Basilica di San Francesco in Bologna

Da quasi 800 anni…

…sotto questo tetto

i frati francescani intonano a Dio la lode e la supplica del mattino e della sera, facendosi sintesi del respiro e del sospiro dei popoli;

…sotto questo tetto

i credenti quotidianamente si raccolgono silenziosi in preghiera, confidando all’Altissimo gioie e dolori, desideri e speranze;

…sotto questo tetto

come direbbe san Francesco Dio “ogni giorno si umilia” nella celebrazione dell’Eucaristia, tanto da “nascondersi per la nostra salvezza sotto poca apparenza di pane”;

…sotto questo tetto

visitatori e turisti ammirano la bellezza dell’arte e riconoscono i segni della storia, le memorie dei secoli, la creatività e l’ingegno umano.

Ma Ora…

…questo tetto è malato

perché ha subìto i rigori degli inverni, le arsure estive, le piogge torrenziali, la forza dei venti, l’usura dei secoli;

…questo tetto è malato

e occorre un intervento di risanamento molto impegnativo e costoso, oltre che urgente. Un intervento necessario per poter garantire sicurezza e per evitare che ulteriori infiltrazioni danneggino il patrimonio d’arte, di bellezza e di storia – per dirlo con una parola: di umanità – che questo tetto custodisce.

…questo tetto è malato

e mentre attendiamo di poter realizzare, con i finanziamenti pubblici, i lavori per riparare i danni del terremoto del 2012 lungo la navata sinistra, sulla facciata, e nella Cappella dell’Immacolata, chiediamo il contributo di tutti per quest’opera necessaria e indifferibile.

Concretamente…

Il tetto della Basilica misura oltre 3000 metri quadrati.

Lungo tutta la sua superficie (navata centrale, navate laterali, transetto, abside e cappelle) sono necessari interventi per la messa in sicurezza, l’impermeabilizzazione, il riposizionamento e il fissaggio dei coppi, la sostituzione di numerosi coppi rotti e di altri elementi architettonici con la ricerca dei materiali più adatti, la sistemazione o sostituzione dei canali di gronda e dei pluviali.

Il tutto verrà realizzato da ditte qualificate, che vantano una grande esperienza nel campo della manutenzione e del restauro di edifici di particolare valore storico e artistico.

La spesa prevista è quantificabile in circa 350.000,00 euro.