SPORTELLO

DSA BES


«Il principio di EQUITA’ da a tutti le stesse opportunità, valorizza le caratteristiche di ciascuno e crea le condizioni per star bene in gruppo, rende felici, sollecita la partecipazione. E’ tutta un’altra scuola»

(G. Stella: 'E' tutta un'altra scuola')


IL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP)

DEFINISCE QUALI MISURE DISPENSATIVE E STRUMENTI COMPENSATIVI E' NECESSARIO UTILIZZARE.

PER RISPONDERE AI BISGNI DEGLI ALUNNI CON BISOGI EDUCATIVI SPECIALI DOCENTI E GENITOR POSSONO RIVOLGERSI AI REFERENTI DSA PRIMARIA E SECONDARIA

BES

BISOGNI DUCATIVI SPECIALI

Ogni alunno, con continuità o per determinati periodi, può manifestare BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

I motivi possono essere diversi: fisici, biologici, fisiologici, psicologici, sociali.

La scuola deve offrire una risposta adeguata e personalizzata.

DSA

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

Disturbi che coinvolgono uno specifico dominio di abilità, lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale.

Essi infatti interessano le competenze strumentali (LETTURA, SCRITTURA, CALCOLO) degli apprendimenti scolastici.