Indice Newsletter 10

 
Newsipg

"cosa muove la"
e
"cosa si muove nella"
comunità gestaltica italiana
 
N° 10 – Luglio 2011
 Presidente Onorario: Margherita Spagnuolo Lobb
 Presidente :
Gianni Francesetti
Direttore editoriale:Silvia Riccamboni
Assistente editoriale: Giancarlo Pintus
Web editor:
Marco Lobb


Care colleghe, cari colleghi,

vi scrivo in un momento ricco di eventi importanti per la nostra associazione.

 

Innanzitutto il prossimo convegno si avvicina e il comitato organizzativo è in piena attività e fermento. Come sapete, il titolo è “Il Dolore e la Bellezza. Dalla psicopatologia all’estetica del contatto” e si terrà a Palermo dal 9 all’11 dicembre 2011. Gli istituti sostenitori hanno generosamente contribuito con iscrizioni e con proposte di relazioni e workshop, inoltre sono arrivati molti altri interventi, tanto che il programma a questo punto è quasi completo. Resta sempre la possibilità di partecipare creativamente con posters o nello spazio ricerca.

Il convegno sta prendendo la forma di un evento ricco e partecipato, creativo e nutriente, e certamente sarà così grazie al contributo di ognuno di noi. I process groups daranno la possibilità a tutti di essere attivi e di presentare agli altri la propria esperienza. Grazie a questa dimensione di piccolo gruppo - che alla conclusione del convegno si esprime in plenaria - e alla possibilità di scegliere fra eventi molto diversi e interattivi, sarà un’esperienza di co-creazione di una figura comune e differenziata. Il tema della sofferenza, centrale per ogni psicoterapia, e quello dell’estetica, centrale per la psicoterapia della Gestalt, saranno l’occasione per costruire un orizzonte teorico che emergerà dall’esperienza stessa del nostro incontrarci. Chi non si è ancora iscritto può farlo attraverso il sito www.gestalt.it/congressosipg. Vi chiedo inoltre di invitare i vostri colleghi ad iscriversi: Palermo vi accoglierà con il consueto calore e con l’immancabile buona cultura e buona cucina! Per chi volesse essere ospitato da colleghi palermitani, può iscriversi al forum che trovate sul sito del convegno.

Infine, abbiamo creato due concorsi: uno per il miglior articolo gestaltico e l’altro è un concorso fotografico. Trovate le modalità dei concorsi sul sito: è un’occasione per scatenare (e valorizzare) la vostra  creatività! Non perdetela.

 

Nei giorni del convegno si svolgerà anche l’assemblea della SIPG e sarà un momento particolarmente importante perché vi sarà l’elezione di nuovi membri del direttivo e del nuovo presidente. Infatti, giungono a scadenza i mandati di Paola Aparo, Maria Mione e del sottoscritto. Avete ricevuto in maggio una mia lettera in cui vi informavo che non intendevo ricandidarmi per un secondo mandato e invitavo chi volesse investire tempo ed energia nella SIPG a proporre la propria candidatura per diventare consigliere. In questa newsletter trovate un breve curriculum e una lettera di motivazione di alcuni candidati che potrete votare in dicembre. Le ragioni per cui non mi ricandido è che ritengo che la linfa vitale di un’associazione provenga dal ricambio di chi opera per governarla. Quattro anni (e due convegni!) sono un tempo sufficiente per esprimere la mia creatività e sono felice di lasciare spazio ad energie creative nuove. Il candidato alla presidenza è Michele Cannavò: ho avuto modo di collaborare con lui sia nella SIPG che nell’EAGT (di cui lui è Segretario) e sono sicuro che, con il sostegno del direttivo e di tutti i soci, la SIPG sarà in ottime mani.

Per quanto riguarda l’EAGT, voglio ringraziare Matteo Maria Bonani che sta sostituendo Margherita Spagnuolo Lobb nelle riunioni europee. Gli auguro che sia un’esperienza entusiasmante come lo è stata a suo tempo per me.

Vi segnalo anche che il ‘Human Rights & Social Responsibility Committe’ dell’EAGT organizza per il prossimo ottobre a Venezia un convegno di grande interesse al crocevia fra Gestalt, politica e cultura. Mi fa piacere che questo evento si tenga in Italia e che il referente del progetto sia un nostro socio, Michela Gecele. Le iscrizioni sono aperte e la quota di iscrizione servirà a finanziare i progetti di solidarietà del comitato.

Nell’EAGT è inoltre nato un nuovo progetto, portato avanti da un comitato di cui sono il coordinatore, per definire le competenze professionali specifiche dello psicoterapeuta della Gestalt. Questo lavoro avrà delle ricadute anche in Italia, su cui vi terrò aggiornati successivamente. In collegamento con questo lavoro, coordino in FIAP un analogo gruppo per la definizione delle competenze dello psicoterapeuta, in collegamento con il gruppo di lavoro dell’EAP. Il senso di questa elaborazione è arrivare alla definizione delle competenze dello psicoterapeuta in generale e dello psicoterapeuta formato ad un modello specifico in modo da poter stabilire dei riferimenti qualitativi per i training formativi e per presentare il saper fare della nostra professione al pubblico.

 

Un altro punto riguarda alcune trasformazioni in corso in altre associazioni italiane. Vi comunico che recentemente è stata fondata una nuova associazione di psicoterapia, la Società Italiana di Psicoterapia – SIPSIC – che raccoglie la FIAP, il CNSP e altre associazioni che si occupano della psicoterapia in Italia, per esempio gli psichiatri. Si tratta di un organismo creato per organizzare occasioni di dialogo capaci di raccogliere tutte le forze coinvolte nella psicoterapia italiana. Il primo congresso si svolgerà a Roma dal 22 al 24 settembre prossimo e per darvi un’idea delle dimensioni dell’evento si prevede la partecipazione di circa 3500 persone. Trovate le informazioni nella sezione convegni.

Una seconda trasformazione che ci coinvolge più da vicino riguarda la FISIG, l’associazione che raccoglie gli istituti di Gestalt in Italia. La FISIG, che finora aveva solo membri istituzionali, si sta muovendo per aprire la possibilità di associare anche individui. Questo andrebbe a sovrapporsi alla mission della SIPG che è quella di raccogliere e rappresentare gli psicoterapeuti della Gestalt in Italia (la SIPG è membro della FIAP) e in Europa (la SIPG è un membro accreditato del General Board dell’EAGT). Ho preso contatti con la FISIG per discutere di questi sviluppi perché una prospettiva di collaborazione più stretta fra le due associazione è più che benvenuta, ma al momento siamo in una situazione interlocutoria in cui non vi è ancora una direzione chiara. Da parte mia, insieme al direttivo, sostengo una posizione di dialogo e collaborazione con FISIG e di mantenimento del profilo e dei compiti della SIPG, che sono appunto la rappresentanza europea e quella degli individui.

A questo proposito, la FIAP sta muovendosi concretamente per realizzare uno dei suoi compiti statutari, la realizzazione di un registro degli psicoterapeuti italiani. Ringrazio Riccardo Zerbetto che ha rimesso in agenda questo obiettivo di FIAP. La SIPG ha già questo elenco che coincide con i soci ordinari (presenti al momento nel Trovapeuta), ma ora il nostro Segretario, Nunzia Sgadari, lo sta rivedendo per integrare notizie utili e per presentarlo nel sito come elenco con le informazioni necessarie ad un collega o potenziale cliente per orientarsi e scegliere un terapeuta. Rispondete quindi alla richiesta di informazioni che avete ricevuto dalla segreteria, è necessario per aggiornare il registro.

 

Ora tocco un punto di dolore che mi rendo conto essere sfondo sofferente di questa lettera sin dal suo inizio: la morte prematura di Giovanna Giordano. Ringrazio Giuseppe Iaculo che ha accettato di ricordarla in questa newsletter: Giovanna è presente nella nostra storia e con il suo sorriso è vicina a molti di noi.

In questo tempo, la comunità gestaltica internazionale ha perso un altro membro che qui voglio ricordare: Ed Nevis, probabilmente conosciuto da molti di noi non direttamente, ma attraverso i suoi contributi significativi alla letteratura gestaltica, in particolare nell’ambito delle organizzazioni. Lo ricorda in questa NewSipg Gordon Wheeler. Per ricordare gli amici e i colleghi scomparsi, abbiamo creato una pagina nel nostro sito, con l’intento di aiutare tutti noi a rimettere nel cuore – ricordare, appunto - le persone amate e stimate e il loro contributo alla nostra storia e al nostro futuro.

 

Infine, vi segnalo una novità nella struttura di questa newsletter, peraltro sempre più ricca grazie all’impegno di Silvia e degli altri collaboratori. Trovate infatti una nuova sezione: ‘Il permesso di essere creativi’. Abbiamo infatti sentito la necessità di aprire uno spazio per quanto prodotto dai soci al di fuori dell’ambito strettamente gestaltico o psicoterapeutico. Troverete qui i prodotti della creatività quando questa si esprime in direzioni diverse da quelle della nostra professione: quanti di noi scrivono romanzi, poesie o racconti, dipingono o si esprimono esteticamente al di fuori del setting? Questo è il luogo in cui far conoscere questo lato vitale della vostra vita!

 

Nel concludere questa lettera, mi rendo conto di quanti volti vengono alla mia mente: è fonte di sollievo, commozione e speranza vedere la forza e l’iniziativa di tante persone intorno a me che lavorano per la vita della nostra associazione e della psicoterapia della Gestalt. Grazie!

Voglio ringraziare in particolare Silvia Riccamboni, Marco Lobb e Giancarlo Pintus per la fatica semestrale in cui sono impegnati per realizzare questa newsletter: mi fa piacere vedere come la NewSipg stia esprimendo sempre più l’impronta creativa del nuovo direttore: grazie Silvia!

Infine ringrazio tutti voi che siete la linfa vitale di questa organizzazione e aspetto con trepidazione di incontravi a Palermo!

 

Con l’augurio di una estate piena di bellezza,

un caro saluto,

Gianni Francesetti

Presidente SIPG