"Il Falsario", un romanzo di Gianfranco D'Anna, editore Mursia 2010.

Chi non conosce l’uomo osannato e invidiato, che ha costruito la propria fama sulla falsità e la menzogna? Ma lui non può confessare la sua colpa, anche se forse vorrebbe, perché attorno al suo inganno si è raccolto un gruppo di persone che lo ammirano e nel contempo ne traggono grande profitto.

Il romanzo “Il Falsario” propone questa figura umana attraverso il racconto di una clamorosa frode scientifica, realmente accaduta.

L’autore, lui stesso fisico e testimone indiretto della faccenda, ne dà una ricostruzione romanzata ma plausibile, esplorando ambizioni ed errori. Ruoli, situazioni e personaggi sono di fantasia, mentre i falsi scientifici corrispondono al vero. 

 



CV Gianfranco D'Anna



https://sites.google.com/site/ilfalsariodidanna/-albert-thebell-physiker-und-faelscher-verlag-brotsuppe-2014

"Succede un processo inevitabile – oppure è una scelta? D’altronde credere che sia possibile scegliere in certi momenti è pura illusione, tutta una serie di interruttori sono pronti a passare da zero a uno, da chiusi ad aperti, l’equilibrio è estremamente instabile, basta un’infima perturbazione nelle emozioni e la transizione avviene da sola, è una valanga di capovolgimenti, insospettabili prima, che percorre la coscienza a grandissima velocità, anzi, è istantanea, e non c’è nulla nelle facoltà umane che possa evitarlo."

PER SAPERNE DI PIU SULLA VERA STORIA:
http://en.wikipedia.org/wiki/Jan_Hendrik_Schön