CV in Italiano

Gabriele Micheli

Conseguita la maturità scientifica, nel 1975, si è diplomato in Pianoforte (Lucca 1980, Istituto Musicale L. Boccherini) ed in Direzione di coro (Bologna 1984, Conservatorio G.B.Martini).

Nell’approfondimento degli strumenti storici a tastiera ha studiato con Daniel Chorzempa alla Scuola di Musica di Fiesole ed ha seguito corsi di interpretazione a Londra con Kenneth Gilbert e Christopher Kite e a Verona con Ton Koopman, specializzandosi nella realizzazione dell’accompagnamento dal basso numerato al cembalo e all'organo.

A completamento del suo interesse sulla vocalità e l'interpretazione della musica rinascimentale e barocca ha educato la sua voce durante vari corsi di interpretazione del repertorio vocale a cui ha partecipato, studiando tra gli altri con Ian Partridge, Emma Kirkby, Evelyn Tubb.

Ha esordito lavorando in teatro come Maestro sostituto e Maestro al cembalo dal 1980 in stagioni liriche quali quelle del Festival Internazionale Villa Reale, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Sistina di Roma, Festival Musica in scena di Agliè, Teatro Rossini di Lugo di Romagna, Teatro Manzoni di Pistoia, Festival di Barga, Teatro Cavour di Imperia, lavorando con i grandi nomi del Teatro Lirico internazionale ( V. Puecher, F. Crivelli, B. Menegatti, V. Bertinetti, C. Fracci, H. Handt, B. Rigacci, N. Wiss, G. Ravazzi ). Tra le molte opere ha partecipato alla produzione di Don Giovanni - Le Nozze di Figaro di Mozart - Il Biante di Stradella - Tristan und Isolde di Wagner - L’empio punito di A. Melani - Il giocatore di Cherubini (Concerti Italcable radiotrasmesso in diretta su Rai-Radio 3, 9 Novembre 1986) - Prima la musica poi le parole di Salieri - La cambiale di matrimonioLa scala di seta – Il Barbiere di Siviglia di Rossini - La Rita – L’elisir d’amore - Il campanello - I pazzi per progetto di Donizetti (stagione lirica del Teatro di Lugo di Romagna 1988, registrato dal vivo per Bongiovanni ed edito in CD) - Il mondo della Luna di Paisiello – Il matrimonio segreto di Cimarosa.

Nel 1985 ha avuto una importante occasione di lavoro nel campo del Jazz e del Musical come pianista imbarcato per la Chandris Lines di Londra, esperienza fondamentale, oltre che per arricchire la sua versatilità musicale, per l'approfondimento della lingua Inglese.

Come continuista (al cembalo o all'organo) ha collaborato con direttori e solisti quali F. Bruggen, A. Bijlsma, E. Ameling, D Chorzempa, P. Pollastri, P. Kogan, M. Inoue, D. Gatti, nell’ambito della attività svolta con l’ORT-Orchestra della Toscana tra il 1986 ed il 1989.

Ha lavorato, tra il 1994 ed il 1998, con The Consort of Musicke, come assistente alla preparazione dei cantanti e cembalista, al Dartington International Summer School per la produzione di Masques ed opere inglesi di Purcell, Eccles, e Blow.

Con il Consort of Musicke ha partecipato come attore-organista alla realizzazione del film documentario Banquet of Senses girato a Palazzo Te di Mantova nel 1992 per la Radio Televisione Olandese, uscito anche come cd con musiche di Monteverdi: Madrigali erotici e spirituali per l’etichetta Musica Oscura.

Con I solisti del Madrigale diretti da Giovanni Acciai ha suonato in numerosi concerti di musiche monteverdiane ed ha inciso, al cembalo, il Sesto libro dei Madrigali per Nuova Era.

Come solista ha inciso nel 2000, in prima mondiale, per Dynamic, Neue Clavier- Übung di Kuhnau, imponendosi alla critica internazionale. ( …Micheli abbellisce i ritornelli con gusto ed immaginazione, e rende il clavicembalo vivo con una varietà di arpeggi ed articolazioni…….. Haskins, American Record Guide Jan / Feb 2001)

E’ stato direttore ospite all’ Università di Cincinnati, per la quale, oltre a collaborare come “maestro di stile” per la vocalità italiana, ha diretto la messa in scena di Alcina di Haendel, Amore e Morte su musiche di Claudio Monteverdi, ed una messa in scena sulla vita di Gesualdo da Venosa, con musiche di Alan Otte e madrigali di Gesualdo.

Collabora come “coach” in Masterclass Internazionali sulla voce, per G. Ravazzi, D. Ferro, C. Vilalta, H. Handt, Cincinnati University, Wichita State University e AEDO (University of Western Ontario)

Ha collaborato inoltre con Herbert Handt, Pro Cantione Antiqua, Paolo Pollastri, Sergio Azzolini, Sergio Siminovich, Angelo Bartoletti, Paul Goodwin, Rinaldo Alessandrini, Mario Ancillotti.

Collabora ed è stato fino al 2008 vicepresidente dell’Accademia Italiana di Canto, che promuove e produce lo studio e la realizzazione delle opere del ‘700 italiano, per la quale ha diretto Il Ciarlatano di D. Puccini al Teatro del Giglio di Lucca nel Settembre 2011.

Con l'Accademia ha preso parte alla organizzazione e messa in scena di Orlando e Ottone di Haendel, La Clementina di Boccherini, La serva padrona di Paisiello e di Pergolesi, Il Francese e l'Armena di Gasparini.

E' stato direttore artistico e musicale dell'Associazione Pro Musica Firenze dal 2002 al 2013 con il M° Riccardo Risaliti.

Pianista accompagnatore al Conservatorio di Genova (1985 - 1989) e di Parma (1990 - 1995) dal 1996 è titolare della cattedra di Esercitazioni Corali all'Istituto Superiore di Studi Musicali P. Mascagni di Livorno. Dal 2004 al 2014 si è occupato delle relazioni internazionali dell'Istituto (IRC) organizzando con proficuo successo progetti di istruzione finanziati dalla Comunità Europea (Erasmus e Leonardo) e nell' A A 2015-2016 ha ricoperto la carica di vicedirettore.

Dalla stagione 2016 è Direttore del Coro V. Galilei della SNS di Pisa.

Il suo libretto "Il pappatacio" musicato da Silvia Marchetti ha vinto, il 9 Giugno 2019, il premio "Valerio Valoriani" indetto dal Teatro del Giglio di Lucca per il miglior libretto d'opera nella stagione "Puccini Chamber Opera".