IN VIAGGIO CON ULISSE

PROGETTO PON digit@lmente insieme

digit@l ita 1 - digit@l ita 3

Classi IV plesso "ASPRI" Fondi

Esperto: Anna di Trocchio

a.s. 2018/2019


I Troiani rapirono Elena,

moglie di Menelao, re di Sparta,

che per la gran pena

studiò il piano d’attacco sulla carta.

I Greci, partiti per la guerra,

arrivarono in quella famosa terra,

alle porte di Troia si accamparono

e per dieci anni lì restarono.

I Greci trappole volevano elaborare

e cominciarono a pensare

come Troia conquistare

e la guerra terminare.

Ulisse, con la sua astuzia

e tutta la sua arguzia,

costruì un enorme cavallo

e lo lasciò fuori del vallo.

Troia esultò, gioiosa e convinta,

che la guerra fosse vinta!

Ma, di notte, mentre la città dormiva,

Ulisse dalla pancia del cavallo usciva.

I Greci invasero la città

e, senza alcuna pietà,

sconfissero i Troiani

e tornarono a casa sani.

Tornarono a casa i Greci tutti

ma non fu così per Ulisse

che, per alcuni dei contrari,visse

dieci anni in mezzo ai flutti.

Atena chiese a Zeus di liberare

Ulisse, di Calipso prigioniero,

e di farlo presto ritornare

a Itaca con il suo veliero.

A Itaca, i Proci, nel frattempo,

volevano Penelope sposare,

ma lei riusciva questi a ingannare

sfilando la tela nottetempo.


I primi versi dell'Odissea in greco con la relativa traduzione....