Parrocchia Dio Padre

L’esistenza di un credente è un cammino umile di una coscienza mai rigida e sempre in rapporto con Dio, che sa pentirsi e affidarsi a Lui.

Papa Francesco

Il saluto del Parroco

Alla Veglia Missionaria celebrata nel Duomo, questo Sabato, 21 Ottobre, tre Sacerdoti diocesani ricevono il Crocifisso perché vanno in missione. Inizieranno una presenza esattamente nell’isola di Cuba, diocesi di Santiago.

Quando l’Arcivescovo Scola aveva lanciato un appello ai Sacerdoti a rendersi disponibili per questa missione, in quindici avevano risposto “Sì”.

Qualcuno potrebbe pensare che non è giusto inviare preti altrove, quando non ne abbiamo per colmare le necessità impellenti del nostro territorio. Ma se ci lasciamo prendere da questi ragionamenti, rischiamo di uscire dall’ottica del Vangelo, per adeguarci ai calcoli aziendali di questo mondo.

Se vogliamo solo far funzionare i nostri Oratori, provvedere ai nostri usi e costumi (Prime Comunioni, Cresime, Funerali e quant’altro), potremmo portare avanti solo una religiosità pagana e non il Vangelo.

Questo chiede di essere Missionari, cioè: di guardare al mondo e non solo al nostro piccolo orticello. E lo chiede a tutti, non solo ai preti, alle suore, ai religiosi.

Per questo il Papa ha intitolato il Messaggio inviato a tutta la Chiesa per la GIORNATA MISSIONARIA 2017: “La missione al cuore della

fede cristiana”.

Il che significa che se non condividiamo la dimensione missionaria, non possiamo vivere: ci manca il cuore!

Dato che un primo modo di sostegno alle Missioni è di dare un aiuto finanziario, suggerisco a chi lo vuole di consegnare una busta a parte o in Segreteria o a me. GRAZIE!

don Angelo

(Da "Il Settimanale" distribuito il sabato e la domenica al termine della Messa)


Liturgia della Parola

PRIMA DOMENICA DOPO LA DEDICAZIONE

Anno A - Rito Ambrosiano – 22 ottobre 2017

Annunciate a tutti i popoli le opere di Dio.


Catechesi dell'Iniziazione cristiana 2017-2018

Abbiamo pubblicato il programma da ottobre a maggio per la terza, quarta e quinta elementare e da novembre a maggio per la seconda elementare.

Nel programma vengono indicati il primo e l’ultimo incontro e gli incontri che non ci saranno causa ponti o settimana bianca.

Per informazioni: diopadre.catechesi@gmail.com

Lo puoi scaricare cliccando qui




E' stato distribuito a Milano due il numero di ottobre del nostro mensile parrocchiale "Comunità".

Se non lo hai ricevuto, richiedilo in Segreteria.

Oppure clicca qui per leggerlo subito!



Dalla Diocesi:

Editoriale di mons. Franco Agnesi, Vicario Episcopale

Accogliere l’Arcivescovo Mario:

la bellezza di un cammino di concretezza

«Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello», la prima Lettera di Delpini alla Diocesi

Il volumetto del Centro Ambrosiano con le indicazioni di priorità pastorali per l’anno 2017-2018 è disponibile nelle librerie cattoliche.

"Una Chiesa aperta, sinodale, semplificata, corresponsabile, unita pur nella pluriformità di esperienze, sensibile alla qualità della liturgia, attenta ai giovani, responsabile nel discernimento di fronte alle sfide del mondo, che sappia utilizzare al meglio i media diocesani per fare opinione". Sono queste in sintesi le indicazioni pastorali per questo anno dell’arcivescovo Mario Delpini, che significativamente lo scorso 4 ottobre, giorno di San Francesco, ha firmato la sua prima Lettera alla Diocesi. «Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello» è il titolo, che riprende un brano dell’Apocalisse.

Delpini: «Non disperate dei giovani e della società, Dio ama ciascuno e lo rende capace di amare»

Nel giorno del suo ingresso in Diocesi, ricevuto dal cardinale Scola il Pastorale di San Carlo, il nuovo Arcivescovo ha presieduto il Pontificale davanti a 6 mila persone. Il suo invito ai fedeli, ai fratelli e sorelle di altre religioni o non credenti e alle istituzioni civili per lavorare insieme

di Pino NARDI

8 settembre

Scola: «Vi dico grazie, mio popolo. Coltivate la speranza»

Il cardinale Scola, in un Duomo gremito di migliaia di fedeli, ha presieduto il Pontificale solenne con cui ha salutato la Diocesi da lui guidata per 6 anni. «La Chiesa milanese è ancora, nelle sue radici, una Chiesa di popolo. Tutti gli uomini e le donne che vivono sul territorio ambrosiano, possono fare l’esperienza del bell’amore incontrando il volto di Gesù»

PREGHIERA PER LA CHIESA DI MILANO

Padre nostro che sei nei cieli, venga il tuo regno: ispira la nostra Chiesa perché, insieme con il suo Vescovo attenda, invochi, prepari la venuta del tuo Regno. Concedi alla nostra Chiesa di essere libera, lieta, unita, per non ripiegarsi sulle sue paure e sulle sue povertà, e ardere per il desiderio di condividere la gioia del Vangelo.

Padre nostro che sei nei cieli, sia fatta la tua volontà: manifesta anche nella vita e nelle parole della nostra Chiesa e del suo Vescovo il tuo desiderio che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità.

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome: l’amore che unisce i tuoi discepoli, la sapienza e la fortezza dello Spirito, l’audacia nel costruire un convivere fraterno renda intensa la gioia, coraggioso il cammino, limpida la testimonianza per annunciare che la terra è piena della tua gloria.

Mons. Mario Delpini Arcivescovo di Milano

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari . Questo sito potrebbe utilizzare cookie di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi negare il consenso a tutti i cookie esci dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

Analisi sito