...dal Web

ZERO ROBOTICS: TRE SCUOLE ITALIANE PREMIATE AL CAMPIONATO MONDIALE

Sono tre le squadre italiane che, giovedì scorso, sono state proclamate vincitrici del Campionato Mondiale di Zero Robotics, il torneo internazionale tra studentesse e studenti delle scuole superiori che si sfidano nella programmazione degli Spheres (Synchronized Position Hold, Engage, Reorient Experimental Satellites), piccoli satelliti sferici realizzati dal MIT (Massachusetts Institute of Technology) e ospitati all'interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Le squadre erano composte da alunne e alunni dell'ITIS G.B. Pininfarina di Moncalieri, dell'ITIS G. Galilei di Livorno, del Liceo Scientifico Statale Leonardo Da Vinci di Treviso, del Liceo Scientifico Statale E. Fermi di Padova e dell'IISS Ettore Majorana di Seriate, che hanno sviluppato, in collaborazione con altre studentesse e studenti americani, programmi per controllare, in modo completamente autonomo, i robot a bordo dell'ISS.

Per saperne di più: http://www.aise.it/comunita/zero-robotics-tre-scuole-italiane-premiate-al-campionato-mondiale-/104128/1/1/4543

Italie : les jeunes se tournent vers l'agriculture

En Italie, de plus en plus de jeunes s'installent à la ferme. La plupart ont fait des études supérieures et ne sont pas de doux rêveurs.

source: https://www.francetvinfo.fr/economie/emploi/metiers/agriculture/italie-les-jeunes-se-tournent-vers-l-agriculture_2563345.htm


ASSEGNATI GLI OSCAR DELL’ECOTURISMO 2018

C’è anche Italy! MONDO, un'azienda che da quasi 10 anni promuove il turismo genealogico nel nostro Paese lavorando sulla ricerca delle origini dei discendenti dei nostri connazionali all'estero, tra le eccellenze nel campo turistico quelle premiate il 30 novembre, alla BTO di Firenze con gli Oscar dell’Ecoturismo 2018. I riconoscimenti sono stati assegnati da Legambiente, in collaborazione con Federparchi, ad alberghi, hotel, stabilimenti balneari, agriturismi, parchi e aree protette che si sono messi in luce grazie alle pratiche innovative e alle migliori soluzioni di ecosostenibilità. In totale nella vetrina di Legambiente figurano 15 strutture turistiche ricettive e 7 aree protette (tra parchi naturali nazionali, regionali e aree marine protette), per un totale di ben 13 regioni coinvolte.

Per saperne di più: http://www.aise.it/ambiente-e-ricerca/assegnati-gli-oscar-dellecoturismo-2018-/101591/1/1/3797

La pizza napoletana entra nel patrimonio Unesco

L'arte del pizzaiolo è stata riconosciuta come patrimonio intangibile dell'umanità. Una bella soddisfazione per l'Italia.

"Per l'Unesco, si legge nella decisione finale, "il know-how culinario legato alla produzione della pizza, che comprende gesti, canzoni, espressioni visuali, gergo locale, capacità di maneggiare l'impasto della pizza, esibirsi e condividere è un indiscutibile patrimonio culturale".

Per saperne di più:

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/12/07/news/l_arte_della_pizzaiuolo_napoletano_diventa_patrimonio_dell_unesco-183325106/

ENOGASTRONOMIA MADE IN ITALY, CHE PASSIONE

1 TURISTA SU 4 NON RINUNCIA A DEGUSTARE PRODOTTI DEI NOSTRI TERRITORI

L’enogastronomia si conferma come una delle principali attrattive in grado di motivare gli arrivi turistici in Italia: il 25,9% dei visitatori che arrivano nel nostro Paese degusta vini e piatti made in Italy, il 18,7% acquista in loco prodotti tipici e/o artigianali del territorio, l’11,3% partecipa ad eventi enogastronomici. Ancor più nello specifico, l’1,6% dei turisti partecipa alle fasi di produzione in aziende dell’agroalimentare o dell’artigianato.

La relazione tra turismo ed enogastronomia è stato al centro di “Dal km. zero le emozioni del turismo. Agricoltura e turismo, volano dell’identità nazionale”, workshop organizzato da Unioncamere a Napoli venerdì 24 novembre nell’ambito della seconda tappa del Tour “Le campagne in città” di Coldiretti.

Tra le ragioni di scelta della destinazione di vacanza il turismo enogastronomico è la terza in assoluto, subito dopo quella culturale e naturalistica. Complessivamente sono quasi 211 milioni le presenze turistiche in Italia prodotte da chi effettua queste tipologie di acquisti, riferibili a oltre 19 milioni di turisti.

(fonte: aise.it)

Articolo completo:

http://www.aise.it/made-in-italy/enogastronomia-made-in-italy-che-passione-1-turista-su-4-non-rinuncia-a-degustare-prodotti-dei-nostri-territori/101210/157



Dall'Italia pelle salvavita per bimbo 'farfalla'

Modificata e trapiantata nell'80% del corpo

Pelle corretta dal suo difetto genetico, e coltivata in laboratorio, e' stata trapiantata nell'80% del corpo di un 'bambino farfalla', colpito dalla malattia genetica chiamata epidermolisi bollosa giunzionale, che rende la pelle fragile come le ali di una farfalla. L'intervento, pubblicato su Nature, è avvenuto in Germania nel 2015, con la pelle rigenerata in Italia dal gruppo di Michele De Luca, dell'università di Modena e Reggio Emilia.

Per saperne di più :

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/biotech/2017/11/08/dallitalia-pelle-salvavita-per-bimbo-farfalla_13e43d5d-1cd7-4903-8b7b-dc1352c39ed6.html

Ecco il 'font' che aiuta i dislessici, l'idea italiana che piace a Microsoft

La start up italiana, EasyReading ha creato un nuovo "font" che ha dimostrato di facilitare la lettura a tutti. L'ordine degli Psicologi lo ha provato con 600 bambini di quinta elementare: "Il miglioramento equivale a un anno in più". Diverse case editrici lo hanno già adottato, e il colosso della Silicon Valley lo sta testando insieme a un'università italiana.

Per saperne di più:

http://www.repubblica.it/scuola/2017/11/20/news/ecco_il_font_che_aiuta_i_dislessici_l_idea_italiana_che_piace_a_microsoft-181594925/

Scuole di moda, tre italiane tra le 10 migliori nel mondo

Tre italiane tra le dieci migliori scuole di moda in tutto il mondo nel nuovo BoF Global Fashion School Rankings del 2017, la classifica pubblicata dal noto magazine. Ogni anno, infatti, la piattaforma editoriale fondata da Imran Amed svolge un'analisi sui programmi dei corsi post diploma e master presenti in più di 70 scuole in tutto il mondo. In valutazione parametri come l'influenza a livello internazionale, la qualità della didattica e la preparazione dei diplomati verso il mondo del lavoro.

Prima delle italiane, al quinto posto nella classifica internazionale per l'offerta formativa orientata al fashion business, Polimoda si conferma per il terzo anno consecutivo. Negli ultimi anni la scuola ha ampliato la proposta dei Master nelle aree del business e della comunicazione della moda.

Per saperne di più: http://www.ansa.it/lifestyle/notizie/moda/stilisti/2017/11/03/scuole-di-moda-tre-italiane-tra-le-10-migliori-nel-mondo_5c779be6-e19a-4df9-bb0d-c957ca301120.html


AirPod, nasce in Sardegna la prima auto ad aria compressa

Brevetto francese, 3 posti, 150 km di autonomia, 8000 euro

Sarà costruita anche in Sardegna, a Bolotana in provincia di Nuoro, la prima auto al mondo con motore ad aria compressa, a zero emissioni inquinanti. Si chiama AirPod, è stata inventata e realizzata dall'ingegnere francese Guy Negre e dalla sua azienda Mdi, con sede a Nizza. In Sardegna un gruppo di imprenditori sardi e del Norditalia ha preso in licenza il brevetto Mdi: dalla prossima primavera metteranno sul mercato l'AirPod, una minicar ecologica da 8.000 euro.

La novità del veicolo (presentato in anteprima alla fiera Ecomondo di Rimini) è il motore ad aria compressa, totalmente ecologico. Due bombole d'aria ad alta pressione fanno girare una ventola che muove le ruote. Per ricaricare le bombole, si attacca l'auto ad una presa elettrica: la stessa ventola, girando in direzione opposta, pompa aria compressa nei due contenitori.

L'auto ha un'autonomia di 150 km e una velocità massima di 80 km all'ora. Per la ricarica ha bisogno di 18 kilowatt: servono dalle 3 alle 6 ore, a seconda della presa, a un costo complessivo di 5 o 6 euro. L'AirPod ha una carrozzeria in materiale plastico, è lunga due metri e larga uno e mezzo, può portare un conducente davanti e due passeggeri dietro, con patente B. C'è anche un modello più piccolo, che richiede solo la patente A. L'auto può essere allestita come furgone (2 metri cubi di bagagliaio), furgone refrigerato e pickup.

In Sardegna sarà costruita su licenza dalla Air Mobility, con sede a Cagliari. Lo stabilimento è a Bolotana, nel Nuorese, e a regime occuperà 35 persone.

Fonte: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/mobilita/2017/11/08/airpod-nasce-in-sardegna-la-prima-auto-ad-aria-compressa_8a058b0b-3596-4dc2-ae07-2b2e665dec9a.html



Buon compleanno Slow Food

Ha cambiato il punto di vista sul cibo, ha creato per gli agricoltori e i piccoli artigiani del gusto una rete "Terra Madre" per cercare un posto al sole e riuscire a restare sul mercato ormai globalizzato, è diventato simbolo di buona tavola e buone scelte per fare la spesa: Slow food, intuizione di Carlo Petrini e del gruppo di amici-commensali che in principio si chiamava Arcigola, è diventato in 30 anni un movimento, quello della chiocciola, su scala globale. Il concetto di slow food appare per la prima volta proprio il 3 novembre 1987 come ideale programmatico sul Gambero Rosso, che all'epoca era un inserto gastronomico, creato da Stefano Bonilli, dello storico quotidiano comunista il manifesto.

Per saperne di più:

http://www.repubblica.it/sapori/2017/11/03/news/slow_food_30_anni_di_storia-179866285/?refresh_ce

Oltre 2 milioni di studenti per l'italiano nel mondo

I dati sull'insegnamento della lingua italiana sono stati aggiornati e pubblicati nel "Libro bianco della lingua italiana nel mondo 2017", presentato due giorni fa a palazzo Firenze, a Roma , in occasione dell'evento "L'Italiano nel mondo che cambia 2017". Questo testo contiene anche le analisi e le strategie di promozione linguistica all'estero.

I dati presentati sono il risultato del lavoro di raccolta condotto dalla rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura per l’anno accademico 2015/2016, grazie anche alla collaborazione dei membri dell’Associazione CLIQ (Società Dante Alighieri, Università per Stranieri di Perugia, Università per Stranieri di Siena, Università Roma 3) e delle scuole private aderenti all’Associazione ASILS.

Per saperne di più:

http://www.aise.it/lingua-e-cultura-allestero/oltre-2-milioni-di-studenti-per-litaliano-nel-mondo/98546/1/1/3797


Ecco come Servillo diventa Berlusconi

Ecco la prima foto ufficiale di Toni Servillo nei panni di Silvio Berlusconi nel nuovo film di Paolo Sorrentino 'Loro'.

Dopo aver interpretato Andreotti, una nuova sfida per l'attore napoletano e per il suo truccatore. 'Loro' è una produzione Indigo Film, in coproduzione con Pathé che ne curerà anche le vendite internazionali. Il film è stato acquistato da Focus Features per la distribuzione in Italia di Universal Pictures.

fonte: http://www.adnkronos.com/intrattenimento/spettacolo/2017/10/07/servillo-berlusconi-prime-foto-set-loro_BsexwrcNX6ux9z5ySh89OM.html


Italia leader Ue nel riciclo, raddoppia la media degli altri Paesi

L’Italia è il Paese europeo con la più alta percentuale di riciclo sulla totalità dei rifiuti (urbani, industriali, etc.). Con il 76,9% di rifiuti avviati a riciclo presenta una incidenza più che doppia rispetto alla media europea (solo il 37%) e ben superiore rispetto a tutti gli altri grandi Paesi europei: la Francia è al 54%, il Regno Unito al 44%, la Germania al 43%. A rilevarlo, i dati più recenti di Eurostat.

Per saperne di più: http://www.adnkronos.com/sostenibilita/risorse/2017/10/09/italia-leader-nel-riciclo-raddoppia-media-degli-altri-paesi_AqTs4jSVW5arV1b96QnpMM.html


'A Ciambra' è il candidato italiano all'Oscar 2018.

Il film di Jonas Carpignano, ambientato nella comunità Rom di Gioia Tauro, è stato designato dalla commissione dell'Anica a rappresentare l'Italia nella corsa al miglior film in lingua non inglese agli Oscar 2018. Tra i suoi produttori un "padrino" come Martin Scorsese

Per saperne di più: http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2017/09/26/news/candidato_italiano_all_oscar-176527846/?ref=nl-Ultimo-minuto-ore-13_26-09-2017


NUOVI ITALIANI IN FRANCIA

A PARIGI IL SECONDO INCONTRO DI NETWORKING PROFESSIONALE PROMOSSO DAL COMITES

È rivolto ai giovani italiani appena arrivati in Francia il secondo incontro di “Networking professionale tra vecchia e nuova immigrazione italiana in Francia” organizzato dal Comites di Parigi il prossimo 30 settembre dalle 10 alle 12 in Consolato generale. L’incontro è rivolto ai connazionali da poco in Francia, ma anche a chi, arrivato da un po’ a Parigi, è alla ricerca di lavoro o non riesce ad ottenere nessun colloquio. Obiettivo dell’iniziativa, ricorda il Comites, è quello di aiutare gli italiani a “conoscere meglio il sistema francese” con l’aiuto di professionisti italiani residenti in Francia da tempo. I settori scelti per questo secondo appuntamento sono: ricerca, architettura, formazione risorse umane, imprenditoria e operai, turismo.

Per saperne di più: http://www.aise.it/comitescgie/nuovi-italiani-in-francia-a-parigi-il-secondo-incontro-di-networking-professionale-promosso-dal-comites/96655/1/1/3797


Fumetti, addio a Rat-Man.

Ortolani: ''E adesso tornerò a fare il geologo. O forse no..."

Con il volume 122 appena uscito in edicola, si chiude la saga di Rat-Man.

Un'avventura amatissima dal pubblico, che ha accompagnato i lettori per più di vent'anni e il suo autore, Leo Ortolani, per quasi trenta. "Il personaggio è nato nel 1989 come parodia del Batman di Tim Burton, l'ho creato con una faccia da scimmia perché non ho mai saputo disegnare. Cosa farò adesso? Beh tornerò al mio lavoro di geologo", scherza. "No, in realtà continuerò a fare il fumettista. Perché i ratti sono duri a morire e anche Rat-Man tornerà presto".

Per saperne di più: https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/fumetti-addio-a-rat-man-ortolani--e-adesso-tornero-a-fare-il-geologo-o-forse-no/285427/286040?ref=RHPPRB-BH-I0-C4-P3-S1.4-T1



"Meglio in italiano!". Salviamo la nostra lingua dagli anglicismi

Da “Jobs act” a “spending review”, da “mobbing” a “low cost”. Le parole inglesi si insinuano sempre più nella nostra lingua senza adattamenti e senza alternative. E il rischio di parlare l’itanglese è sempre più concreto. Un saggio di Antonio Zoppetti – Diciamolo in italiano. Gli abusi dell’inglese nel lessico dell’Italia e incolla, appena pubblicato da Hoepli – fa il punto sulla situazione e spiega come e perché è cruciale difendere il nostro patrimonio linguistico.

Per saperne di più: http://temi.repubblica.it/micromega-online/meglio-in-italiano-salviamo-la-nostra-lingua-dagli-anglicismi/?refresh_ce


Innovazioni industrali: italiana la prima macchina per preforme in plastica riciclata


È italiano il primo sistema al mondo per la produzione, a ciclo unico, di preforme con plastiche di qualità con il 100% di PET riciclato. Si tratta di XTREME RENEW realizzata da Sipa (azienda del gruppo Zoppas Industries) e presentata in questi giorni al "Drinktec 2017", la più grande fiera mondiale dedicata all'industria Beverage e Liquid Food che si svolge a Monaco di Baviera.

Fonte: Askanews

Per saperne di più:

https://it.yahoo.com/finance/notizie/plastica-italiana-la-prima-macchina-per-preforme-pet-113318558.html



L’ITALIA CREDE NELLA GREEN ECONOMY

Il genio italiano si colora sempre più di verde: in 10 anni, il numero dei brevetti "green" made in Italy pubblicati in Europa è aumentato complessivamente del 22%, andando così a rappresentare il 10% delle 3.645 domande di brevetto registrate nel 2015. Si tratta in sostanza di oltre 3.500 invenzioni registrate tra il 2006 e il 2015, che introducono innovazioni a basso impatto ambientale nei processi o nei prodotti realizzati.

Per saperne di più:

http://www.aise.it/made-in-italy/litalia-crede-nella-green-economy-/95022/1/1/3797

L’ICE PORTA IL SUD ITALIA AL SALONE "WHO’S NEXT" DI PARIGI

L’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane dall'8 all'11 settembre accompagna 42 aziende del Sud Italia alla fiera "Who’s Next" di Parigi.

"Who’s Next Paris" costituisce una vera e propria vetrina per le aziende italiane attive nel settore della moda, nonché una fonte indispensabile di informazioni sulle tendenze del lifestyle contemporaneo. Esposizioni, sfilate e conferenze contribuiranno ad animare la manifestazione.

Sostenendo la partecipazione di queste aziende a questo evento internazionale, l’ICE- Agenzia intende rafforzare l’immagine dell’Italia nel panorama delle eccellenze internazionali.

Per saperne di più:

http://www.aise.it/made-in-italy/lice-porta-il-sud-italia-al-salone-whos-next-di-parigi-/94892/1/1/3797

La Fiat 500 consacrée au Musée d'Art Moderne (MoMa) à New York

La voiture la plus adulée de l'histoire de Fiat, l'icône qui a fait craquer les Italiens, cette ambassadrice mondiale pour le pays, célèbre aujourd'hui ses 60 ans lors d'un événement spécial qui honore son histoire, son style et son design qui l'ont rendue célèbre dans le monde entier. Ce n'est donc pas un hasard si elle rejoint la collection permanente du MoMA, le Musée d'Art Moderne de New York.

Pour en savoir plus: http://www.fiatpress.fr/press/article/la-fiat-500-consacree-au-moma-a-new-york


Saviano, graphic novel sulla sua vita

La vita di Roberto Saviano, che da circa dieci anni è costretto a spostarsi scortato dalla polizia ed è così tagliato fuori dal mondo, sarà illustrata in un graphic novel che sta scrivendo con uno dei più noti artisti di questa specialità, il disegnatore israeliano Asaf Hanuka.

Per saperne di più : http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2017/06/22/saviano-graphic-novel-sulla-sua-vita_96c90fa8-9967-4f46-9a60-f313402ab1af.html


FUGA DALL'ITALIA : GLI ITALIANI E IL LAVORO NEGLI ANNI DELLA CRISI

[...] Dal 2008 al 2015 più di 500 mila connazionali si sono cancellati dall’anagrafe per trasferirsi all’estero. Al primo posto tra le destinazioni dei nuovi emigrati italiani c’è la Germania, seguita da Regno Unito e Francia.

A questo numero va aggiunto un altro dato: i quasi 300 mila stranieri, soprattutto provenienti dai Paesi dell’Est, che in questi anni sono rimpatriati nella loro terra di origine non trovando più opportunità in Italia.

È la fotografia scattata dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro nel rapporto “Il lavoro dove c’è. Un’analisi degli spostamenti per motivi di lavoro negli anni della crisi”, presentato a Roma in occasione dell’inaugurazione dell’Auditorium dei Consulenti del Lavoro, nel quale vengono esaminati i cambi di residenza ed i comportamenti degli italiani partendo dalla crisi occupazionale del 2008, che ha cambiato le esigenze della popolazione ed incrementato il numero di soggetti decisi a spostarsi in un’altra città per lavorare.

L’indagine presenta e chiarisce gli aspetti di un altro fenomeno, per certi versi altrettanto significativo del trasferimento all’estero, ma spesso meno considerato: l’emigrazione interna tra le regioni. L’Italia è un paese con opportunità molto diverse ed una situazione di disomogeneità interna che non ha pari in Europa: per questo motivo i cambi di residenza da una regione all’altra sono notevoli e frequenti.

Dal rapporto si evince che tra il 2008 ed il 2015 più di 380 mila italiani si sono trasferiti da una regione del Sud in un altro territorio del Centro o del Nord Italia.

Pour en savoir davantage:

http://www.aise.it/comunita/fuga-dallitalia-gli-italiani-e-il-lavoro-negli-anni-della-crisi-/90655/1/1/3797


Il rapporto integrale è disponibile in allegato


Rapporto_Il_lavoro.pdf

Ius soli: "Ehi, lo sai che (non) sei italiano?"

Sognano di diventare calciatori, scienziati o poliziotti, amano la pasta al pesto e la pizza, la serie A e il basket, sono nati in Italia da genitori stranieri e qui vivono e vanno a scuola. Arua (8 anni) e Hamza (6) hanno genitori egiziani e abitano a Torino. Sono nati e vivono a Roma: Basim (9), mamma e papà marocchini; Jibrill (11), papà egiziano e mamma somala; Nebeyate (8), di mamma etiope; Numayer (11), genitori del Bangladesh. E’ nata in Abruzzo Ghizlan, 8 anni. Sono nati e abitano a Milano: Chantal (8), genitori originari dello Sri Lanka; Francesco Marie-Joseph (7), Mauritius; Israa (8) e Ryan (6), Marocco. A Genova Fallou (12), genitori senegalesi. A Verona Hamza (8) e Oussama (5), genitori marocchini. A Napoli Jason (9) e Richard (6), mamma di Santo Domingo. A Firenze Viola (6), genitori cinesi. Sono solo alcuni degli 800mila bambini nati in Italia da genitori stranieri o che vivono e studiano nel nostro Paese. Alunni delle scuole dell’obbligo in Italia che in Italia non hanno il diritto di cittadinanza, in attesa della legge sullo “Ius soli” tornata in Senato il 15 giugno dopo due anni di dibattito finora inutile.

di Giulia Santerini


Progetto S.C.U.O.L.A. Asie Unicef uniti per educare allo sport corretto

Sarà soprattutto un fumetto a portare nelle scuole italiane il Fair play grazie al Progetto S.C.U.O.L.A., acronimo per Sport Corretto Unito Onesto Leale Atletico, realizzato da Asi, Associazioni sportive e sociali italiane, in collaborazione con Unicef Italia e con il patrocinio del Coni. Presentato a Roma alla stampa, il progetto mira a coinvolgere ragazzi e ragazze tra gli 8 ed i 13 anni delle scuole elementari e medie che aderiranno, per indurli ad abbracciare modi di comportamento e valori eticamente corretti.

Per saperne di più :

http://www.adnkronos.com/sport/2017/06/01/asi-unicef-uniti-progetto-scuola-per-portare-fair-play-tra-ragazzi_Lbmhr3wU6tkqVW081JxmpN.html?refresh_ce

Circeo contro Normandia: tra Parigi e Roma, chi ha i dintorni più belli? Il confronto dei Ritals


Villa d'Este contro Versailles, Villa Adriana contro il Parco di Buttes-Chaumont, il Circeo e le dune di Sabaudia contro Paris-Plage e la Normandia. Continuano i confronti Roma-Parigi dei Ritals, il collettivo di videomaker che gioca sui contrasti tra la società francese e quella italiana.

Dal web:

http://video.repubblica.it/edizione/roma/circeo-contro-normandia-tra-parigi-e-roma-chi-ha-i-dintorni-piu-belli-il-confronto-dei-ritals/272697/273219?ref=tbl

RELIABITALY: ARRIVA L’APP PER SCOPRIRE SE UN PRODOTTO È REALMENTE MADE IN ITALY

MONZA\ aise\ - È online l’app che permette di verificare in tempo reale, anche all’estero, se un bene apparentemente di origine italiana lo sia realmente. Grazie all’associazione no profit “Reliabitaly”, da oggi i consumatori italiani ma soprattutto internazionali hanno uno strumento di di assicurarsi l’acquisto di prodotti autentici commercializzati dalle nostre imprese.

L’app è disponibile per iOS e Android: usandola i consumatori avranno la possibilità di scoprire immediatamente se un prodotto apparentemente di origine italiana lo è realmente.

Per saperne di più: http://www.aise.it/made-in-italy/reliabitaly-arriva-lapp-per-scoprire-se-un-prodotto-%C3%A8-realmente-made-in-italy/84891/1/1/3797

"WHATCHUP", la app contro le bufale

Adriano Farano, un giovane giornalista e imprenditore residente in California, ha ideato un'applicazione che combatte le cosiddette "bufale", le false notizie virali che circolano sul web.

Qui di seguito il video: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/ap-watchup-martelli-7dcf7bf1-2d82-466f-a992-67d7f0c15153.html

10 + 1 cose che (forse) non sai sull'italiano

Quante persone parlano italiano al mondo? Qual è la prima testimonianza scritta della nostra lingua? Che si intende per neoitaliano? E ancora... per uno straniero è facile impararlo? 11 curiosità sull'italiano.

Per saperne di più: http://www.focus.it/cultura/curiosita/10-1-cose-che-forse-non-sai-sullitaliano

“PRIMA DI TUTTO ITALIANI”

“Le due facce” è il titolo scelto per il numero di marzo del mensile “Prima di Tutto Italiani”, foglio del Ctim diretto da Francesco De Palo, tarato sulle celebrazioni dei 60 anni dei Trattati di Roma.

“Madre o matrigna? L’Unione Europea vive mesi complicati, – si legge nel fondino di apertura – non solo dal punto di vista finanziario, ma soprattutto da quello sociale e politico. Abbiamo scelto per questo la metafora del personaggio presente nella saga di Batman, Due facce, perché con un pizzico di ironia, può aiutarci a capire e riflettere, prima di formarsi un’opinione. Che a Bruxelles qualcosa non funzioni a dovere è cosa evidente”.

Per saperne di più: http://www.aise.it/informazione/online-il-nuovo-numero-di-prima-di-tutto-italiani/84513/1/1/3797

Une grande victoire pour le plurilinguisme à l'université : la décision de la Cour constitutionnelle italienne

La Cour Constitutionnelle italienne a donné raison aux requérants qui s'opposaient à la décision de l'Institut Politecnico di Milano de mettre la totalité des cours en anglais à partir du master.

Les requérants, et l'Observatoire Européen du Plurilinguisme n'étaient pas contre l'utilisation de l'anglais comme de toute autre langue étrangère, pour la délivrance de certains enseignements, mais s'opposait absolument à ce que cette pratique, s'étende à la totalité d'une formation. Les quelques centaines de formations tout en anglais qui existent aujourd'hui en Italie deviennent de ce fait illégales.

Pour en savoir davantage suivez le lien:

http://www.observatoireplurilinguisme.eu/fr/dossiers-thematiques/education-et-recherche/23--sp-607/10882-une-grande-victoire-pour-le-plurilinguisme-%C3%A0-l-universit%C3%A9-la-d%C3%A9cision-de-la-cour-constitutionnelle-italienne#