chi siamo

Siamo ventuno parrocchie attorno alla città di Mantova e con la Caritas diocesana ci siamo associate nell'Agàpe.

L'associazione è lo strumento che ci siamo date per esplicitare l'attenzione e sollecitudine nei confronti dei poveri e per esprimere una capacità di azione che singolarmente non avremmo altrimenti potuto offrire.

Fondata nel 1993, attualmente l'Agàpe gestisce "C.A.S.A. San Simone", Centro di Ascolto, Servizi e Accoglienza.

Ci siamo associate per mettere il povero al centro delle attenzioni della nostra comunità: è il Vangelo che ce lo chiede; il Magistero della Chiesa ce lo indica.

Associarci significa imparare a fare assieme, superando facili ma inutili campanilismi. Ciò non comporta che l'identità delle nostre parrocchie si disperdano in un contenitore più ampio, ma che nell'associazione entrano le comunità tutte intere, ciascuna con la sua storia, la sua tradizione e la sua caratteristica particolare. Essere insieme è per noi una ricchezza.

Così facendo riusciamo ad aiutare in modo più incisivo le persone, vero "cuore" della nostra azione.

Allo stesso tempo, poter fare meglio e di più ci permette di "alzare lo sguardo" oltre ogni singola particolare situazione per avere anche una esperienza di quanto si muove in termini di povertà e di esclusione nei nostri territori, per comprendere anche i processi e le dinamiche di esclusione che in essi si manifestano. In tal modo, le nostre comunità possono essere rese più consapevoli di quanto accade attorno a loro affinché l'essere comunità di cristiani possa tradursi nel volto concreto delle nostre realtà.

Da ultimo, pensiamo che essere cristiani debba potersi aprire pienamente alla dimensione della cittadinanza a servizio della comunità locale. Il servizio al povero è esperienza preziosa che permette di portare alla comunità civile quelle voci che normalmente si fatica ad avvertire, quelle esperienze che altrimenti rimarrebbero invisibili. Vogliamo dare il nostro contributo come cittadini e come parte della comunità locale portando il nostro apporto al "bene comune" in modo concreto e disinteressato.