regolamento

doposcuola SANT'ALESSANDRO

Settembre 2017 - Giugno 2018

SEDE DEL DOPOSCUOLA

Oratorio di Sant'Alessandro, via Alessandria 10 , 27100 Pavia (PV)

INGRESSO

Un educatore attenderà i ragazza/e all'interno dell'oratorio a partire dalle ore 13.30. Le attività di studio inizieranno alle ore 14.30. L’ingresso al centro per attività di doposcuola è permesso solo con biglietto valido. I biglietti di ingresso sono nominativi e non cedibili.

DIVENTARE SOCI DI “STUDIO 613”

Per partecipare alle attività di doposcuola è necessario associarsi a ‘Studio 613’.

NORME DI COMPORTAMENTO

Studio 613 raccomanda l’osservanza delle normali regole di etica e di comportamento che già tutti noi osserviamo all’interno della scuola pubblica secondo i rispettivi ruoli. I genitori sono tenuti a risarcire gli eventuali danni arrecati dai propri figli ai locali del centro e al materiale didattico.

USCITA

L’attività di doposcuola termina alle ore 16.30. L’Associazione non ha responsabilità per fatti che possano accadere al di fuori degli orari di doposcuola

CHE IDEA DI STUDIO

“studiare significa usare la ragione, pensare e appassionarsi sempre più alla realtà attraverso le discipline”

concezione positiva dello studio come apertura curiosa e critica verso la realtà

  • studiare dà vita ad apprendimenti significativi, autonomi e critici

· porre la persona dello studente in relazione costruttiva con il mondo esterno

COLLABORAZIONE RAGAZZI-GENITORI-INSEGNANTI

Al centro del nostro progetto c’è la considerazione positiva delle persone delle alunne e degli alunni che dalla famiglia vengono affidate all’associazione.

– Il successo dell’attività di supporto allo studio e compiti è legato alla partecipazione responsabile di tutte le componenti, ognuna per il proprio ruolo. Scopo del PATTO DI CORRESPONSABILITA’ è trasmettere la consapevolezza e ottenere l’impegno delle parti.


PATTO DI CORRESPONSABILITA’

· Puntualità nell’inizio delle attività (insegnanti, ragazzi, genitori/tutor).

· Avere diario con i compiti aggiornato ed il materiale necessario per svolgere i compiti (ragazzi, genitori/tutor).

· Informare studenti e genitori sui problemi individuali legati al recupero per arrivare all’azione congiunta (insegnanti/educatori, ragazzi, genitori/tutor).

· Attenzione nella sorveglianza (insegnanti/educatori), concentrazione nei compiti e nello studio, collaborazione serena e costruttiva con gli insegnanti (ragazzi).

· Rapporto, se il caso, con gli insegnanti delle classi di provenienza (insegnanti/educatori).

· Motivare i ragazzi al fare concreto, favorire la capacità di iniziativa e valorizzare sempre i risultati ottenuti (insegnanti/educatori).

· Assicurare la più alta continuità nell’impegno per una presenza regolare del ragazzo/a, al fine di sfruttare al meglio l’efficacia di un supporto didattico e di una occasione di aggregazione extra-scolastica continuativa (genitori/tutor).

Il Patto di Corresponsabilità viene firmato da:

Genitore/Tutor

Ragazzo/a

Coordinatore Insegnanti/Educatori