Parrocchia Dio Padre

L’esistenza di un credente è un cammino umile di una coscienza mai rigida e sempre in rapporto con Dio, che sa pentirsi e affidarsi a Lui.

Papa Francesco

Il saluto del Parroco

Domani inizia la seconda settimana del GREST.

È un’esperienza iniziata, nella nostra parrocchia, più di dieci anni fa. E sta felicemente continuando in questi giorni.

Ritengo importante pormi una serie di domande per aiutare me e voi ad andare un po’a fondo nella lettura di questa esperienza: rispetto ai tempi passati si è manifestata qualche novità, quest’anno? a che livello si colloca? c’è un denominatore comune che lega questa con altre esperienze? quale ulteriore passo – negli educatori e animatori – è auspicabile perché si raggiunga una realtà “nuova” e forse anche più significativa?

Vedo di rispondere su quanto mi sono interrogato.

Anche quest’anno, il GREST è un’esperienza che coinvolge quelli delle elementari e delle medie, le loro famiglie, i ragazzi delle superiori, i giovani dei primi anni d’università e alcuni storici adulti. È quasi un popolo rappresentativo dell’intera parrocchia. Il clima che si respira ogni giorno, è bello, sereno, positivo.

La novità che sto constatando, riguarda giovani mamme e papà che si sono presi a carico alcuni servizi, come le iscrizioni, il servizio ai pasti, il controllo delle presenze di ogni giorno. Ma mi sorprende anche la dedizione dei giovani ai più piccoli, fatta di rispetto, di passione, di creatività. E noto che tra i giovani sta emergendo uno stile di famiglia che li gratifica della fatica di star dietro al lavoro dell’oratorio.

Qualcuno può pensare che tutto questo si collochi a livello delle cose pratico-pratiche che sembra attirino di primo acchito chi vuol fare qualcosa per gli altri. Pare infatti di vedere presenze similari in altre iniziative, come le varie feste di cui il calendario di una parrocchia offre la possibilità.

Personalmente ritengo che anche chi lavora a livello apparentemente pratico-pratico, in realtà è interiormente mosso da qualcosa di più importante che magari neanche lui sa spiegarsi.

E qui si apre uno spazio che permetterebbe un’ulteriore scoperta. Ma non è direttamente gestibile da nessuno di noi. Lì vi entra un solo

Maestro: l’Unico che parla al nostro cuore!

Se tre o quattro di noi arrivano a questa esperienza, fa un salto di qualità tutta quanta la comunità. Noi possiamo solo implorarne la Grazia!

Don Angelo

Domenica, 17 giugno 2018

(Da "Il Settimanale" distribuito il sabato e la domenica al termine della Messa)


Liturgia della Parola

V DOMENICA DOPO PENTECOSTE

ANNO B – Rito Ambrosiano – 24 giugno 2018

Cercate sempre il volto del Signore




Grest 2018

È in corso il Grest (3 settimane, dal lunedì al venerdì, dall’11 al 29 giugno).

Per informazioni rivolgersi a Elena Carreri Maestri 331.3418688

Scarica il modulo di iscrizione

2018 GREST Modulo iscrizione .pdf

E' stato distribuito a Milano due il numero di giugno di "Comunità", il mensile della nostra Parrocchia.

Se non lo hai ricevuto puoi trovarlo in chiesa o presso la Segreteria parrocchiale. Per leggerlo subito clicca sull'immagine!


Don Angelo e la redazione di Comunità augurano a tutti BUONE VACANZE!

Il prossimo numero del nostro mensile uscirà a settembre e anche per Il Settimanale è prevista una pausa estiva nei mesi di luglio e agosto. Ma la Parrocchia non va in vacanza… è sempre raggiungibile su questo sito.

Dalla Diocesi:

Il cammino della “Chiesa dalle genti”: una nuova tappa

Il giorno di Pentecoste, festa diocesana delle genti, la commissione per il coordinamento del Sinodo “Chiesa dalle genti” ha pubblicato lo strumento di lavoro per i Consigli diocesani (Presbiterale e Pastorale) ... Il Sinodo diocesano entra così nella sua seconda fase.

Editoriale di mons. Luca Bressan, Presidente della Commissione di coordinamento Sinodo “Chiesa dalle genti”, Vicario episcopale Arcidiocesi di Milano

Il Sinodo Minore è stato avviato domenica 14 gennaio

Coerentemente con le indicazione di papa Francesco per «una Chiesa dell’ascolto», in cui «ascoltare è più che sentire» perché «ciascuno ha qualcosa da imparare» (discorso per l’anniversario dell’Istituzione del Sinodo dei Vescovi, 17 ottobre 2015), l’arcivescovo mons. Delpini ha ritenuto opportuno convocare un Sinodo, definito minore, perché non tratterà tutti gli aspetti della vita della Chiesa, come accadde in quello precedente appunto, ma un solo tema, rimandando ad altri possibili Sinodi la trattazione dei diversi argomenti.

Il Sinodo “La Chiesa dalle genti”, in particolare, aggiornerà quanto contenuto nel capitolo 14 del 47° Sinodo intitolato “Pastorale degli esteri”. La stessa definizione di quel capitolo risente del tempo passato, dal momento che per “esteri” si intendevano allora le persone di altre nazionalità, e che oggi, 22 anni dopo, sono invece parte, per nulla marginale, delle stesse comunità.

La lettera dell'arcivescovo alla Diocesi di Milano

“Chiesa dalle genti”, ecco le tracce per il confronto e l’ascolto

Incontri zonali sulla sinodalità, il calendario e i video delle relazioni

«Chiesa dalle genti, responsabilità e prospettive» è il titolo del testo elaborato dalla Commissione di coordinamento al termine della fase di ascolto, che guiderà il discernimento dei Consigli diocesani

Sinodo minore, ecco lo strumento di lavoro

«Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello», la prima Lettera di Delpini alla Diocesi

Il volumetto del Centro Ambrosiano con le indicazioni di priorità pastorali per l’anno 2017-2018 è disponibile nelle librerie cattoliche.

"Una Chiesa aperta, sinodale, semplificata, corresponsabile, unita pur nella pluriformità di esperienze, sensibile alla qualità della liturgia, attenta ai giovani, responsabile nel discernimento di fronte alle sfide del mondo, che sappia utilizzare al meglio i media diocesani per fare opinione". Sono queste in sintesi le indicazioni pastorali per questo anno dell’arcivescovo Mario Delpini, che significativamente lo scorso 4 ottobre, giorno di San Francesco, ha firmato la sua prima Lettera alla Diocesi. «Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello» è il titolo, che riprende un brano dell’Apocalisse.

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari . Questo sito potrebbe utilizzare cookie di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi negare il consenso a tutti i cookie esci dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

Analisi sito