QIN NA

"QIN" in cinese significa "afferrare e catturare", nello stesso modo in cui un'aquila afferra la sua preda o un poliziotto cattura un malvivente.

"NA" significa "trattenere e controllare".

Quindi "Qin Na" si può tradurre come "afferrare e controllare". Oltre alle tecniche di presa, che ne suggeriscono il nome, l'arte del Qin Na comprende anche tecniche di pressione e percussione. Mentre le tecniche di presa sono gli elementi fondamentali di quest'arte, le tecniche di pressione e di percussione ne costituiscono la parte avanzata.

Le prese del Qin Na controllano e bloccano le giunture o i muscoli dell'avversario, in maniera che non possa muoversi, neutralizzando la sua capacità nel combattimento.

Le tecniche di pressione sono invece usate per intorpidire gli arti dell'avversario, per procurargli la perdita della coscienza o, eventualmente, per ucciderlo. Queste tecniche sono usate frequentemente anche sulle terminazioni nervose, per provocare estremo dolore e lo svenimento.

Un momento di particolare unione tra quest'arte e la spiritualità si ha nello Shaolin Qin Na, ove l'afferrare e controllare si sposava con il credo dei monaci, che ritenevano sacra ogni vita ...

... evita piuttosto che deviare,    

     devia piuttosto che bloccare,

          blocca piuttosto che ferire,

                    ferisci piuttosto che storpiare,

                         storpia piuttosto che uccidere,

                                perchè ogni vita è preziosa, 

                                ed una vita perduta ... è persa per SEMPRE ... 

                                                                              (Shaolin)

Comments