Home

                            A cura di Piernicola Cocchiaro



        Il MAM, Museo d'Arte sul Mare, inaugurato nel Giugno 2012, è un museo permanente all'aperto, che si sviluppa lungo tutto il molo sud di San Benedetto del Tronto ed ospita ben 169 opere d'arte, delle quali 151 sono sculture e 18 sono murali.

        Oltre alle 146 opere scultoree e alle 18 pittoriche, realizzate durante le passate 20 edizioni del Simposio internazionale "Scultura Viva" da 145 artisti provenienti da 37 nazioni di 5 continenti, sono presenti, lungo il suo percorso, altre cinque sculture realizzate da Mario Lupo, Genti Tavanxhiu, Giuseppe Straccia e Marcello Sgattoni.

        L'opera del maestro Mario Lupo, che fu realizzata nel 1986 per iniziativa del Circolo dei Sambenedettesi, è la più grande ed è un bronzo di circa otto metri dedicato al gabbiano Jonathan Livingstone, protagonista del libro di Richard Bach.

        Non meno suggestiva è l'opera monumentale in travertino realizzata nel 2006 da Genti Tavanxhiu, per iniziativa del Lions Club San Benedetto del Tronto Host e dedicata a Monsignor Francesco Sciocchetti.

        Molto interessante inoltre è anche il gruppo scultoreo in travertino, costituito da una “Madonna” posta sugli scogli e rivolta verso un'originale “Natività di Gesù” immersa ma visibile nell'acqua del mare e realizzato tra il 2010 e 2012 dallo scultore naif Giuseppe Straccia su idea di Arturo Ercole e per conto della Lega Navale Italiana

        Originale infine anche la fontana in cemento e ciotoli di fiume, realizzata nel 2010, per conto del Comune dallo scultore Marcello Sgattoni.

        Il Museo d'Arte sul Mare di San Benedetto del Tronto, è unico nel suo genere sia per la bellezza del suo ambiente che per la sua lunghezza di oltre un chilometro.

        Il suo primo tratto, di circa 500 metri, è dedicato alla scultura ed ospita le 146 sculture in basso ed altorilievo e a tutto tondo, realizzate durante le passate edizioni del Simposio internazionale “Scul.tura Viva” sui blocchi frangiflutto in travertino, allineati lungo la passeggiata.

        Il terzo tratto di circa 400 metri, è invece dedicato alla pittura murale ed ospita 18 bellissimi murali di 12 e 24 metri quadrati l'uno, realizzati da famosi street artists italiani e stranieri.