Volti della Legalità

In data 24 marzo, in videoconferenza, si è svolta la tradizionale manifestazione dell’Istituto “Moro-Pascoli” per la giornata della Legalità in collaborazione con le Istituzioni del territorio.

Presenti la dirigente scolastica Teresa Luongo, il Sindaco G. Vozza, il Maresciallo Usai in rappresentanza dell’arma dei Carabinieri e don Stefano Giaquinto, Parroco sempre vicino alla scuola e ai ragazzi.

La dirigente scolastica ha invitato ad assumere la Legalità come uno “stile di vita” capace di orientare le scelte di tutti e di ciascuno nelle occasioni importanti come nella quotidianità; il sindaco G.Vozza ha parlato della Legalità come di un “bene comune”, sottolineando costantemente l’importanza dell’impegno e della responsabilità; il maresciallo Usai ha spiegato le ragioni per cui i Carabinieri non vanno visti come il nemico da temere, ma come l’amico a cui rivolgersi in caso di necessità soffermandosi in particolare su episodi di bullismo e cyberbullismo; don Stefano Giaquinto ha invitato i ragazzi a dare una “spallata” al vecchio sistema, a fare una rivoluzione affinché i valori etici e morali possano riaffermarsi dando vita ad una società nuova e migliore.

Gli studenti delle classi seconde e terze della secondaria “G. Pascoli” hanno partecipato alla videoconferenza presentando i loro approfondimenti sui grandi temi della Legalità, fino a tracciarne un quadro completo che non ha trascurato alcun aspetto, partendo dalla consapevolezza che la legalità si esercita a partire dalle piccole cose, dalle scelte quotidiane, nelle aule scolastiche e in DAD, al valore dei diritti civili e delle pari opportunità, al fenomeno della violenza sulle donne. Sono stati trattati con particolare attenzione i temi della cittadinanza digitale e dell’uso corretto della rete, promuovendo la diffusione di comportamenti responsabili. Gli alunni hanno ribadito il valore della cultura come arma per combattere l’illegalità, riprendendo lo slogan scelto quest’anno dall’associazione Libera e hanno ricordato le “stelle” della Legalità, le figure dei grandi eroi e le vittime innocenti. Hanno ribadito a gran voce l’importanza di combattere l’omertà, di riappropriarsi dei beni confiscati alla criminalità organizzata e di valorizzare e preservare il nostro territorio, troppe volte deturpato.

Da qui il titolo della manifestazione: “Volti della Legalità”

Un grande successo dell’incontro la cui durata di quasi 3 ore non ha generato nessun calo di interesse, anzi gli argomenti hanno costantemente catturato l’attenzione di tutti, dei ragazzi che hanno saputo ascoltare i messaggi delle figure istituzionali presenti, ma anche di queste ultime che hanno ascoltato i ragazzi con grande interesse e apprezzato il loro impegno.

Alla conclusione dell’incontro, tutti hanno espresso i loro complimenti ai giovani studenti e la fiducia in una società migliore con i loro contributi. Grande apprezzamento anche per i docenti che, nonostante le difficoltà legate alla DaD e alla complessità del momento, riescono a portare avanti l’azione didattica senza flessioni o regressioni.