Gruppo d'iniziativa sul Parkinson Pinerolo e Valli - itremolini@gmail.com

Fonte sito EPDA

Diet, exercise and physical wellbeing

A healthy lifestyle is important for everyone, but this is particularly the case if you have Parkinson's. Click on the headings below to explore how small adjustments can help you lead as healthy and active a life as possible.... scopri di più....

Morbo di Parkinson. Una guida per pazienti e famiglie - Accademia Americano di NeurologiaCi sono i sottotitoli in italiano. Da You Tube

Microbioma Newsletter n. 86 - Febbraio 2019

Parkinson: scoperti batteri intestinali che riducono l’efficacia di levodopa

Quando si parla di efficacia dei farmaci, ognuno è un caso a sé. Anche con i farmaci di prima linea, o quelli più comuni, si possono infatti ottenere risposte ben diverse da individuo a individuo. Tra i molti fattori che influenzano la risposta ai medicinali rientra anche la variabilità del microbiota intestinale. Alcuni batteri infatti sono in grado di interferire con il farmaco alterandone soprattutto il metabolismo. È il caso della levodopa e dei batteri che esprimono il gene di decarbossilazione della tirosina o TDC.Lo dimostra lo studio coordinato da Sebastiaan P. van Kessel dell’University of Groningen, in Olanda, pubblicato su Nature Communications......scopri di più

Fonte sito web Parkinson Italia

La corretta alimentazione

Nella malattia di Parkinson, l'importanza della dieta, non intesa come sacrificio o privazione, ma come un regime alimentare atto a mantenere un soddisfacente stato di salute, è ormai nota a tutti. In presenza di malattie croniche un programma dietetico diventa condizione fondamentale per il benessere dell’individuo. .......scopri di più

Fonte: Sito web Fondazione Veronesi

Permette questo tango?

Forse il casché non lo fanno, perché rischia di essere anche troppo veritiero, ma tutti gli altri passi di tango i malati diParkinson li fanno con gioia e con profitto per la loro condizione. Tanto che si parla di “tangoterapia” e una ricerca della McGill University di Montreal, pubblicata su Complementary Therapies in Medicine, la promuove
......scopri di più


Fonte: Sito web Fondazione Limpe

CARTA PROGRAMMATICA D’INTENTI

In occasione della Convention Parkinson: Corpo & Anima (Roma, 1 e 2 Dicembre 2018), la Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus, Parkinson Italia e il Comitato Italiano Associazioni Parkinson hanno condiviso la carta programmatica d’intenti che individua i quattro obiettivi strategici da raggiungere entro il 2019. ...scopri di più

Fonte: Sito web Fondazione Veronesi

La malattia di Parkinson (o morbo di Parkinson)

è un disturbo motorio degenerativo e progressivo classificato come malattia cerebrale, causato dalla morte dei neuroni dopaminergici con conseguente deprivazione della dopamina, il neurotrasmettitore che consente il controllo dei movimenti. ...........scopri di più

Fonte: Sito web AIP Associazione Italiana Parkinson

Che cos'è la malattia di Parkinson?

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge, principalmente, alcune funzioni quali il controllo dei movimenti e dell'equilibrio. La malattia fa parte di un gruppo di patologie definite "Disordini del Movimento" e tra queste è la più frequente. .....scopri di più

11 Settembre 2017 | Autore: Carlos Arija Garcia

I diritti di chi soffre di Parkinson


Fuori dai riflettori ci sono circa 600mila persone che soffrono di Parkinson in Italia. Non solo anziani: molti sono giovani tra i 30 ed i 40 anni, con famiglia a carico e costretti, spesso, a subire delle vessazioni al lavoro. Licenziati perché non più in grado di svolgere una normale attività fisica. E’ giusto? Quali sono i diritti di chi soffre di Parkinson? E a quali agevolazioni sanitarie hanno accesso? Possono beneficiare dell’invalidità?

........scopri di più

Fonte: Sito web AIP Associazione Italiana Parkinson

Opicapone: aspettative, esperienza clinica e testimonianza

Convegno AIP, 1 dicembre 2018 Dr.ssa Anna Zecchinelli Aspettative

Opicapone è un inibitore enzimatico e precisamente degli enzimi COMT che degradano (distruggono) la levodopa a livello periferico. Funziona aumentando la quantità di levodopa che viene assorbita. Pertanto è utile solo nei pazienti in trattamento con levodopa, in cui riduce il tempo dei blocchi ovvero in cui la levodopa è inefficace. Il farmaco, da solo, non ha alcun effetto sui sintomi parkinsoniani.

scopri di più