SottoSopra I

un nuovo prof

Quindi il concetto fondamentale è che a casa si guardano le lezioni preparate dal prof, si studia e si consulta il materiale segnalato.

A scuola, invece, ci si esercita, si chiedono spiegazioni, si recupera e ci si potenzia.

Questo, in pratica, significa che i libri restano a casa e i quaderni a scuola.

Questo è il sito ufficiale della mia esperienza di didattica capovolta.

In questo spazio, in apposite pagine, documenterò le mie attività in classe, raccoglierò le mie risorse e terrò i contatti con i miei allievi e le loro famiglie.

Per avere un idea di cosa sia la classe capovolta, vi consiglio di dare un occhiata al video che segue.

In questo modo nessuno perde le lezioni, nessuno deve farsi dare i compiti, nessuno rimane indietro e tutti, invece, possono andare avanti.

La classe diventa così il posto dove si dialoga, si chiede aiuto e, soprattutto, si impara.

Si impara a fare qualcosa.