Isole del Kenya‎ > ‎

Isola di Migingo

Migingo IslandTranslator

Isola di Migingo
Migingo Island
Migingo Island
Isola di Migingo

  

L'isola di Migingo. Lago Vittoria, Kenya

 

Una delle isole più strane al mondo: l'ultimo sogno... l'ultima speranza...

 

Non so se esistono tour operator o compagnie di navigazione che la inseriscono nelle escursioni turistiche proposte ai propri clienti.
Probabilmente no.

In ogni caso l'isola di Migingo, in Kenya, offre uno degli scorci più particolari del Lago Vittoria.
Un pezzo roccioso e aspro di terra nelle cui vicinanze si trovano, abedue disabitate, la più estesa isola di Usingo (200 metri ad Est), e Ugingo (l'isola Piramide) la più grande delle tre (2 Km a Sud), il cui punto più occidentale è utilizzato per delimitare il confine tra Kenya e Uganda. Come è possibile, visto il sovraffollamento di Migingo, che la vicinissima isola di Usingo rimanga disabitata? Facile: secondo la leggenda su Usingo abita Tuck, uno spirito maligno molto pericoloso. Ed è meglio evitarlo. L'isola di Ugingo, secondo il mio parere, oltre che per la disputa politica tra Kenya ed Uganda per il possesso dell'isola, rimane disabitata poiché troppo ripida, da qui il nome di isola Piramide. Va chiarito che i nomi di queste tre isole vengono molto spesso confusi anche dalla stampa.
Migingo è così piccola da non comparire su alcuna mappa. Tuttavia, non è "emersa dall'acqua" di recente, nonostante le dichiarazioni di un funzionario del governo ugandese.

Poco più grande di uno scoglio (2.000 metri quadrati; 0.20 ettari), situata a due ore di barca dalla riva più vicina, Migingo ha una superficie completamente brulla, ravvivata da 5 alberi, piuttosto malandati. Il poco spazio disponibile è completamente occupato da baracche in legno e lamiera, in mezzo alle quali corre una sorta di ampio corso principale del paese. I primi a trasferirsi sull'isola sono stati due pescatori, Dalmas Tembo e George Kibebe, nel 1991. All'epoca era un posto selvaggio pieno di erbacce e infestato da uccelli rapaci e serpenti.
Questo strano esempio di agglomerato urbano lacustre, popolato da circa 1000 persone, è l'isola più abitata del mondo, soprattutto da pescatori che, attirati dai soldi facili, catturano e rivendono il pregiato pesce persico del Nilo, grande risorsa e dannazione del Lago Vittoria.
Risiedendo sull'isola - il cui territorio è peraltro conteso da Uganda e Kenya - i mille fortunati abitanti di Migingo risparmiano sul carburante e abitano sostanzialmente sul luogo di lavoro.
Il pesce è una delle principali esportazioni del Kenya e Uganda ed attira gente in cerca di fortuna da tutte le regioni circostanti. Le nazionalità non si mescolano veramente a Migingo. Ci sono pub e bar sia per gli ugandesi che per i kenioti.
La maggior parte delle baracche è in grado di ospitare solo un materasso. La vita sull'isola di Migingo è dura, e solo pochissimi riescono a fare veramente fortuna. Le condizioni di vita a Migingo sono miserabili. L'acqua del lago viene utilizzata per il lavaggio, la pulizia e la cucina, nonché come latrina. Eppure la speranza di guadagnare soldi in fretta attira sempre più persone sull'isola.
Ma come i soldi incrementano il numero di pescatori su Migingo, così molte donne guadagnano prostituendosi. La regione di Nyanza, di cui fa parte Migingo, ha uno dei più alti tassi di AIDS in Kenya.


Video di YouTube



Blog

   

                                    Consiglio caldamente la lettura del racconto semiserio (più serio che semi)


"Il Pescatore di Migingo


sul Blog di Freddie del Curatolo che dirige il portalemalindikenya.net.

 

Libere interpretazioni a parte, i Blog di Freddie sono una vera guida per chi per la prima volta, e non solo, "affronta" la realtà del Kenya.


     Migingo Market  Isola di Migingo - Mappa  Isola di Migingo


Mappa Migingo Island


Vedi anche: Lake Victoria
Comments