M. Matajur mt. 1641

Prossima Escursione

24 agosto 2022 - Cima M. Matajur mt. 1641

Scarica la locandina

MATAJUR

(acc. Ostanello - Lazzarin) (Tab. 041)

COM A: Disl. m.880 (E) ore 5: (PP) Masseris m.760 - s. 736a - M. Matajur m.1641 - sent. 725 - Rif. Pelizzo - Montemaggiore.

COM B: Disl. m.320 (E) ore 2: PP Rifugio Pelizzo (mt 1325) - sentiero 736 - Cima Matajur (mt. 1641) Rifugio Pelizzo con com A .

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image
  • Relazione dell’escursione il giovedì che precede la stessa presso il DLF di Treviso ore 21.00.

  • Il trasporto si effettua con corriera al raggiungimento di 35 persone.

  • Per motivi organizzativi dare adesione con largo anticipo.

  • OBBLIGO MASCHERINA IN PULMAN.


  • LUOGO E ORA DI PARTENZA: Piazzale D.L.F. 06.30

  • DIFFICOLTA’ : COM A (E) ore 5 COM B (E) ore 2

  • VESTIARIO E ATTREZZATURE: medio alta montagna.

  • PRANZO : AL SACCO

  • ORA RIENTRO PREVISTA: 20.00

TEL.: (telefonate urgenti) - 349 / 3326560

Massima puntualità. Fare riferimento al responsabili della escursione.


Il Monte Matajur m.1641

Il Matajur, detto anche Monte Re e Baba in dialetto sloveno locale, è una montagna delle Prealpi Giulie alta 1.641 m. Si trova nella parte orientale del Friuli ed è l'altura che sovrasta la città di Cividale.

Il periodo di formazione del monte non è precisamente databile in quanto risulta composto, per lo più, da materiale sedimentario dei periodi compresi tra il giurassico ed il cretacico superiore. Sondaggi effettuati sui versanti del monte hanno portato all'individuazione di tracce di oro con zinco, argento e mercurio nativo.

La salita al monte, che è rivestito fino alla vetta da boschi (pioppi, castagni, ontani verdi) o prati, non presenta particolare difficoltà per la scarsa pendenza dei fianchi. Il modo più breve e semplice per raggiungere la vetta è quello di iniziare la salita partendo dal rifugio Pelizzo, che è raggiungibile in auto con una comoda strada asfaltata. Come alternativa si può partire dalla frazione di Mersino da dove mulattiere e sentieri, che attraversano boschi e prati dove crescono narcisi, crochi, fragole, lamponi e mirtilli, portano, in circa un'ora e mezzo e senza difficoltà, alla meta.

Sulla cima del monte spicca la chiesetta del Cristo Redentore, costruita sulle macerie della cappella inaugurata nel 1901 per ricordare i diciannove secoli dalla Redenzione e colpita prima da un fulmine e quindi distrutta dalle vicende belliche legate alla bataglia di Caporetto.

Dalla cima si può osservare un magnifico panorama che spazia dal Carso, all'Istria, alla laguna di Grado e alle cime del Canin, del Mangart, del Tricorno, del Monte Nero e delle Dolomiti.

La Cappella dedicata al Redentore sulla cima del Matajur

La Cappella dedicata al Redentore sulla cima del Matajur


La cima del monte è stata, fin da tempi remoti, terra di confine: dapprima con l'Austria, poi con la Jugoslavia ed, oggigiorno, con la repubblica di Slovenia

Ai piedi del versante settentrionale del Matajur scorre la Strada Statale 54 del Friuli, che è la via di comunicazione più agevole tra l'Italia e la Slovenia per chi deve accedere al tratto medio dell'Isonzo.

Il monte Matajur e le sue pendici sono interessate dai Sentieri Italia individuati dai segnavia CAI numero 736 e 725 e dal sentiero numero 749.

Foto ultime escursioni

Col Duro

vai alla gallery

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

Col Duro - Balcone panoramico

Il Col Duro supera appena i 2.000 metri (2.033 m) e si trova vicino al più famoso monte Rite. Da cima secondaria presenta però tante opportunità per l’escursionista curioso. Si trova isolato in un bell’angolo della Valzoldana permettendo magnifiche visioni sia sulla valle dei Boite che naturalmente in quella Zoldana. Impressionati le visioni dell’Antelao e del gruppo del Sorapis. Ma l’aspetto che abbiamo trovato più intrigante riguarda il fatto che la cima di raggiunge per vecchie tracce di sentiero in buona parte abbandonate, rimasugli di vecchi percorsi di pascolo ormai trascurate. In pochi salgono questa secondaria cima, ma che regala il gusto della scoperta.

Apertura tesseramento 2022

Sono aperte le iscrizioni per il tesseramento al Gruppo Escursionisti anno 2022.

Vista l"impossibilità di ritrovarci per la tradizionale serata "diapositive" e tesseramento, quest' anno il rinnovo per il 2022 sarà effettuato presso la Segreteria del DLF di Treviso.

La Segreteria sarà aperta da giovedì 7 gennaio 2022 orario 09.00 - 13.00.

Vi aspettiamo. Il Capo Gruppo

Giancarlo Cesarino

Calendario escursioni

Con calendario escursioni puoi vedere tutte li foto piu belle delle escursioni effettuate dal 2016. Per potervi accedere vai alla data cui è stata effettuata l'escursione; clicca sopra la data: alla voce descrizione clicca sul link e si apre l 'album foto di quella escursione.

In Biblioteca

Tutti i giovedì dalle ore 21.00 consultabili presso la nostra bliblioteca, guide, carte topografiche ecc. SI possono anche ritirare libri.

RIUNIONE DEL GIOVEDI

Il Gruppo Escursionisti del D.L.F. di Treviso si ritrova tutti i giovedì alle ore 21.00 presso la sala assemblee del Dopolavoro Ferroviario di Treviso in via Benzi 86 dalle ore 21.00. In queste serate vengono relazionate dai responsabili le escursioni prossime da fare. Si può inoltre prenotare la Casa Vivaio, e ritirare le chiavi nel caso questa sia già stata assegnata. In alcune particolari occasioni ci si ritrova anche per festeggiare compleanni di amici, oppure nelle occasioni delle festività per lo scambio di auguri. Disponibile un'ampia biblioteca, con pubblicazioni varie a disposizione dei soci. Si possono consultare carte topografiche e quant'altro utli per l'organizzazione delle escursioni.

Diventa Socio DLF

Turismo, sport, cultura, servizi e sconti negli esercizi commerciali e nelle strutture specialistiche convenzionate. Sono questi i principali settori in cui sono attive le vantaggiose proposte che il DLF riserva ai soci, sia a livello nazionale che locale.

Tutti possono iscriversi al DLF. I dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane* in servizio o in pensione fanno parte della categoria dei soci ferrovieri, mentre i loro familiari e i non ferrovieri rientrano in quella dei soci frequentatori.

Per maggiori informazioni clicca qui

Tempo liebero

IN TEMPO REALE:

  • Aggiornamenti e notifiche;

  • Servizi;

  • News ed eventi;

  • Sconti negli esercizi convenzionati.