La definizione dei percorsi per il conseguimento di competenze trasversali e per lo sviluppo della capacità di orientarsi nella vita personale e nella realtà sociale e culturale è stata definita con chiarezza dalle linee-guida formulate dal MIUR ai sensi dell’articolo 1, comma 785, legge 30 dicembre 2018, n. 145, che modificava in parte l’alternanza scuola-lavoro, così come definita dalla legge 107/2015.

La normativa attualmente in vigore, infatti, stabilisce in 90 ore la durata minima triennale dei PCTO nei licei, ma non abolisce la loro obbligatorietà, né il loro essere condizione per l’ammissione agli esami di Stato, così come stabilito dal Decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62. I percorsi vengono invece inquadrati nel contesto più ampio dell’intera progettazione didattica, chiarendo che non possono essere considerati come un’esperienza occasionale di applicazione in contesti esterni dei saperi scolastici, ma costituiscono un aspetto fondamentale del piano di studio.

Il liceo scientifico annesso al Convitto Carlo Alberto NON accetta proposte di PCTO che vengono dagli alunni o dalle famiglie per garantire eque opportunità a tutti gli studenti.


In quest'ottica tutti gli allievi della nostra Scuola, potranno intraprendere delle attività in modo autonomo (ma non rientreranno nelle attività PCTO) che verranno valorizzate come attività extrascolastiche all'interno del Curriculum dello Studente, introdotto dalla Legge 107 del 2015 e disciplinato dal Decreto legislativo 62 del 2017, che presenterà gli studenti agli Esami di Stato e in futuro.