Parrocchia Dio Padre

L’esistenza di un credente è un cammino umile di una coscienza mai rigida e sempre in rapporto con Dio, che sa pentirsi e affidarsi a Lui.

Papa Francesco

Il saluto del Parroco

Celebriamo in questa Domenica la 55a Giornata Mondiale di preghiera per le Vocazioni.

E “caso vuole” che nell’Ottobre prossimo si svolga la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi appunto sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.

Nel Messaggio per questa Giornata il Papa invita tutti i fedeli a prendere coscienza che Dio ci chiama alla gioia: “Nella diversità e nella specificità di ogni vocazione, personale ed ecclesiale, si tratta di ascoltare, discernere e vivere questa Parola che ci chiama dall’alto”.

La nostra missione personale può svolgersi nella Chiesa o nel mondo. Sia nell’uno che nell’altro ambito siamo stati preceduti da nostri fratelli e sorelle che hanno dato la vita perché il Vangelo si incarnasse tra gli uomini e nelle società.

Il mio riferimento non è solo all’enorme patrimonio ecclesiale dei Martiri per la Fede. Ma, ricorrendo nei prossimi giorni l’anniversario della Liberazione, penso ai numerosissimi giovani (e non solo) che sono morti perché la libertà, la giustizia e la pace forgiassero una nuova società. Anche loro sono dei chiamati da Dio.

Se prendessimo coscienza di queste nostre radici, il contributo alla società che ci circonda acquisterebbe da parte nostra una qualifica più elevata. Vedremmo qualcosa di più bello!

Don Angelo

Domenica, 22 aprile 2018

(Da "Il Settimanale" distribuito il sabato e la domenica al termine della Messa)


Liturgia della Parola

IV DOMENICA DI PASQUA

Giornata mondiale di preghiera per le Vocazioni

Anno B - Rito Ambrosiano – 22 aprile 2018

Ti esalto, Signore, perché mi hai liberato


Dalla Diocesi:

Pronti a pensarci come “Chiesa dalle genti”

Dopo una prima fase di ascolto capillare, il Sinodo diocesano entra ora in un momento successivo, cruciale per il suo sviluppo. (...) Il lavoro delle parrocchie, il lavoro dei singoli cristiani e delle comunità non è finito: invitiamo tutti a leggere con attenzione le tracce che a breve pubblicheremo sul sito del Sinodo, per continuare a discernere assieme (passando i vari suggerimenti che vi verranno a qualche componente del consiglio presbiterale o pastorale) come Milano può essere Chiesa dalle genti.

Editoriale di Mons. Luca Bressan, Presidente della Commissione di coordinamento Sinodo “Chiesa dalle genti”, Vicario episcopale Arcidiocesi di Milano


Week end di arte e fede

sabato 21 e domenica 22 aprile

Per meglio conoscere le chiesette antiche di Segrate

Visite guidate ogni 30 minuti dalle 15:00 alle 18:30 (ultimo ingresso)

A CURA DEL COORDINAMENTO PARROCCHIE DI SEGRATE



E' stato distribuito a Milano due il numero di aprile di "Comunità", il mensile della nostra Parrocchia.

Se non lo hai ricevuto puoi trovarlo in chiesa o presso la Segreteria parrocchiale.


Per leggerlo subito clicca qui!


La Passione secondo Previati al Museo Diocesano

Uno straordinario evento culturale, con l'esposizione della "Via al Calvario" donata al museo intitolato al cardinal Martini e la versione proveniente da Tortona, insieme alla Via Crucis del maestro del divisionismo. Iniziative appositamente ideate per scuole, oratori, parrocchie.

Il Museo Diocesano C.M. Martini, nel Complesso dei Chiostri di Sant’Eustorgio a Milano, propone per il periodo quaresimale e pasquale la mostra “Gaetano Previati (1852-1919). La Passione”, organizzata in collaborazione con i Musei Vaticani e col patrocinio dell’Arcidiocesi di Milano. In esposizione un nucleo di opere sacre di Previati, maestro del divisionismo italiano.

La visita, consigliata a tutti, è un’occasione straordinaria di riflessione su un percorso intenso e di grande spiritualità. Inaugurata il 19 febbraio, la mostra resterà aperta fino al 20 maggio 2018


Centro Culturale S. Rocco

Iniziative culturali delle Parrocchie di Segrate

Programma eventi dicembre 2017 - aprile 2018

Il Sinodo Minore è stato avviato domenica 14 gennaio

Coerentemente con le indicazione di papa Francesco per «una Chiesa dell’ascolto», in cui «ascoltare è più che sentire» perché «ciascuno ha qualcosa da imparare» (discorso per l’anniversario dell’Istituzione del Sinodo dei Vescovi, 17 ottobre 2015), l’arcivescovo mons. Delpini ha ritenuto opportuno convocare un Sinodo, definito minore, perché non tratterà tutti gli aspetti della vita della Chiesa, come accadde in quello precedente appunto, ma un solo tema, rimandando ad altri possibili Sinodi la trattazione dei diversi argomenti.

Il Sinodo “La Chiesa dalle genti”, in particolare, aggiornerà quanto contenuto nel capitolo 14 del 47° Sinodo intitolato “Pastorale degli esteri”. La stessa definizione di quel capitolo risente del tempo passato, dal momento che per “esteri” si intendevano allora le persone di altre nazionalità, e che oggi, 22 anni dopo, sono invece parte, per nulla marginale, delle stesse comunità.

La lettera dell'arcivescovo alla Diocesi di Milano

“Chiesa dalle genti”, ecco le tracce per il confronto e l’ascolto

Incontri zonali sulla sinodalità, il calendario e i video delle relazioni

«Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello», la prima Lettera di Delpini alla Diocesi

Il volumetto del Centro Ambrosiano con le indicazioni di priorità pastorali per l’anno 2017-2018 è disponibile nelle librerie cattoliche.

"Una Chiesa aperta, sinodale, semplificata, corresponsabile, unita pur nella pluriformità di esperienze, sensibile alla qualità della liturgia, attenta ai giovani, responsabile nel discernimento di fronte alle sfide del mondo, che sappia utilizzare al meglio i media diocesani per fare opinione". Sono queste in sintesi le indicazioni pastorali per questo anno dell’arcivescovo Mario Delpini, che significativamente lo scorso 4 ottobre, giorno di San Francesco, ha firmato la sua prima Lettera alla Diocesi. «Vieni, ti mostrerò la sposa dell’Agnello» è il titolo, che riprende un brano dell’Apocalisse.

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari . Questo sito potrebbe utilizzare cookie di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi negare il consenso a tutti i cookie esci dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

Analisi sito