Caldaie policombustibile

ecco come funzionano le caldaie policombustibile

Sono vere e proprie caldaia come quelle a gas ma sono concepite per la produzione di acqua calda sanitarie e per il riscaldamento tramite la combustione automatica del pellet, la legna, il cippato, mais, sansa, nocciolino.

Tutti i combustibili citati prima sono gestiti da una scheda elettronica con delle "ricette" concepite per le varie combustioni. Il software ti permette quindi di ottimizzare al meglio e quindi di aumentare il rendimento energetico di tutti i combustibili garantendo sempre la massima sicurezza in qualsiasi condizione.

L'acqua calda sanitaria viene erogata in maniera istantanea (qualora si scelga questa soluzione) oppure accumulata in accumuli termici. La caldaia a policombustibile può essere utilizzata per alimentare i termosifoni (alta temperatura) e o i pannelli radianti a pavimento (bassa temperatura) di tutta la casa.

Tutte le nostre soluzioni con caldaie sono abbinabili o impianti in pompa di calore (riscaldamento o ACS), solare termico o fotovoltaico, oltre ovviamente alla caldaia a gas esistente.

Nei modelli più avanzati sono applicati sistemi per la pulizia automatica del crogiolo e per il compattamento delle ceneri al fine di ottenere lunghi periodi di funzionamento senza interventi per la pulizia.

Al fine di ottenere lunghe autonomie senza intervenire per il carico del pellet, le caldaie sono predisposte per l’applicazione di sistemi di carico automatici (sia meccanici che pneumatici).