ALTERNANZA SCUOLA LAVORO



L’Alternanza scuola-lavoro

  • è nel CURRICULO
  • è una METODOLOGIA DIDATTICA
  • è ORIENTAMENTO (vocazione)

Un Cambio del paradigma pedagogico

La conoscenza non è ripetizione di un sapere inerte, ma partecipazione attiva e creativa del giovane nel vivo della cultura.

La scuola ha bisogno di un metodo composito, fondato sul protagonismo dei ragazzi nello scoprire il sapere tramite il coinvolgimento in opere reali.

Il nuovo paradigma pedagogico pone la conoscenza nell’azione significativa ed utile tramite la quale l’allievo scopre la realtà ed, avvalendosi del sapere canonico, interviene in essa al fine di realizzare un contributo personale – un vero e proprio dono - al miglioramento della comunità.

LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO STATALE DI CECCANO

Via Fabrateria Vetus snc – Ceccano (FR)

tel. (0039) 0775604137

(fax 0039) 0775/621021

Cod. Fisc. 92052850606 – Cod. Mecc. FRPS070001

FINALITA’

  • orientativa (scelta della vita)
  • culturale (compimento e dono)
  • pre professionale

L’alternanza scuola-lavoro nella nuova legge 107/15

La nuova legge di riforma n° 107/15 all'art. 1 dal comma 33 al comma 44 introduce e regolamenta l'obbligo di alternanza scuola-lavoro da svolgersi per tutti gli alunni nell'ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado.

Dal comma 33 al 38 si parla di alternanza scuola-lavoro nelle scuole secondarie di secondo grado, da svolgersi anche in periodo estivo; verranno adattate anche a tali attività le norme sui diritti delle studentesse e degli studenti.

La nuova legge di riforma rende l’attività di alternanza obbligatoria per tutti gli alunni dell’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado nella misura di 200 ore nei licei e 400 ore negli istituti tecnici e professionali nell'ambito del triennio.

Queste si possono svolgere anche durante il periodo di sospensione dell’attività didattica e all'estero.