Benvenuti su RMeteo

Il sito è ancora in costruzione, per informazioni e contatti:

riccardoschiliro@libero.it

Clicca per ascoltare

In Evidenza:

Aggiornamento di Sabato 19 giugno ore 17.30

Buon pomeriggio, oggi ci aggiorniamo esclusivamente sulle temperature che ci aspettano nei prossimi giorni. Come si vede dalla carta allegata prevista per il prossimo mercoledì, (per fortuna) la nostra costa rimarrà al limite dell'aria calda in arrivo dal Nord Africa. Ho evidenziato con la freccia bianca l'isoterma di +19° prevista a 850Hpa (circa 1500 metri) che è comunque in linea con la temperatura attuale ma il sud Italia, fino alle porte di Roma, vedrà sempre alla quota di 850Hpa, temperature che a memoria non ricordo essersi mai registrate nel mese di giugno, isoterme fino a +28° (evidenziate dal cerchio bianco) . Situazione che perdurerà seppur lievemente attenuata fino al week end successivo. Al suolo sulla costa avremo massime intorno ai 30° (oggi massima di 27.6°). Con queste temperature il Mar Mediterraneo subirà un riscaldamento, già oggi la temperatura dell'acqua è di 23,5/24° questo in ottica di potenziali e possibili ingressi freddi futuri potrebbe fornire tanta energia per rovesci e temporali forti. Ci aggiorniamo lunedì sull'evoluzione di questa situazione. I dati citati sono stati rilevati dalla nostra stazione meteo dal sito www.rmeteo.it

Buon week end a tutti.

Riccardo.








SAT Europa visibile SAT Europa top nubi Immagine SAT Italia





WEBCAM Live per gli amanti della neve

RMeteo notizie

La vignetta qui sopra per ricordare a tutti voi di diffidare da chi elabora previsioni meteo oltre i cinque giorni spacciandole per attendibili.

Tornado del 25.09.2020

Dopo aver preso visione diretta (dove possibile) dei danni provocati dal vortice, analizzato riprese video e foto credo che verosimilmente questo sia stato il tragitto nella terraferma del tornado. Una distanza di circa 6 chilometri nella terraferma con potenza distruttiva sono tanti, veramente tanti. Dove ho disegnato il simbolo della saetta è dove si sono riscontrati danni ingenti, come si vede dalla linea gialla tracciata non c'è stato bisogno nemmeno di interpolare i vari simboli la traiettoria sembra davvero precisa e si dirige verso l'alveo del "botro Gonnellino" tra il poggio Pipistrello (96 metri) e l'altro poco più a sud ancora più alto. Un altra particolarità che si può notare è che l'andamento del vortice segue la zona di colore blu più intenso che indica una altitudine sul livello del mare più bassa delle altre. Per quanto esposto sono ancora più convinto che l'ipotesi effetto e paradosso di Venturi ipotizzata nei primi giorni successivi all'evento sia davvero più che plausibile. Posto due mappe una più dettagliata con gli eventi dannosi, l'altra che evidenzia l'altimetria della zona, sperando di aver fatto cosa gradita e magari anche utile.

Eccoci a metà settimana, niente cambia o almeno non così tanto da modificare radicalmente il tempo. Nell'immagine SAT allegata si vede come la zona di alta pressione continui a persistere su gran parte dell'Europa con nebbie diffuse e persistenti nell'est europeo e nemmeno quella vasta perturbazione che si estende dal Portogallo alla Scandinavia riuscirà ad "entrare" nel Mediterraneo. Siamo in autunno inoltrato e l'alta pressione non sempre garantisce tempo soleggiato, infatti infiltrazioni umide da questa sera potranno essere concausa di deboli piogge che a tratti e a carattere intermittente saranno possibili su tutta la nostra provincia e la maremma da stasera e per tutta la giornata di domani. Il vento sarà ancora debole e col passare delle ore girerà da est-nordest nella giornata di domani, ma sempre con intensità molto debole. Insomma leggero peggioramento rispetto ai giorni passati , ci aspettano ancora 48/72 ore umide e uggiose tipicamente di novembre.

Grazie a tutti per la partecipazione attiva al gruppo e buona giornata.