Chi siamo, cosa facciamo

Siamo ragazzi dai 12 ai 14 anni che frequentano l'IC Frattamaggiore 3 Genoino, classi seconde e terze della secondaria di I grado, e partecipano ad un progetto dal nome "La nostra storia fra le strade e la Nuvola".


Con questo progetto il nostro istituto è entrato a far parte della rete internazionale delle scuole associate all'UNESCO.

Per la durata del progetto, pertanto, il logo della nostra scuola, con grande onore, sarà affiancato da quello dell'UNESCO.

In questo anno scolastico abbiamo raccolto informazioni sulla nostra cultura: tradizioni, feste locali, cibi tradizionali, ma anche edifici e personaggi storici. Il risultato del nostro lavoro è in questo sito.

Con questo progetto siamo in gemellaggio con altre scuole italiane e con alcune scuole della Turchia, Romania e Belgio attraverso la piattaforma eTwinning ; in questo caso

"La nostra storia fra le strade e la Nuvola"

è diventato

"Our life between the land and the Cloud"

Alcuni contenuti sul sito saranno pertanto anche in lingua inglese

Siamo solo all'inizio del nostro progetto...

Questo è lo stemma del comune di Frattamaggiore su cui si basa il nostro progetto.

Logo delle scuole associate UNESCO

logo scuole associate unesco

Logo del progetto sulla piattaforma eTwinning

Logo UNESCO

La nostra proposta per il logo sulla piattaforma eTwinning

Il Progetto raccontato sul sito della nostra scuola

Il Progetto della rete internazionale delle scuole associate all’UNESCO nasce a Parigi nel 1953 con lo scopo di rafforzare l’impegno delle nuove generazioni nella comprensione internazionale dell’UNESCO.

Il progetto

Il nostro progetto è di durata biennale (a.s.2017-2019) e vede i nostri alunni attivi protagonisti sul territorio.

Il progetto mira a “portare a scuola i valori dell’UNESCO” attraverso un percorso che contribuisca alla crescita globale della persona, che accresca la consapevolezza di sé e porti ad una graduale autonomia critica e operativa tale da permettere allo studente di essere in grado di effettuare scelte adeguate nell’immediato e nel futuro.

Le attività previste mirano quindi alla valorizzazione delle differenze, alla promozione dell’integrazione e del dialogo interculturale alla rivendicazione della conoscenza ed uso del patrimonio come diritto di partecipazione dei cittadini alla vita culturale, riconoscendone il valore come fonte utile allo sviluppo umano ed economico con un uso sostenibile delle risorse, e la necessità di preservarlo in quanto bene comune e potenziale per lo sviluppo democratico poiché

“proteggere la natura e preservare i beni culturali sono elementi necessari e fondamentali per lo sviluppo delle società di tutto il pianeta e per il mantenimento della pace e della solidarietà”

Obiettivo concreto la costruzione di un sito per la fruizione online delle risorse culturali e artistiche della città e integrato da risorse accessibili solo in loco attraverso lettura di QRCODE su totem posti in prossimità delle risorse di interesse (quest’ultimi saranno realizzati solo in una fase successiva alla realizzazione del sito).

Le classi coinvolte nel progetto “adotteranno” un monumento della città, un aspetto della loro cultura (ricetta tradizionale, festa locale, …), lo analizzeranno per poi restituirlo alla collettività attraverso un contenuto del sito web sotto forma di articolo, scheda di lettura del monumento, produzione grafica ecc.

Ciò permetterà inoltre il rinforzo della conoscenza e della competenza linguistica e culturale degli allievi, soprattutto nella produzione scritta.

Questo progetto è stato approvato anche dalle Autorità nazionali eTwinning di Italia e Turchia con il titolo

Our life between the land and the Cloud

e sarà pertanto sviluppato anche in gemellaggio con altre scuole italiane e con scuole della Turchia, Spagna, Romania e Belgio.