S. Annibale Maria Di Francia

A
nnibale nasce a Messina il 5 luglio 1851 dal cav. Francesco Di Francia e dalla nobildonna Anna Toscano. Terzo di quattro figli, rimane orfano di padre all'età di due anni.
A 18 anni si se nte chiamato dal Signore al Sacerdozio. "la mia vocazione fu improvvisa, irresistibile e sicura...".

Viene consacrato sacerdote il 16 marzo 1878 nella chiesa dello Spirito Santo.
Ancora diacono incontra un povero cieco di nome Francesco Zancone: per Padre Annibale è un incontro provvidenziale. Scopre il quartiere Avignone, il piu' povero di Messina, e vi rimane: la sua carità trasformerà quel luogo in terra santa e la gente che vi abita in popolo di Dio. La carità verso Dio e verso il prossimo diventa la norma che regola la sua vita cristiana e sacerdotale fino all'eroismo.


Animato dallo Spirito Santo ritiene mezzo efficacissimo per la salvezza dell'umanità il comando indicato da Gesù stesso con le parole:

"La Messe è molta , ma gli operai sono pochi. Pregate dunque il padrone della messe perchè mandi operai nella sua messe".

Convinto che nella preghiera per i buoni operai del Vangelo è la risposta per la salvezza dell'umanità, si adopera perchè questa preghiera diventi universale.
Fonda due congregazioni: le Figlie del Divino Zelo e i Rogazionisti affidando loro la missione di pregare, di diffondere la preghiera per le vocazioni ed essere per
primi buoni operai.
Giovanni Paolo II in occasione della beatificazione, avvenuta il 7 ottobre 1990, definisce Padre Annibale "anticipatore e precursore della moderna pastorale delle vocazioni".









La vita di Padre Annibale