Parrocchia Dio Padre

L’esistenza di un credente è un cammino umile di una coscienza mai rigida e sempre in rapporto con Dio, che sa pentirsi e affidarsi a Lui.

Papa Francesco

Piero della Francesca

Madonna della Misericordia

Il saluto del Parroco

Nella liturgia ambrosiana oggi celebriamo la più antica Festa della Madonna che c’è a Milano e in Diocesi. E per qualche secolo è stata anche l’unica. Per cui scrivo ancora qualcosa su Maria, pur avendo già parlato di Lei sia nel mensile “Comunità” di Dicembre che nel “Settimanale” di Domenica 3 Dicembre. D’altronde un grande Dottore della Chiesa come S. Bernardo di Chiaravalle afferma: “de Maria nunquam satis”, non basta mai quanto si dice su Maria.

Il Vangelo che ascoltiamo in questa Domenica è quello dell’Annuncio portato dall’Angelo Gabriele a Maria. Forse quella dell’Annunciazione è una delle pagine evangeliche che più hanno affascinato i grandi artisti dei secoli scorsi. Essi hanno rappresentato Maria nel momento in cui dice: “Eccomi!”. In un attimo, in ginocchio, accetta tutto. Non aggiunge altro. Il suo è un senza condizioni, senza difesa: si fida del suo Signore.

Mi ha colpito in questi giorni un rilievo di Ernesto Olivero, fondatore del Sermig. Non ci avevo mai pensato! Egli scrive: “Il di Maria fa inginocchiare Dio!”. Lei lo ha accolto. È diventata Sua Madre. In qualche modo è più grande di Lui. Per questo Le si inginocchia!

Può sembrare strano. Ma tale rilievo, più che esaltare Maria, ci parla di Dio, del Mistero di Dio: di Dio che fa Maria più grande di Lui. E la domanda che rimane in noi è: “Chi è infine questo Dio?”.

Forse farà anche noi “più grandi di Sé”?

don Angelo

Domenica, 17 dicembre 2017

(Da "Il Settimanale" distribuito il sabato e la domenica al termine della Messa)


Liturgia della Parola

DOMENICA DELL’INCARNAZIONE O DELLA DIVINA MATERNITÀ DI MARIA

VI DOMENICA DI AVVENTO - Rito Ambrosiano – 17 dicembre 2017


A Segrate... Natale in musica!

- 25 anni di Natale insieme a Segrate

- Vespri d'Avvento a S. Ambrogio ad Fontes - Concerti

Clicca qui per i programmi completi

Save the date!

Mercoledì 13 dicembre alle 21.00:

Concerto “Back to the future”, musiche tradizionali gospel, con le Jubilant Gospel Girls Choir presso la chiesa 'Dio Padre' di Milano due.



"Comunità" - Mensile di informazione parrocchiale

E' stato distribuito a Milano due il numero di dicembre del nostro mensile parrocchiale "Comunità".

Se non lo hai ricevuto, richiedilo in Segreteria parrocchiale.

Oppure per leggerlo subito clicca qui!


Dalla Diocesi:

Il cantico dei pastori. Natale, testimonianza da offrire

Editoriale di mons. Mario Delpini, Arcivescovo di Milano

"Nel mio presepe quest’anno non ho costruito colline né disegnato cieli stellati, non ho messo statuine d’arte né meccanismi portentosi che muovono braccia di fabbri, accendono luci, trascinano pecore verso la grotta di Betlemme.

Quest’anno il mio presepe è fatto di musica e parola, è un presepe di cantici................ "

Dalla Diocesi:

S. Messe di Avvento in Duomo: l’Arcivescovo invita e incontra sei categorie.

Serve la collaborazione di tutti per estendere l'invito dell'Arcivescovo a queste categorie di persone: sul sito della Diocesi è disponibile un volantino invito per ogni domenica. Farsi carico di diffonderlo e consegnarlo agli interessati è un importante gesto missionario che aiuta l'Arcivescovo a fare giungere a tutti il proprio invito.

I nonni: il 12 novembre - Gli insegnanti: il 19 novembre - I nati nel 1951 come l'Arcivescovo: il 26 novembre - Gli infermieri: il 3 dicembre - Le badanti: il 10 dicembre - Gli sportivi: il 17 dicembre

Chi desidera rispondere all’invito dell’Arcivescovo deve segnalare la propria adesione attraverso un modulo predisposto e presentarsi in Duomo alle 16.45 per il momento di dialogo con monsignor Delpini che precederà la celebrazione.

Tutte le indicazioni su www.chiesadimilano.it

MUSEO DIOCESANO

«L’Adorazione dei Pastori»: un capolavoro che indica la contemplazione e introduce al Mistero

Inaugurata l’esposizione del dipinto del Perugino. «Lasciamoci interpellare da un’opera d’arte che, con la sua storia di fede, provoca in noi una vita di fede», ha detto l’Arcivescovo.

L’opera sarà esposta al Museo Diocesano Carlo Maria Martini (ingresso da piazza Sant’Eustorgio 3) dal 20 ottobre al 28 gennaio 2018, da martedì a domenica dalle 10 alle 18 (lunedì chiuso, eccetto i festivi). Durante questo periodo, che in parte si sovrappone all’Avvento, l’opera sarà anche l’occasione per una riflessione sul Natale, con iniziative specifiche rivolte a studenti, bambini dell’iniziazione cristiana, ragazzi degli oratori, parrocchie. Info: tel. 02.89420019; 02 89402671; info.biglietteria@museodiocesano.it

Tornano gli appuntamenti di “Credere? Parliamone!”

La bellezza del creato

Prima d’iniziare con gli appuntamenti ufficiali, lunedì 11 dicembre 2017 alle 21, nel salone parrocchiale si terrà una serata straordinaria nell’ambito del ciclo d’incontri 2018.

L’astronomo Paolo Conconi, già direttore dell’Osservatorio Astronomico di Brera a Merate, ci accompagnerà in un viaggio interstellare con racconti e immagini catturate dal potente telescopio di Merate. Astrofisico stimato in campo internazionale, Conconi ha contribuito alla progettazione della strumentazione ottica del telescopio con la costruzione di lenti innovative.

Ecco il programma di tutti gli incontri


Centro Culturale S. Rocco

Iniziative culturali delle Parrocchie di Segrate

Programma eventi dicembre 2017 - aprile 2018

«Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello», la prima Lettera di Delpini alla Diocesi

Il volumetto del Centro Ambrosiano con le indicazioni di priorità pastorali per l’anno 2017-2018 è disponibile nelle librerie cattoliche.

"Una Chiesa aperta, sinodale, semplificata, corresponsabile, unita pur nella pluriformità di esperienze, sensibile alla qualità della liturgia, attenta ai giovani, responsabile nel discernimento di fronte alle sfide del mondo, che sappia utilizzare al meglio i media diocesani per fare opinione". Sono queste in sintesi le indicazioni pastorali per questo anno dell’arcivescovo Mario Delpini, che significativamente lo scorso 4 ottobre, giorno di San Francesco, ha firmato la sua prima Lettera alla Diocesi. «Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello» è il titolo, che riprende un brano dell’Apocalisse.

PREGHIERA PER LA CHIESA DI MILANO

Padre nostro che sei nei cieli, venga il tuo regno: ispira la nostra Chiesa perché, insieme con il suo Vescovo attenda, invochi, prepari la venuta del tuo Regno. Concedi alla nostra Chiesa di essere libera, lieta, unita, per non ripiegarsi sulle sue paure e sulle sue povertà, e ardere per il desiderio di condividere la gioia del Vangelo.

Padre nostro che sei nei cieli, sia fatta la tua volontà: manifesta anche nella vita e nelle parole della nostra Chiesa e del suo Vescovo il tuo desiderio che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità.

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome: l’amore che unisce i tuoi discepoli, la sapienza e la fortezza dello Spirito, l’audacia nel costruire un convivere fraterno renda intensa la gioia, coraggioso il cammino, limpida la testimonianza per annunciare che la terra è piena della tua gloria.

Mons. Mario Delpini Arcivescovo di Milano

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari . Questo sito potrebbe utilizzare cookie di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi negare il consenso a tutti i cookie esci dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

Analisi sito