grande Adriano Maffeis.

In occasione dell'elezione del Presidente si è verificata anche l'elezione dei Consiglieri e la definizione dei ruoli afferenti all'organizzazione che sono sintetizzati di seguito:

PRESIDENTE: Merla Luciano

PRESIDENTE Onorario: Maffeis Adriano

VICE PRESIDENTI: Magni Gigi, Renzi Cristiano, Ghilardini Bruno

CONSIGLIERI: Bonomi Sergio, Bedont Antonio, Caccia Marino, Bonomi Giuseppe, Anesa Giuseppe, Piazzalunga Marco, Galassi Samantha, Gusmini Arnaldo, Gusmini Cornelio.

TESORIERE: Sessantini Maria Rosa

SEGRETARIE: Borsato Sonia, Merla Cristina.

ADDETTO STAMPA: Gusmini Anna.

Inoltre è stato definito il nuovo organo operativo che affiancherà il Consiglio in alcune decisioni urgenti.

Questo nuovo organo è la GIUNTA che è composta da:

Presidente, Vicepresidenti, Tesoriere, Segretarie.

L'ex presidente Adriano Maffeis è stato nominato Presidente Onorario de La Recastello.

Il Consiglio e il neo eletto presidente rinnovano i ringraziementi ad Adriano per l'impegno profuso in questi cinquantuno anni di Presidenza che saranno di esempio per tutti per l'attività futura.

La Recastello RadiciGroup veste nylon

Il Gruppo Radici anche “sponsor tecnico” della società sportiva bergamasca

Un’accoppiata che dura da oltre 20 anni e che nella stagione 2018 rafforza il suo legame: RadiciGroup sponsorizza da due decenni la sezione di atletica leggera della società sportiva bergamasca La Recastello che conta oggi circa 135 atleti dai sei anni in su. La novità di quest’anno è che i tesserati al club orobico potranno abbinare le proprie performance sportive a quelle legate alle divise che indossano, prodotte con i filati innovativi di RadiciGroup.

Il pantaloncino degli atleti è infatti realizzato con un filato in poliammide dalle elevatissime performance, Raditeck® Fine, sino a ora utilizzato soprattutto in ambito aereonautico, nel modo della vela e per i paracadute: applicazioni che richiedono dunque resistenza meccanica all’abrasione e alla lacerazione. Si tratta di un nylon che, impiegato nei capi tecnico-sportivi, a contatto pelle è in grado di assorbire sudore, assicurare traspirabilità e garantire il giusto comfort.

Anche la canotta e la t-shirt degli atleti sono in nylon: il marchio del filato RadiciGroup è Radilon®, con tessuto “Sensitive Fabrics” realizzato da Eurojersey. Anche in questo caso il capo garantisce ottima gestione dell’umidità e comfort a contatto pelle, fondamentali in caso di performance sportive di lunga durata.

«Si tratta di una novità che concretizza ancora di più il forte legame che da sempre contraddistingue la nostra società e RadiciGroup – ha detto Luciano Merla, presidente de La RecastelloHo dei bellissimi ricordi personali del signor Gianni Radici e della sua idea, oltre 20 anni fa, di abbinare il nome Radici alla nostra società sportiva. Oggi sono certo che lui per primo sarebbe soddisfatto nel vedere gli atleti vestire il nylon prodotto negli stabilimenti del Gruppo».

RadiciGroup propone filati greggi e tinti in massa, con titoli che vanno dai 15 ai 200 denari e brillantezza dall’extra lucido al super opaco. Ce ne sono davvero per tutti gli sport.

«Questo è un progetto che ci rende orgogliosi e che ci permette di lavorare “sul campo” – ha sottolineato Marco De Silvestri, Marketing Director della Business Area Comfort Fibres di RadiciGroup Per noi è molto importante avere un ritorno dal consumatore finale sui nostri prodotti: a volte, essendo Radici un produttore di materie prime “a monte” nella filiera tessile, non è facile avere questo riscontro o comunque valutare il contributo dei nostri filati in una performance sportiva. Grazie alla partnership anche “tecnica” con La Recastello possiamo innanzitutto capire meglio esigenze e necessità degli atleti per poi trasformarle in know-how utile alla messa a punto dei nostri prodotti».

«I nostri atleti – conclude Merla – incominceranno già in queste settimane a testare i capi realizzati con i filati Radici per arrivare al mese di maggio in cui alcuni di loro gareggeranno al campionato italiano lunghe distanze e al campionato italiano a staffetta di corsa in montagna. Da presidente mi auguro di salire sul podio… con le nuove divise naturalmente!».