LP

Spleen

(2021 Self-produced)

Buy: Apple Amazon YouTube

1. Intro

2. Spleen

3. Malriposa

4. Meteora

5. Cenere

6. Anastetici

7. Noir

8. Era

9. Liquido Aminiotico

10. Pop (Io Credo)

11. Melancholia

12. Vernice

13. Outro


Spleen: “Atteggiamento sentimentale caratterizzato da umore tetro e malinconico, insoddisfazione e noia, frequentemente rappresentato dagli scrittori romantici francesi e inglesi”.

Google, la migliore definizione per questo disco.

Cos’altro aggiungere?

La copertina essenziale cela un concetto. Le EE sono come distorte e rappresentano un’interferenza emotiva. Come dire che il quotidiano normale sentire subisce l’interferenza dello spleen e, viceversa, lo spleen subisce l’interferenza del quotidiano normale sentire.

Di nuovo il consueto gioco degli opposti che è ormai il nostro marchio di fabbrica.


Registrato, mixato e masterizzato da Francesco Giuliano presso Hive Music.

Francesco ha anche suonato/cantato un po' ovunque.

Cori di Maria Lourdes Triunfo.

Grafica di Carmela Puca.

Distribuzione digitale by DistroKid.

Aut-Aut

(2014 Diavoletto Netlabel)

Buy: Apple Amazon YouTube

Déjà vu

Viola

Aria

Senza Fine

Intro (Dolce Fine)

Inverosimile

Inverno

Khaled Saeed

Ketamina

Terminazioni Nervose

Aut-Aut

Mare Libico


L'eros di Courbet, il turbamento di Schiele, da cui la copertina trae ispirazione, è un'intensa e chiara meditazione sulla parte più pulsante e carnale dell' uomo. Abbandonate le sovrastrutture della quotidianità, degli stereotipi, delle "facce tutte uguali" resta questa componente così animale che, associata alla parte mentale di noi, rimanda agli estremi dell' aut aut: razionale ed irrazionale, etica ed estetica, servilismo e reazione, il tutto sporcato da tinte nere ed apocalittiche.

Le immagini si ispirano a Geoge Grosz, Goustave Courbet e Piet Mondrian.

Cori di Maria Lourdes Triunfo.

Grafica di Carmela Puca.

Distribuzione digitale Diavoletto Netlabel - Believe.

Studiando il Modello Terrestre

(2010 Soulfingers Production / Audioglobe / 2015 Diavoletto Netlabel)

Buy: Apple Amazon YouTube

Aprile

L'impero

Giù in cortile

Disordine

Il modello terrestre

Distanze

Pornoteca

Il buio

Il vanto

Lembi di pelle

I tuoi pianeti


L'amore cambia posa e dà la schiena. Perché vivere sulla Terra è complicato, non solo per le difficoltà oggettive che la vita comporta, ma anche e soprattutto per quelle di natura emotiva che rendono difficili i rapporti sociali. Si può essere alieni pur essendo esseri umani. O forse è il mondo, fatto di persone, ad essere opportunista e falso tanto da suscitare sentimenti che sfociano nell'alienazione e nell'incomunicabilità. L'amore va inteso in senso assoluto, al di là delle leggi fisiche che descrivono l'armonia dell'universo, come soluzione al male di vivere ma che, per sua natura, ha spesso e volentieri una ineluttabile fine. Come la vita stessa. È così che ha inizio un percorso introspettivo che porta all'esasperazione del ricordo come realtà alternativa al vivere, che si traduce in esseri solitari e ciechi agli stimoli esterni del presente. Un uomo-vipera opportunista dalla giacca pulita e la mano sporca lontano da un possibile Dio, oppure un uomo apparentemente sano ma solo e orgoglioso della propria solitudine, che non crede alla fate, che non sceglie il bene ma nemmeno il male, prigioniero volontariamente nel carcere della memoria, distante fisicamente dagli altri e dal proprio cuore. Finché il tempo non farà il suo corso vomitando luce diafana e chiarificatrice sulle cose, le persone, il sentire. Luce che svela verità laddove erano state più volte cercate ed inventate. Luce che riconcilia gli esseri umani con la realtà, bella o brutta che sia, con l'amore e le sue pose o la sua totale assenza.


Registrato da Marco De Falco presso First Floor, mixato e masterizzato da Enzo Rizzo per Soulfingers Producrions.

Distribuzione digitale Diavoletto Netlabel - Believe.

EP

Fra corpi e gravità (2007): Disordine, I Tuoi Pianeti, Il Vanto.

A Season In Hell - Season #1 (2005): Welcome, You, The Great Confusion, In My Head, Inside Out.

Compilation

Canzone di Domani (2014) - AA. VV. - Brano: Déjà vu - Compilation per celebrare i 20 anni di Catartica dei Marlene Kuntz - Diavoletto Net Label e MEI - Download.


Lahar Magazine Dicembre 2014 - Link.


Italians Vol. 1 (2010) - Wiser Entertainment - Brano: Giù in cortile.


Arci Libertà e Musica CD BOX (2007) - Arci Sana Records - Brano: Disordine (no EP version).