Being a cronopio in 2000s

Ancora non si è capito che soltanto nel divertimento, nella passione e nel ridere si ottiene una vera crescita culturale

Dario Fo

Centomila miliardi di pianeti e Giacomo si sente solo

Infiniti mondi nello spazio infinito dell’eternità”, scriveva Giacomo Leopardi. Oggi sappiamo che è così: abbiamo identificato circa 4000 pianeti intorno a stelle diverse dal Sole. In media a ogni stella dell’universo corrisponde almeno un pianeta: il numero di pianeti nell’universo potrebbe essere di migliaia di miliardi. Che cosa sappiamo di quelli che già scoperti e di quelli che scopriremo nei prossimi anni? I pianeti sono abitabili o addirittura abitati? Troveremo la nostra anima gemella? @Festival della Filosofia, Foligno, 23 aprile 2021

HAPPY ASTRO HOUR | Cieli di Brera - La luna di Ulisse e le stelle di Dante

Perché ciascuna delle tre cantiche della Divina Commedia si conclude con la parola "stelle"? E perché nel corso dell'opera, il termine "occhi" è citato oltre 250 volte? E qual è l'origine delle macchie lunari, per Dante? Un breve percorso alla scoperta del cielo del medioevo per capire quanto diversi dai nostri erano gli occhi del medioevo.

Con Stefano Sandrelli, Ilaria Arosio, Laura Barbalini

@I cieli di Brera, Happy astro Hour, Milano, 21 aprile 2021

Stefano. Stefano Sandrelli.

Felice di essere toscano di Piombino, vivo a Milano. Sono laureato in fisica (Università di Pisa); ho un dottorato in astronomia (Università di Bologna) e un Master in comunicazione della scienza (SISSA, Trieste).

Ho appena accettato una nuova sfida: coordinare l'Italian Office of Astronomy for Education della IAU (International Astronomical Union). Un nome lungo per dire una bella cosa: ci occupiamo di scuola primaria per i paesi associati alla IAU (circa 100 a livello mondiale) e di scuole di ogni ordine e grado per i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Vediamo cosa si riesce a fare.

Sono Coordinatore italiano delle attività di divulgazione e di didattica della IAU (NOC & NAEC)

stefano sandrelli.CVweb.pdf

Lavoro all'Istituto Nazionale di astrofisica da prima della sua nascita, dal 1 marzo 1999.

Ho lavorato dal 1999 al 2015, anche per l'Agenzia Spaziale Europea.

Tengo conferenze pubbliche, organizzo laboratori e lezioni per ragazzi, attività per bambini (Enquiry Based Learning, Problem Based Learning). Didattica formale e informale, tinkering, gaming.

Anche consulenze, corsi di formazione per docenti e manager - scolastici e non. Engagement eccetera eccetera. Ogni tanto invento dei giochi.

Scrivo.

Amo le persone che inciampano, che tossiscono e che perdono l'autobus d'un soffio. E quelli che, mentre navigano in rete, la rete cade, ma loro non se ne accorgono e continuano a navigare.


Di Luna in luna, Feltrinelli, 2019, illustrata dal mitico Alessandro Baronciani.

Con un'intervista a Samantha Cristoforetti.

No: non è (solo) un libro sull'allunaggio. Si parla dell'esplorazione robotica di Marte e di alcune lune incredibili di Saturno e Giove. Roba da leggere!