Gutenberg al Colosseo

Galleria d'arte antica e moderna, Libri e stampe antiche, Casa d'aste

NATURALISMO ASTRATTO E CROMIE DELLO SPIRITO

MOSTRA ANTOLOGICA DI DIPINTI

DI

LILA LUNGULESCU

3 - 16 NOVEMBRE 2019

Io sono astratto, con qualche ricordo.

P.K.

Chi osserva le opere di Lila Lungulescu, avverte subito una straordinaria passione che promana dalle forme e dalla timbrica dei colori.

Si percepisce infatti la vocazione dell’Artista a rappresentare, con intensa partecipazione emozionale, ciò che non si vede in natura ma di cui l’anima è consapevole.

La scelta di affrontare la dimensione astratta, senza tuttavia abbandonare l’impronta figurativa, è coraggiosa e la dice lunga sulla ricchezza delle potenzialità espressive dello spirito della Lungulescu.

Il transito dalla figurazione all’abbandono della forma, è spesso dettato proprio da urgenze spirituali, che imperiosamente prevalgono sulle ragioni della semiologia, e che esprimono la propria essenza nelle vibranti cromie dei ritratti, così intensamente espressivi.

Così accade in Nostalgia, o in Ely, ove gli sguardi trasognati paiono essere immersi nel ricordo di aurore boreali, o di cieli notturni limpidi e stellati, in cui la natura si presenta col suo carico di bellezza ineffabile e la luce promana da ogni dove.

Sorge infatti la luce sia dalla Via Lattea, garbatamente citata nel mezzo della materia azzurra, sia dal sottostante calore prorompente del vulcano in piena attività, a ricordarci che ciò che sta sotto, nelle viscere della terra, è lo stesso fuoco che sta sopra.

Così le energie ctonie, irrefrenabili nella loro spinta vitalistica - proprio come il piccolo sole che arde senza sosta nel cuore del cuore della terra e donde esse provengono - fecondano l’universo intorno, con la stessa forza che, nell’era di Planck, accese la luce della vita.

Lila Lungulescu è artista colta e raffinata, che ha ben presente la lezione sia dei maestri del Rinascimento europeo sia delle Avanguardie storiche, che appaiono in filigrana nelle sue fonti di ispirazione.

La sua pennellata è versatile e duttile e rilascia abbondante materia, in ispecie quando ci racconta la vita organica, come nei Tulipani bianchi, ove il dischiudersi dei petali è rinforzato nel chiaroscuro dalla corposa, luminosa e numinosa matericità del colore.

E’ questo lo spazialismo che ci piace e che restituisce a ciascuna pennellata il senso serissimo e giocoso ad un tempo della vita, come nel Divertissement del simpatico e variopinto cammello, sorpreso dalla creatività dell’Artista nell’atto di sorbire un fresco tropical.

Matteo Maglia


I’m abstract, with some memories.

P.K.

Those who observe the artworks of Lila Lungulescu, suddenly cannot do without feeling her extraordinary passion which radiates from shapes and timbres of colours.

One can feel, as a matter of fact, the vocation of the Artist to represent, by an intense emotional participation, what is not seen in nature but of which soul is perfectly aware.

The choice to face up to the abstract dimension, without however abandoning the figurative imprint, is courageous and says so much about the richness of expressive potentials of Mrs. Lila Lungulescu spirit.

The change from figuration to the abandonment of form in art is often suggesting just from spiritual urgencies, which imperiously prevail on the reasons of semiology and express their own spirit in the powerful colours of the portraits, so intensely expressive.

That is what happens in Nostalgy and in Ely, where those dreamy eyes seem to be like diving into memories of Northern Lights, or of clear and starry night sky, in which nature shows itself with his wealth of ineffable beauty and light comes out from everywhere.

The light arises both from Milky Way, politely quoted in the middle of the blue matter, and from the underneath exuberant heat of the volcano in full swing, to remind us that what is below, in the bowels of the earth, is the same fire above.

So chtonic energies, irrepressible in their vitalistic drive - just like that small sun which continuously burns in the heart of the heart of earth and whence they come - fecundate the universe around, with the same strength that, in the Planck’s time, switched on the light of life.

Lila Lungulescu is a cultured and refined artist, who is familiar with the Lesson of the Grand Masters of European Renaissance as well as that one of Historical Avant-gardes, which appears in watermark from her sources of inspiration.

Her brushstroke is flexible and ductile and releases plentiful pictorial matter, especially when she paints about life, as in White tulips, where the blossoming of petals is strengthened in the chiaroscuro of the full-bodied, bright and numinous matter of the colour.

This is the spatialism that we like, and that returns by each single brushstroke, the serious and jolly meaning of life at the same time, such as in the Divertissement of the nice and colourful camel, sipping at a fresh tropical, surprised by the creativity of the Artist.

Matteo Maglia

Mostra permanente di

Grandi Maestri Giapponesi

dell'Ukiyo-e

ACQUISTIAMO

LIBRI ANTICHI (1455 - 1830) ED EDIZIONI ANCHE SUCCESSIVE PURCHE' RARE;

CARTE GEOGRAFICHE, CARTE NAUTICHE, GLOBI TERRESTRI E CELESTI, STAMPE ANTICHE E MODERNE (SEC. XV - XX);

DISEGNI, DIPINTI, SCULTURE ED OGGETTI D’ARTE DI OGNI TEMPO;

STRUMENTI SCIENTIFICI ANTICHI, IN PARTICOLARE ANTICHI STRUMENTI DI NAVIGAZIONE: ASTROLABI, SFERE ARMILLARI, CLESSIDRE, BUSSOLE, ETC.

GUTENBERG AL COLOSSEO

Via di San Giovanni in Laterano, 112 00184 RomaP. IVA: 06037321004 Tel.: 06 77 20 88 31 gutenberg.group@gmail.com
© Gutenberg al Colosseo srl - 2017 All rights reserved