notizie

SELEZIONE della REDAZIONE di ACCADEMIA dei Professionisti

 



Roma, 6 luglio 2016

KICK OFF APCO

vedi programma 

Roma, 9 aprile 2016

Lettera aperta ai Candidati a Sindaco di Roma

Accademia dei Professionisti è l’Associazione di rappresentanza, a livello nazionale, dei Formatori e Consulenti di Organizzazione. L’Associazione, apartitica e apolitica, si colloca nell’ambito delle cosiddette professioni non organizzate in ordini o collegi (ex L. 4/2013); è regolarmente iscritta e presente nel sito del MISE, all’interno dell’elenco delle “Associazioni che rilasciano l’attestato di qualità dei servizi” (http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/cittadino-e-consumatori/professioni-non-organizzate).

I nostri associati, tra cui molti giovani, sono prevalentemente liberi professionisti (titolari di partita iva), con una preparazione multidisciplinare, impegnati in attività di studio, ricerca, formazione e consulenza soprattutto a favore di medio-grandi organizzazioni.

Allo scopo di meglio esprimere le nostre preferenze, oltre che come semplici cittadini, anche come professionisti in un settore che riteniamo molto significativo e rilevante nonché suscettibile di progressivo sviluppo ed estensione, siamo interessati a conoscere, relativamente alle competenze previste dalla legge per il Comune di Roma, i Suoi orientamenti in particolare rispetto ai seguenti aspetti:

  • Bandi di Gara e Contratti: estensione delle possibilità di accesso, nelle area di nostra competenza, a singoli professionisti e a pool di professionisti, senza la previsione di requisiti (fatturato, dimensioni, precedenti aggiudicazioni) che di fatto ne escludano ingiustamente la partecipazione. L’attività di formazione, inoltre, tra quale delle Categorie Servizi indicate rientrerebbe?

  • Mobilità e Trasporti: il nostro lavoro non è stanziale e la mobilità costituisce pertanto un gravissimo problema, con forti ricadute sui tempi e sui costi richiesti da spostamenti molteplici e oltremodo difficoltosi. Riteniamo determinante prevedere un articolato sistema di linee di metropolitana da realizzare tempestivamente, in modo da rendere Roma non solo maggiormente vivibile e percorribile ma degna, anche sotto quest’aspetto, del ruolo primario che dovrebbe ricoprire in Europa e nel Mondo. Quali sono nel concreto le Sue iniziative al riguardo?

  • Cultura, Valorizzazione Patrimonio e Tutela Ambientale: siamo eredi di un patrimonio storico e culturale immenso e inestimabile che, da solo, potrebbe - se opportunamente valorizzato – consentire lo sviluppo di ogni attività, qualitativamente apprezzabile, di natura commerciale, imprenditoriale e professionale. Quali politiche e azioni intende porre in essere nel concreto a garanzia di tale imprescindibile priorità?

  • Onestà e Impegno rispetto all’Interesse Generale: come tutti i cittadini quotidianamente impegnati nel lavoro e nelle troppe occupazioni e preoccupazioni richieste da un sistema caotico, eccessivamente burocratizzato, inefficiente e altamente corrotto o, quanto meno, inquinato da deprecabili connivenze e clientelismi come quello in cui si è ormai costretti a vivere in quella che è e dovrebbe essere da sempre e per sempre la città più bella del mondo, Le chiediamo una sorta di simbolica ma al tempo stesso per noi essenziale “dichiarazione d’impegno” in tal senso. Vorremmo poterci pienamente fidare della Sua persona, della Sua dedizione alla causa, della Sua gestione disinteressata della cosa pubblica, del Suo costante avere a cuore le sorti di questa nostra amata Città. Come può aiutarci ad avere fiducia?



Nel ringraziarLa per l’attenzione e in attesa di un Suo gradito riscontro, porgiamo i nostri più cordiali saluti.


Il Presidente

Prof. Fabrizio Dafano








A tutti gli Associati
 
Per opportuna conoscenza, vi inoltriamo la “Bozza preliminare del Disegno di legge sul lavoro autonomo”, rispetto alla quale ci riserviamo di esprimere un giudizio circostanziato a seguito di una più attenta analisi.
Tra le novità positive previste, maggiormente in linea con la nostra mission, vi segnaliamo:
 
·      Il divieto di clausole abusive all’interno del rapporto contrattuale con il committente (modifica, recesso, pagamento), di cui all’art. 3;
·       L’integrale deducibilità delle spese per l’iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale nonché le spese di iscrizione a convegni, congressi e simili (art. 5);
·       La deducibilità, entro il limite annuo di 5.000 euro delle spese per servizi personalizzati di certificazione delle competenze, ricerca, addestramento, sostegno all’auto-imprenditorialità, formazione o riqualificazione professionale mirate a sbocchi occupazionali effettivamente esistenti e appropriati in relazione alle condizioni del mercato del lavoro erogati dagli organismi accreditati (art. 6, 2);
·       La partecipazione dei lavoratori autonomi agli appalti pubblici (art. 7);
·      L’introduzione e disciplina di forme di “Lavoro agile” (Titolo II, art. 1).
 
Cordiali saluti.



Accademia augura a tutti Buon Natale e Felice anno nuovo

CAMPAGNA SOCI 2016

Gentilissimo Collega,

se ti iscrivi entro il 31/12/2015

la tua quota associativa sarà pari a

60 euro (invece di 100 euro)
e varrà per tutto l'anno 2016.

Avrai così modo di poter continuare ad

usufruire dei benefici di far parte di Accademia;

soprattutto dell'iscrizione all'Elenco presente

nel sito del Miistero dello Sviluppo economico.

Approfitta della campagna e versa la quota ridotta

 

IBAN     IT04M0100503216000000000691

con la causale, quota associativa 2016 ridotta

I migliori auguri per un felice NATALE.




NOVEMBRE 2015
Avviata convenzione con APCO ITALIA

Settembre 2015
 
Avviata convenzione con Università Telematica Internazionale UNINETTUNO per svolgimento tirocinio Post-laurea Magistrale Psicologia- Processi cognitivi e nuove tecnologie 

Link a Uninettuno 
www.uninettunouniversity.net




Scarica gli interventi audioregistrati
CONVEGNO ACCADEMIA



Colazione/Aperitivo in Biblioteca”
a cura del Prof. Fabrizio Dafano

  Giovedì 29 gennaio 2015 - ore 9.30, presso Palazzo Datti, Corso Vittorio Emanuele II n°75, angolo via Monterone - Roma.

 

Nelle molteplici proposte e forme della cosiddetta formazione esperienziale, massicciamente presenti nel mercato della formazione aziendale, i Manager sono stati coinvolti nelle più svariate situazioni e condotti nei luoghi più eterogenei: dai carboni ardenti alle corse con il sacco; dalle barche a vela alle cucine dei ristoranti; dalle vette più impervie al bungee jumping…

Nessuno però ha mai pensato di condurli nel luogo più straordinario, incredibile ed emozionante del mondo: la biblioteca, o meglio, di portare la biblioteca in azienda, e porre i libri al centro della formazione, come da millenni avviene nella storia dell’evoluzione umana.

 

Consulenza di direzione (consulenza di management): valori, processo e competenze del servizio

Giovedì, 13 Novembre 2014
 

Il processo di globalizzazione ha cambiato il sistema mondo e in particolare alcuni tratti culturali e alcune prassi operative nell’economia, nella politica, nella società civile, nelle professioni e più in generale ha mutato le interdipendenze tra il locale e il globale (glocal).
In particolare due categorie di base, trasversali, stanno sempre più emergendo e di cui obbligatoriamente si deve e dovrà tenere conto: la responsabilità sociale e la crescita sostenibile.

Il cambiamento culturale, politico ed economico della società richiede una visione sistemica, che si focalizza sulle interdipendenze culturali, economiche, professionali e richiede una visione grandangolare e prospettica, per superare gli specialismi, andare oltre le famiglie di competenze tradizionali, comprendere i diversi attori in campo (stakeholder), sempre più numerosi e competitivi, governando i trade-off in una situazione sempre più critica di scarsità delle risorse.

Alcuni caratteri strutturali della professione sono in continua mutazione: in particolare il cambiamento riguarda la relazione tra i consulenti e i loro clienti. L’aumento di consapevolezza da parte del cliente porta con sé una capacità di selezione all’interno dei servizi di consulenza in base al valore che apportano al business. La consulenza contribuisce così alla catena del valore.

Dalla Commissione tecnica Servizi vengono le linee guida per la fornitura di servizi di consulenza di direzione (consulenza di management): si tratta del progetto U83000810, complementare alla UNI EN 16114, della quale condivide i principi ma amplia gli aspetti per una più efficace applicazione da parte dei consulenti e dei potenziali clienti e fornisce una maggiore definizione delle rispettive responsabilità.

La futura norma dal titolo “Consulenza di direzione (consulenza di management) - Valori, processo e competenze del servizio - Criteri applicativi della UNI EN 16114” si pone l’obiettivo di unificare in un unico corpo le precedenti norme elaborate a livello nazionale: sostituisce la UNI 10771:2003, la UNI 11067:2003 e la UNI 11166:2005.
È applicabile a tutte le prestazioni di servizi di consulenza di direzione (consulenza di management), per imprese pubbliche e private, entità governative, organizzazioni non governative e servizi interni di consulenza, indipendentemente da proprietà, struttura, dimensioni o specializzazione.

Per il progetto l'inchiesta pubblica finale terminerà il 16 gennaio 2015. Chi fosse interessato può inviare i propri commenti utilizzando l'apposito modulo online nella sezione NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale.



http://www.uni.com/index.php?option=com_content&view=article&id=3200:consulenza-di-direzione-consulenza-di-management-valori-processo-e-competenze-del-servizio&catid=171&Itemid=2612





COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE Prof. DAFANO del 31-10-2014


Cari Associati,

fedeli all’impegno originario, come preannunciato nei mesi scorsi e ufficializzato il 16 ottobre 2014 in occasione del Convegno  “Le professioni intellettuali non organizzate, in una prospettiva europea: l’esperto di formazione e il consulente d’organizzazione. Un’opportunità per i giovani laureati”, tenuto presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre, l’Associazione è pronta per offrire – in linea con lo spirito della normativa di riferimento e con le esigenze dell’attuale contesto socio-economico – ai propri associati ma, più in generale, a tutti coloro che ne siano interessati, un percorso di valorizzazione della professionalità di altissimo livello in collaborazione con il Centro CReS – IELPO dell’Università Roma Tre, di seguito illustrato.

 

 “Riconoscimento e convalida degli apprendimenti e delle competenze acquisiti in contesti non formali e informali ai fini della individuazione e validazione delle competenze, ai sensi della legge 92/12 e del Decreto Lg. 13/13, delle professioni non regolamentate (L.4/2013)”

 

1.     Obiettivi:

-       riconoscere e validare le competenze, acquisite in contesti non formali e informali, riconducibili al profilo esercitato o atteso dai partecipanti;

-       validare e valutare le competenze comportamentali per il lavoro richieste dal ruolo ricoperto e dal relativo profilo professionale;

-       attestare le competenze riconosciute, validate e valutate.

 

2.     Metodologia: verrà impiegata la metodologia PerformanSe (adottata a livello europeo) integrata da elementi di Bilancio di competenze (Bilancio di posizionamento), secondo il seguente percorso:

-       due colloqui di due ore ciascuno per collocare il beneficiario nella sua storia e nel suo contesto;

-       somministrazione di PerformanSe ECHO per la misurazione delle 10 dimensioni comportamentali presenti in tutte le attività umane con condivisione e rilascio del Rapporto ECHO (un’ora e mezza);

-       rielaborazione dei risultati di ECHO con il Talent di PerformanSe per la trasformazione delle dimensioni comportamentali in competenze comportamentali per il lavoro e relativa misurazione delle competenze medesime e di ciascun singolo indicatore (un’ora di lavoro del consulente);

-       elaborazione degli attestati analitici delle competenze riconosciute e validate (due ore per ciascun attestato);

-       restituzione e condivisione degli attestati ai beneficiari (quarantacinque minuti);

L’intero percorso sarà sviluppato attraverso quattro incontri nell’arco di due settimane.

 

3.     Figure Professionali impiegate

-       Consulenti di Bilancio delle Competenze in possesso dell’abilitazione PerformanSe

 

4.     Costi:

 

-     € 520 + iva, per l’intero percorso di consulenza e per il rilascio dell’attestato di validazione 

 

Siamo pienamente convinti che il percorso proposto sia il migliore in assoluto per la realizzazione dei nostri fini istituzionali, primo fra tutti la valorizzazione e attestazione della qualificazione professionale dei nostri iscritti in una prospettiva di alto valore certificativo (che vedrà la piena realizzazione all’atto della definizione delle normative UNI di settore, cui stiamo attivamente contribuendo), secondo standard europei che, nell’immediato futuro, saranno certamente adottati e richiesti dalle Pubbliche Amministrazioni, dalle realtà multinazionali e, a seguire, da ogni soggetto economico, in funzione dei principi di garanzia e tutela della clientela, ormai validi anche per le prestazioni di natura formativa e consulenziale.

 

Per quanto riguarda in particolare i giovani, è da evidenziare come il semplice Curriculum Vitae sia ormai inadeguato a sostenere la propria candidatura e le proprie aspirazioni, se non corredato da validazioni di apprendimenti, conoscenze e competenze come quella in questione, specie in relazione alle professioni da noi rappresentate.

 

Il progetto s’inquadra, inoltre, in un articolato sistema di formazione permanente, realizzato in stretta collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre, finalizzato al riconoscimento di Crediti Formativi Professionali (CFP), da conseguire ogni anno in funzione della categoria di appartenenza (https://sites.google.com/site/accademiahome/sistema-di-attestazione), propedeutici al rilascio dell’attestazione di qualità dei servizi offerti da ogni professionista.

 

Nell’esprimere soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto grazie all’impegno comune, vi invitiamo a presentare le vostre richieste attraverso l’apposito modulo.

Con i più cordiali saluti.

 

Il Presidente

Prof. Fabrizio Dafano

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

INTERVISTA AL PROF. DAFANO AL CONVEGNO DEL 16/10/2014



Dipartimento Scienze della Formazione

-> SCARICA GLI AUDIO DEL CONVEGNO DEL 16 OTTOBRE 2014 

 

Le professioni intellettuali non organizzate, in una prospettiva europea:

l’esperto di formazione e il consulente d’organizzazione

Un’opportunità per i giovani laureati

 

Roma, 16 ottobre 2014

Via Milazzo, 11 B– Aula Volpi

Il Convegno si propone di analizzare le opportunità derivanti dal nuovo quadro normativo  e le possibili criticità per i giovani lavoratori e gli studenti in una prospettiva di sviluppo e occupazione nel campo delle cosiddette “Professioni non organizzate”. Infatti, la Legge 4/2013 ha avuto il merito di portare a definitiva emersione questo universo di professionisti, che svolgono un ruolo importante nel mondo economico e aziendale. Ora spetta agli attori politici, istituzionali, economici ed accademici il compito di realizzare nel concreto il riconoscimento e la valorizzazione di queste nuove risorse per lo sviluppo del Paese.

 

PROGRAMMA

15.00

Registrazione

15.15

Saluti

-          Prof. Gaetano Domenici, Direttore Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre

15.25

Introduce e modera

-          Prof. Antonio Cocozza, Presidente Corso di Laurea “Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane”, Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre

15.40

Relatori

-          Prof. Fabrizio Dafano, Presidente Accademia dei Professionisti

-          Dott. Emilio Rossillo, Dirigente Ministero Sviluppo Economico

16.10

Tavola Rotonda

-          Prof. Roberto Cipriani, Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre

-          Dott. Angelo Deiana, Presidente Confassociazioni

-          Dott. Claudio Gentili, Vice Direttore Politiche Territoriali, Innovazione e Education Confindustria

-          Prof. Giampiero Proia, Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi Roma Tre

-          Prof. Paolo Serreri, CReS – IELPO, Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre

-          Prof.ssa Lucia Valente, Assessore al Lavoro Regione Lazio

 

17.40

Conclusioni

-          Dott. Pier Paolo Baretta, Sottosegretario Ministero Economia e Finanze

 

 

Si richiede l’iscrizione al convegno presso la segreteria organizzativa del Centro CReS – IELPO

E-Mail: ielpo@uniroma3.it  - Tel. + 39 06 57339825

La partecipazione al convegno è valida ai fini del tirocinio interno per tutti i corsi di laurea





SEMINARIO: LE EMOZIONI IN AIUTO AL FORMATORE E AL CONSULENTE DI ORGANIZZAZIONE a cura della Dott.ssa Elvira Paracini
20 settembre 2014  ore 10-13

presso la Direzione Generale - Via Terpandro 47-49 Roma
E' gradita la conferma di partecizione (segreteria@accademiadeiprofessionisti.it)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
SEMINARIO: FORMAZIONE FINANZIATA, BANDI e GARE: UNA VISIONE REALISTICA
19 Luglio 2014
a cura del Prof. Paolo Donda con l'assistenza della Dott.ssa Giulia Fiorani Parenzi





INTERVISTA AL PROF. DAFANO AL CONVEGNO DEL 7 GIUGNO 2014

 
INTERVISTA ALLA PROF.SSA STEFANIA CAPOGNA

Video di YouTube




BOZZA PROSSIMO CONVEGNO 16 OTTOBRE 2014

Dipartimento Scienze della Formazione

 

Le professioni intellettuali non organizzate

in una prospettiva europea:

l’esperto di formazione e il consulente d’organizzazione

"Quali opportunità per i giovani lavoratori e gli studenti?”

 

Roma, 16 ottobre 2014

Via Milazzo, 10 – Aula Volpi

Il Convegno, il primo a livello universitario su questo rilevante tema, si propone di analizzare le opportunità derivanti dal nuovo quadro normativo  e le possibili criticità per i giovani lavoratori e gli studenti in una prospettiva di sviluppo e occupazione nel campo delle cosiddette “Professioni non organizzate”. Infatti, la Legge 4/2013 ha avuto il merito di portare a definitiva emersione questo universo di professionisti, che svolgono un ruolo importante nel mondo economico e aziendale; ora spetta agli attori politici, istituzionali, economici ed universitari il compito di realizzare nel concreto il riconoscimento e la valorizzazione di queste nuove risorse per lo sviluppo del Paese.

 

PROGRAMMA

15.00

Registrazione

15.15

Saluti

Gaetano Domenici

Direttore Dipartimento Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre

15.25

Introduce

Antonio Cocozza

Presidente Corso di Laurea Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane

Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre

15.40

Moderatore

“Massimo Colaiacomo, Giornalista Ansa”… in attesa di conferma

15.50

Relatori

Fabrizio Dafano, Presidente Accademia dei Professionisti

Emilio Rossillo  Ministero Sviluppo Economico  in attesa di conferma

16.30

Tavola Rotonda

Roberto Cipriani, Università degli Studi Roma Tre

Angelo Deiana, Presidente Confassociazioni

Claudio Gentili, Vice Direttore Politiche Territoriali, Innovazione e Education Confindustria

Paolo Serreri, CReS – IELPO Università degli Studi Roma Tre

Lucia Valente, Assessore Lavoro Regione Lazio

17.45

Conclusioni

Pier Paolo Baretta, Sottosegretario Ministero Economia e Finanze

 







 

Intervento del Prof. Fabrizio Dafano: verso la certificazione e oltre

Intervento Dott.ssa Claudia Galli: percorso di certificazione per i Consulenti di Organizzazione  SLIDE

Intervento del Dott. Paolo Gulia: percorso di certificazione per gli Esperti di Formazione

Intervento della Prof. Stefania Capognia: ICT rischio od opportunità?

Intervento della Dott.ssa Nicoletta Angione: l'Identità silente

 

 

 

SI RENDE NOTO CHE I CONVEGNI DI ACCADEMIA DANNO DIRITTO AI CREDITI FORMATIVI DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA' ROMA TRE

                                       

FACSIMILE ATTESTATO RILASCIATO IL 7 GIUGNO 2014

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE PROF. FABRIZIO DAFANO     3 maggio 2014

 

 

Cari Associati,

prosegue, costante e intenso, il nostro impegno per il conseguimento dei fini istituzionali, in relazione alla possibilità di rilasciare certificazioni di qualificazione professionale a beneficio dei nostri associati.

Abbiamo, al riguardo, preso diretto contatto con UNI e stiamo predisponendo tutta la documentazione necessaria per essere legittimati a partecipare attivamente ai Tavoli per la definizione di normative di settore. E' importante rilevare che, ad oggi, non esiste alcuna normativa UNI specifica per la professione di "esperto di formazione", mentre per la professione di "consulente d’organizzazione" è già stata avviata la fase prenormativa (ma in uno scenario di elevata complessità circa la figura del "consulente"). In ragione di tali circostanze, siamo ancora più convinti che Accademia possa giocare un ruolo decisivo nell'indirizzare e definire gli standard e i requisiti di esperienza e competenza, quali parametri per la certificazione secondo la nostra idea di professione.

La materia è, inoltre, da inquadrare anche alla luce del fondamentale D. Lgs. 13/2013 circa gli apprendimenti non formali e informali e gli standard minimi di servizio del sistema nazionale di certificazione delle competenze. Alla luce di tale provvedimento emerge la possibilità di procedere – in attesa di una normativa UNI, i cui tempi appaiono piuttosto lunghi a causa della natura pubblicistica del processo – al rilascio di certificazioni attraverso enti certificatori legittimati dal sistema nazionale. I nostri esperti stanno studiando tale possibilità che appare oltremodo concreta.

Mi rendo conto che la complessità della materia possa costituire causa di scoraggiamento per chi, come tutti noi, è abituato a un approccio imprenditoriale alla realtà, nell'affrontarla e nel trarne le possibili opportunità con pragmatismo e tempestività, ma è necessario comprendere che ci troviamo in una dimensione di natura istituzionale, con le sue logiche, le sue procedure e i suoi tempi, in uno scenario per molti aspetti inesplorato (ma questo è un vantaggio e anche un nostro merito) L'obiettivo, tuttavia, è ambizioso e di alto valore socio-economico e sono certo che stiamo costruendo un progetto importante, i cui benefici si produrranno in futuro prossimo e non remoto.

L'imminente Convegno del 7 giugno rappresenta un'occasione privilegiata per approfondire e confrontarci su questi temi tanto fondamentali per il nostro ruolo e per il nostro futuro.

Con i più cordiali saluti.

Fabrizio Dafano

 

 

CONVEGNO NAZIONALE

Roma, 7 giugno 2014

Aris Garden Hotel – Via Aristofane 101  00125 Roma (AXA)

 

ACCADEMIA DEI PROFESSIONISTI : VERSO LA CERTIFICAZIONE E OLTRE

 

                          

       

                                                                                      PROGRAMMA

 

Accademia dei Professionisti, in armonia con la legge 4/2013, sta orientando il proprio impegno per garantire la massima professionalità e visibilità ai propri associati, in una prospettiva internazionale.

 

Tale obiettivo strategico passa attraverso la possibilità di rilasciare certificazioni che attestino il possesso dei requisiti previsti per l’esercizio della professione ai massimi livelli di professionalità, allo scopo di garantire i clienti e, più in generale, il mercato circa la qualità e la trasparenza del servizio erogato.

 

Il convegno offre un’opportunità di condivisione e confronto circa i percorsi avviati per il conseguimento del fine associativo prioritario.

 

 

9.45 Accoglienza e registrazione

 

10.00 Intervento del Presidente Prof. Fabrizio DafanoAccademia nel sistema delle certificazioni in una prospettiva internazionale

 

10.30 Dott.ssa Claudia Galli - Percorso di certificazione per i Consulenti di Organizzazione

 

10.45 Dott. Paolo Gulia - Percorso di certificazione per gli Esperti di Formazione

 

11.00 Coffee break

 

11.45 Brevi interventi degli Associati su temi inerenti progetti di comune interesse

             (chi volesse esporre il proprio intervento può prendere contatti con la Segreteria)

 

13.00 Conclusione

 

 

 

                                         PROSSIMO CONVEGNO DI  ACCADEMIA

                            Accademia - Network DONNA Professioni al femminile

 

Riflessioni sulla nascita e gli sviluppi futuri del comitato rosa di Accademia.

APERTURA LAVORI E CONCLUSIONI:

Prof.  Fabrizio Dafano PRESIDENTE
Dott. Massimo Di Raimondo VICE PRESIDENTE
Dott.ssa Gianna Salvitti SEGRETARIO GENERALE

Interverranno:

Dott.ssa Silvia Di Giorgi
Dott.ssa Paola De Vescovi
Dott.ssa Cristina Dominici
Dott.ssa Patrizia Giganti
Dott.ssa Nicoletta Angione
Dott.ssa Vania Salvati - Psicologa
Dott.ssa Elisabetta Mancini
Dott.ssa Isabella Ruberti

 
 
COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE  PROF. FABRIZIO DAFANO DEL 30 GENNAIO 2014
 

Cari Associati,

come anticipato con la comunicazione del 3 gennaio scorso, in relazione all’attestazione di cui alla lett. c) dell’art 7, cioè “agli standard qualitativi e di qualificazione professionale che gli iscritti sono tenuti a rispettare nell’esercizio dell’attività professionale ai fini del mantenimento dell’iscrizione all’associazione”, e a seguito di confronti e approfondimenti con Confassociazioni e altri interlocutori istituzionali, riteniamo prioritario nell’interesse degli associati intraprendere un percorso che conduca Accademia - nel pieno spirito della normativa di riferimento e in particolare ai sensi dell’art. 9 - L. 4/2013, al rilascio di certificazioni di conformità a norme tecniche UNI.

Tali certificazioni sono rilasciate da organismi accreditati in base ad una normativa tecnica di settore, alla cui elaborazione collaborano le associazioni professionali di cui alla citata legge. Le certificazioni in questione possiedono un valore assoluto nei confronti del sistema socio-economico a livello europeo, che le semplici attestazioni rilasciate esclusivamente dalla singola Associazione (art. 7) non possono avere.

A fronte di ciò, il Comitato Scientifico sta procedendo alla sollecita redazione dei profili di riferimento di “Esperto dei processi formativi” e di “Consulente d’organizzazione”, al fine di consentire all’Associazione di collaborare, nelle opportune sedi, all’elaborazione della normativa tecnica UNI relativa alle attività professionali di propria competenza, “attraverso la partecipazione ai lavori degli specifici organi tecnici o inviando all’ente di normazione i propri contributi nella fase dell’inchiesta pubblica, al fine di garantire la massima consensualità, democraticità e trasparenza.” (art. 9)

In merito all’individuazione dell’ente certificatore delle competenze, Accademia sta predisponendo un piano di collaborazione con il CReS BdC – CENTRO DI RICERCA E SERVIZI PER IL BILANCIO DELLE COMPETENZE dell’Università degli Studi di Roma Tre. Il Centro aderisce alla Federation europèenne des Centres de bilan et d’orientation professionelle.

 

Il percorso è, come evidente, articolato e impegnativo, ma siamo pienamente convinti che sia il migliore in assoluto per la realizzazione dei nostri fini istituzionali, primo fra tutti la valorizzazione e attestazione della qualificazione professionale dei nostri iscritti in una prospettiva di alto valore certificativo, secondo standard europei che, nell’immediato futuro, saranno certamente adottati e richiesti dalle Pubbliche Amministrazioni, dalle realtà multinazionali e a seguire da ogni soggetto economico, in funzione dei principi di garanzia e tutela della clientela, anche per le prestazioni di natura formativa e consulenziale.

Resto personalmente a disposizione di ciascuno di voi per ogni chiarimento e approfondimento.

Con i più cordiali saluti.

Fabrizio Dafano

 

 
 
 
 
COMUNICATO DEL PRESIDENTE PROF. FABRIZIO DAFANO DEL 4 GENNAIO 2014
 
Cari Associati,
nell’ambito dei servizi che la nostra Associazione fornisce ai propri iscritti, mettiamo a vostra disposizione un kit relativo al sistema di attestazione, secondo quanto previsto dalla normativa.
La L. 4/2013 prevede, infatti, al riguardo all’art. 7, lett. a), che allo scopo di “tutelare e di garantire la trasparenza del mercato dei servizi professionali, le associazioni professionali possono rilasciare ai propri iscritti” un’attestazione relativa “alla regolare iscrizione del professionista all’associazione”. Tale attestazione“ha validità pari al periodo per il quale il professionista risulta iscritto all’associazione professionale che la rilascia ed è rinnovata ad ogni rinnovo dell’iscrizione stessa per un corrispondente periodo” (art. 8, 1). E’ da evidenziare che la citata legge, prevede un vero e proprio dovere d’informazione da parte del professionista nei confronti dei propri clienti: “Il professionista iscritto all’associazione professionale e che utilizza l’attestazione ha l’obbligo di informare l’utenza del proprio numero d’iscrizione all’associazione” (art. 8, 2).
Desidero, inoltre, informarvi che relativamente all’attestazione di cui alla lett. c) dell’art 7, cioè “agli standard qualitativi e di qualificazione professionale che gli iscritti sono tenuti a rispettare nell’esercizio dell’attività professionale ai fini del mantenimento dell’iscrizione all’associazione”, il Comitato Scientifico sta esaminando la complessa materia e quanto prima saranno fornite indicazioni specifiche, anche in relazione al sistema di formazione permanente a supporto della qualificazione professionale degli iscritti.
Vi invito, quindi, a richiedere, secondo le modalità di seguito indicate, l’attestazione in questione e a farne l’uso richiesto e consentito dalla legge, consapevoli del fatto che tale qualificazione non è solo un mero adempimento burocratico ma un primo, rilevante passaggio verso un mercato dei servizi formativi e consulenziali di elevato livello, in una prospettiva europea e internazionale. E’ il primo tassello di un mosaico che costituirà l’architettura di professionalità complete e composite; un elemento fondamentale che, nel prossimo periodo, farà la differenza nelle scelte che i clienti (specie le grandi aziende multinazionale, gli enti, e gli atenei) opereranno nei confronti della consulenza e che risulterà, dunque, imprescindibile per tutti coloro che esercitano la nostra professione con serietà e dedizione.
Colgo l’occasione per augurare a tutti voi un anno ricco di opportunità e di soddisfazioni.
Fabrizio Dafano
  

Lettera del Presidente Prof. Fabrizio Dafano del 5 dicembre 2013

Cari Associati, cari Amici,

vi comunico che il Ministero dello Sviluppo Economico ha inserito, in data odierna, la nostra Associazione nel proprio sito istituzionale, ai sensi dell’art. 4, comma 7, Legge 4/2013( al seguente Link). Accademia dei Professionisti è, dunque, presente nell’elenco riservato alle associazioni professionali che rilasciano attestato di qualità ai propri iscritti. Si tratta di un riconoscimento molto rilevante, coronamento di un efficace percorso di posizionamento istituzionale dell’Associazione, che conferisce la piena legittimazione nel perseguimento dei nostri fini statutari.

A seguito di ciò, quanto prima forniremo maggiori dettagli sulle procedure di attestazione, secondo quanto previsto agli artt. 7 e 8 della citata legge.

Colgo l’occasione per porgere i miei più cordiali saluti.    

Prof. Fabrizio Dafano                                                  

 

 

PRIMO CONVEGNO NAZIONALE ACCADEMIA DEI PROFESSIONISTI

                              
Cari Associati, cari Amici,
il nostro primo Convegno nazionale ha rappresentato una rilevante e proficua occasione d’incontro e di confronto. La prima, io auspico, di una lunga serie. E’ importante, infatti, coltivare periodicamente le relazioni dirette, per conoscersi sempre meglio e condividere informazioni, idee e progetti.
Proseguiremo per la strada intrapresa, con umiltà ma con la necessaria determinazione.
Grazie ancora a tutti per la preziosa partecipazione.
Buon lavoro e a presto.
Fabrizio Dafano
 
 
 
 
PRIMO CONVEGNO NAZIONALE ACCADEMIA DEI PROFESSIONISTI
30 NOVEMBRE 2013 ore 10.00 13.00

 FORMATORE E CONSULENTE D’ORGANIZZAZIONE:

IMPEGNI E PROSPETTIVE ALLA LUCE DELLA LEGGE 4/2013.

10.00 Registrazione e accoglienza dei partecipanti

10.15 AUDIO “Accademia deiProfessionisti per la valorizzazione e lo sviluppo della professione di formatore e consulente d’organizzazione” – Prof. Fabrizio Dafano, Presidente Accademia dei Professionisti

10.45 AUDIO “Università e imprese per nuove competenze professionali: criticità e prospettive” – Prof. Antonio Cocozza (Università degli Studi Roma Tre), Presidente Comitato Scientifico Accademia dei Professionisti (SLIDE)

11.15 AUDIO "Il Ministero dello Sviluppo Economico nelle imprese e nell'innovazione" - Dott.ssa Vania Ridolfi, Ministero dello Sviluppo Economico PDF

11.50 “Formatore e consulente al femminile” – Dott.ssa Isabella Ruberti, Presidente Sezione Lombardia AdP, Rappresentante del Comitato "Accademia Network Donna - AND"

12.10 AUDIO “Formazione e consulenza nella P.A.: peculiarità e prospettive” – Dott.ssa Claudia Galli (già Direttore INAIL), Membro Comitato Scientifico Accademia dei Professionisti SLIDE

12.40 AUDIO "Sviluppo formazione e consulenza in Puglia" - Dott. Matteo Robustella, Presidente Sezione Puglia AdP

12.45 AUDIO “Professione Formatore e Consulente:nuove opportunità per i giovani?” – Dott.ssa Marta Palombi, Segretario Accademia dei Professionisti

13.00 AUDIO Saluti del Vice Presidente di Accademia dei Professionisti Dott. Massimo Di Raimondo, del Tesoriere Dott.ssa Gianna Salvitti e conclusioni del Presidente prof. Fabrizio Dafano

 
 
 
INVITO AL CONVEGNO ACCADEMIA DEI PROFESSIONISTI PRESSO ARIS GARDEN HOTEL 30/11/2013 ore 10-13
Gentile Lettore,

La informiamo che il giorno 30/11/2013 dalle ore 10 alle ore 13 ci sarà il Primo Convegno Nazionale di Accademia dei Professionisti (Legge 4/2013) presso l’Aris Garden Hotel - Via Aristofane 101 Axa.

"Accademia dei Professionisti” è l’Associazione dei formatori e consulenti d’organizzazione che, ai sensi della Legge 14 gennaio 2013, n. 4, "Disposizioni in materia di professioni non organizzate", si propone di valorizzare le competenze degli associati e garantire il rispetto delle regole deontologiche, agevolando la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole sulla concorrenza”(art. 2, Legge 4/2013).

Accademia dei Professionisti cura la formazione permanente dei propri iscritti ed è legittimata a rilasciare attestazioni riguardanti la professionalità e le competenze degli associati, a fronte del possesso di determinati requisiti.

A tale scopo, Accademia ha previsto un impianto tecnico-scientifico e formativo di alto profilo, coordinato da un Comitato Scientifico composto da Professiori Universitari e Professionisti di affermata esperienza.

La Mission di "Accademia dei Professionisti" è la seguente:

promuovere il riconoscimento, la valorizzazione della professione di formatore in tutte le sue declinazioni (docente, tutor, esperto di formazione, progettista, ecc.) e di consulente di organizzazione e di direzione, quali attività intellettuali fondamentali per l'evoluzione socio-culturale e imprenditoriale delle realtà organizzative del settore pubblico e privato;

valorizzare le competenze degli associati e garantire il rispetto delle regole deontologiche, agevolando la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole sulla concorrenza;

svolgere un ruolo determinante per l’evoluzione professionale degli associati, promuovendo anche attraverso specifiche iniziative, la formazione permanente dei propri iscritti;

realizzare e aggiornare un sistema di attestazione della professionalità, volto a qualificare i professionisti iscritti, favorendone l’inserimento nel mondo produttivo.

Sono state già costituite tre Sezioni regionali, rispettivamente Lazio, Lombardia e Puglia e siamo convinti che, lavorando con impegno e serietà, otterremo risultati concreti ed eccellenti, contribuendo ad una progressiva qualificazione e affermazione, anche in Italia, in una prospettiva europea, di professioni non ordinistiche tanto rilevanti, qualificanti e appetibili, quali appunto quelle di formatore e di consulente d’organizzazione, cercando di creare spazio occupazionale anche ai giovani indirizzandoli verso professioni non ingolfate.

Saremmo quindi lieti di invitarla a partecipare all'evento con la preghiera di darne anticipata comunicazione a segreteria@accademiadeiprofessionisti.it
 
Cordiali saluti.
Prof. Fabrizio Dafano
 
 
 
21/9/2013 - COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE Prof. Fabrizio Dafano
 

Gentili Amici,

completata ormai la fase costitutiva, stiamo procedendo speditamente alla successiva fase d’avvio delle attività istituzionali, seguendo attentamente le previsioni normative allo scopo di fornire a tutti voi il massimo valore che la nostra Associazione intende conferire ai propri associati. L'accreditamento presso il Ministero dello Sviluppo Economico prevede la trasmissione da parte nostra, entro il 9 ottobre 2013, dell'elenco di tutti gli iscritti che sarà reso pubblico sul sito del Ministero stesso. Si tratta di un passaggio molto importante, propedeutico al successivo rilascio delle attestazioni di competenze, richieste dalla Legge 4/2013, allo scopo di valorizzare la professionalità degli iscritti e di fornire il massimo della qualità del servizio al cliente.

 

E' opportuno sottolineare, fin da ora, che il rilascio dell'attestazione non è un atto automatico, conseguente alla mera iscrizione, bensì prevede il possesso e la verifica di determinati requisiti: l’Associazione ha una precisa responsabilità giuridica rispetto alla veridicità e congruità di tali attestazioni, a tutela dei terzi destinatari dei servizi e delle prestazioni professionali degli iscritti. Al riguardo, il Comitato Scientifico, sulla base di quanto già indicato sul sito, sta predisponendo i criteri specifici, i profili professionali e i percorsi formativi che definiscono l’appartenenza a una determinata fascia di professionalità, al fine del rilascio delle attestazioni di competenza.

 

E’ pertanto necessario evidenziare come l’iscrizione all’Associazione costituisca conditio sine qua non sia possibile richiedere l’attestazione di competenza (che dovrà peraltro essere rinnovata annualmente).  L’attestazione di competenza costituirà un vera e propria certificazione di alta professionalità, da far valere in ogni ambito, in un sistema delle professioni che finalmente si apre, anche a livello politico-legislativo, al merito e alla professionalità, rifiutando logiche di appartenenza ad un ordine o, peggio, ad una casta. In ogni caso, l’iscrizione all’Associazione darà da subito diritto all’utilizzo da parte dell’iscritto del logo e del numero d’iscrizione ad Accademia dei Professionisti su ogni sua comunicazione.

 

In ragione di ciò, vi invitiamo a provvedere tempestivamente all’iscrizione, così da essere inseriti nel processo di valorizzazione che la nostra Associazione ha avviato e che pone alla base delle proprie finalità. Da martedì 24 settembre troverete sul nostro sito l'indicazione dell'IBAN per effettuare il bonifico: per poter essere inseriti nell'elenco che sarà trasmesso al Ministero dello Sviluppo Economico, bisognerà effettuare l'iscrizione entro il 4 ottobre 2013. In alternativa si potrà utilizzare anche la funzione Paypal già attiva sul sito.

 

Con l’occasione v’informiamo che sono state già costituite tre Sezioni regionali, rispettivamente Lazio, Lombardia e Puglia e invitiamo chiunque fosse interessato alla costituzione di altre Sezioni a livello regionale a visitare il sito e a prendere contatto con la nostra Segreteria.

 

Siamo convinti che, lavorando con impegno e serietà, otterremo risultati concreti ed eccellenti, contribuendo ad una progressiva qualificazione e affermazione, anche in Italia, in una prospettiva europea, di professioni non ordinistiche tanto rilevanti, qualificanti e appetibili, quali appunto quelle di formatore e di consulente d’organizzazione.

 

Un cordiale saluto a tutti.

 

 
 
26/7/2013 - COMUNICAZIONE COSTITUZIONE ACCADEMIA DEI PROFESSIONISTI DA PARTE DEL PRESIDENTE Prof. Fabrizio Dafano

 

 

Cari Amici,

ho il piacere di comunicarvi che in data 26 luglio 2013, ore 14.00 è stata formalmente costituita, con atto notarile, presso Notaio Paolo Farinaro “Accademia dei Professionisti” - Associazione dei formatori e consulenti d’organizzazione con sede sociale a Corso D’Italia 29, 00198 Roma. L’Associazione, unica nel suo genere, s’inquadra nell’ambito della Legge 14 gennaio 2013, n. 4, Disposizioni in materia di professioni non organizzate. La Legge 4/2013, infatti, in attuazione dellart. 117, terzo comma, della Costituzione e nel rispetto dei principi dellUnione europea in materia di concorrenza e di libertà di circolazione, disciplina le professioni non organizzate in ordini o collegi.

Attraverso questo provvedimento il Legislatore incoraggia la costituzione di associazioni di rappresentanza “con il fine di valorizzare le competenze degli associati e garantire il rispetto delle regole deontologiche, agevolando la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole sulla concorrenza” (art. 2, Legge 4/2013).

La nostra Associazione intende, pertanto, aderire pienamente allo spirito e al dettato della Legge e si propone, quindi, di svolgere un ruolo determinante, alla luce di una tale legittimazione istituzionale, per l’evoluzione professionale degli associati, promuovendo “anche attraverso specifiche iniziative, la formazione permanente dei propri iscritti” (art. 3 lett. c] Statuto).

Accademia dei Professionisti è, di conseguenza, legittimata a rilasciare attestazioni ai propri iscritti ai sensi degli artt. 5, 7 e 8 della legge 4/2013, a fronte del possesso di determinati requisiti: la Legge prevede espressamente, al riguardo, gli "standard qualitativi e di qualificazione professionale che gli iscritti sono tenuti a rispettare nell’esercizio dell’attività professionale ai fini del mantenimento delliscrizione allassociazione” (art. 7 lett. c] ).

Tali attestazioni si riveleranno sempre più importanti per l’esercizio della professione, in una prospettiva di qualità delle prestazioni rese e di conseguente spendibilità sul mercato.

A tale scopo, Accademia ha previsto un impianto tecnico-scientifico e formativo di alto profilo, coordinato da un Comitato Scientifico.

A breve saranno comunicate le prime iniziative dell’Associazione, con particolare riguardo all’avvio dei corsi di formazione (e relativo regolamento) per il conseguimento delle attestazioni di cui all’art 7 della citata Legge (“Sistema di attestazione”).

Vi invito, nel frattempo, a consultare il nostro Statuto e a iscrivervi quanto prima all’Associazione seguendo le modalità indicate nel nostro sito www.accademiadeiprofessionisti.it

In attesa d’incontrarvi personalmente, vi saluto con grande cordialità.         Prof. Fabrizio Dafano


Comments