Biografia


Fernando Nusci Carcupino, di famiglia milanese, nasce a Napoli il 23 luglio del 1922, dove i genitori Mario e Matilde si erano trasferiti per motivi di lavoro. 

Cresciuto a Milano, si forma al Liceo Artistico e all'Accademia di Brera; è allievo di Achille Funi - che usciva dalla temperie della pittura futurista recuperando la tradizione classica italiana alla luce delle nuove avanguardie.



Durante la guerra partecipa al film di animazione La rosa di Bagdad prima di partire sotto le armi. 

Nel '46 viene chiamato alla redazione dell'Asso di Picche da Mario Faustinelli e diventa parte del cosiddetto Gruppo di Venezia con Hugo Pratt, Dino Battaglia, Damiano Damiani. Qui nasce il personaggio di Draky - storia dell'orrore che verrà ripresa e completata nel Sergente Kirk del 1969, dove pubblicherà anche Billy King e il vampiro e Lyon il figlio del vampiro.  

Viaggia molto nel nord Europa guadagnandosi la vita con vari mestieri e sempre impegnandosi nella pittura e nell'illustrazione.  

Dagli anni '50 agli anni '70 si dedica all'illustrazione e alle copertine di famose testate come La settimana umoristica e Epoca. Su Epoca pubblica a fascicoli una nota serie di tavole sulla Prima Guerra Mondiale, alla quale è stata dedicata una mostra a Milano presso il Circolo Ufficiali in via Bagutta nel 2004. Realizza anche una serie di copertine erotiche per riviste come La Giraffa, Lo Scheletro, Il Vampiro e altre. 

Lavora poi a lungo per Mondadori  illustrando Confidenze e Grazia: è a questo periodo che risalgono le meravigliose illustrazioni del Commissario Maigret.



Dai primi anni '70 si dedica interamente alla pittura. 

Suoi temi preferiti sono i nudi femminili, ma anche le nature morte, soggetti privilegiati in cui si esaltano i volumi e la plasticità delle forme insieme alla geometria della costruzione e all’uso ardito di materia pittorica e colore.

Partecipa a numerose mostre di pittura personali e collettive in Italia e all’estero.

Nel 1983 viene insignito dal Presidente della Repubblica Cavaliere per meriti artistici.

Nel 1997 la rivista Fumetti d’Italia di Graziano Origa gli dedica 2 numeri monografici.

Nel 1999 la rassegna Expocartoon lo premia con il Caran d’Ache, una vita per l’illustrazione.

Muore a Milano il 21 marzo del 2003 dopo una malattia.

Scrivono di lui critici prestigiosi  su riviste cartacee e on-line.



Biography


Fernando Nusci Carcupino was born in Milan on July 23, 1922. He trained at the Art  School and at the Brera Academy in Milan. During the war, before serving in the army, he worked on the staff of the first Italian animation film: The rose of Baghdad.


In '46, called to collaborate with the magazine Asso di Picche by Mario Faustinelli, he  became part of the so-called Group of Venice with Hugo Pratt, Dino Battaglia, Damiano Damiani.

Here he created  the character of Draky - horror story that the magazi

ne Sergeant Kirk resumed and completed in 1969; in Sergeant Kirk  will also be published Billy King and the Vampire and Lyon, son of a vampire.



He travelled extensively in northern Europe doing various jobs and always devoting himself to painting and illustration.
From the '50s to the '70s he dedicated  himself to the illustrations and covers of popular magazines such as La settimana umoristica. He also produced a series of covers for magazines such as La Giraffa, Skeleton, Vampire, and others.


Later he worked for a longtime for the publisher  Mondadori illustrating Confidenze and Grazia: it is at this period that he created  the wonderful illustrations of Inspector Maigret.

Since the early70s he devoted himself entirely to painting.


His favorite subjects were nudes and still life, privileged subjects in which  volume and the plasticity of forms with the geometry of the construction and a bold use of color and pictorial material are exalted;


He participated in numerous solo and group art exhibitions in Italy and abroad.


In 1983 he was awarded a Knighthood for artistic merit by the President of the  italian Republic.


In 1997, the magazine Comics in Italy by Graziano Origa devotes two special issues to him.


In 1999 the festival Expocartoon rewarded him with the Caran d'Ache, a life for illustration.


He died in Milan on 21 March 2003 after an illness.