SPORTELLO

DSA BES


«Il principio di EQUITA’ da a tutti le stesse opportunità, valorizza le caratteristiche di ciascuno e crea le condizioni per star bene in gruppo, rende felici, sollecita la partecipazione. E’ tutta un’altra scuola»

(G. Stella: 'E' tutta un'altra scuola')


STRUMENTI COMPENSATIVI

STRUMENTI, TABELLE, MAPPE, SOFTWARE E APP

a supporto dell'apprendimento perchè...

«…Il bambino dislessico può leggere e scrivere, ma riesce a farlo solo impegnando al massimo le sue capacità e le sue energie, poiché non può farlo in maniera automatica. Perciò si stanca rapidamente, commette errori, rimane indietro, non impara…»

Tratto da 'Guida alla dislessia per genitori' Aid


PERCORSO DI INDIVIDUAZIONE PRECOCE DSA

CLASSI PRIME E SECONDE PRIMARIA


Ogni alunno, con continuità o per determinati periodi, può manifestare Bisogni Educativi Speciali: o per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta.

La Consensus Conference dell’Istituto Superiore di Sanità (CC-ISS, 2011) definisce i DSA «disturbi che coinvolgono uno specifico dominio di abilità, lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale. Essi infatti interessano le competenze strumentali degli apprendimenti scolastici.