CHITARRA PIZZICATA

Oliviero Biella

Oliviero Biella

Telefono: 328 2865488

Mail: olivierobiella85@gmail.com

Diplomato in Chitarra Classica al Conservatorio di Mantova.

Diploma triennale regionale di Educatore Musicale di Base presso il C.E.M.B. (Centro Educazione Musicale di Base) di Milano.

AIGAM – Insegnante associato in “L'educazione musicale del bambino da 0 a 6 anni secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”

Corsi estivi e in corso di diploma in metodo Kodaly presso l’AIKEM.

Da 30 anni lavora nel campo della didattica della musica e pedagogia musicale sperimentando vari linguaggi oltre a quello musicale, il teatro, le arti visive e coreutiche, studiando la continua e plastica interazione uomo-musica.

Lavora nel campo della comparazione etnomusicologica, della relazione uomo-musica-intercultura, nell’ambito che confina con la musicoterapia consapevole dell’approccio antropologico e globale che l’uomo ha nell’approccio alla musica.

Attività sempre in crescita di compositore e concertista. Edita a suo nome o con collettivi musicali più di 20 produzioni musicali (CD) oltre a libri, partiture, articoli, in Italia e all’estero e contemporaneamente è chiamato da varie istituzioni come relatore.

Polistrumentista e cantante, diplomato in chitarra classica e animazione musicale produce spettacoli di varia natura dal teatro-musica per adulti a spettacoli per bambini sempre in ambito sonoro.

Presidente e fondatore nella bergamasca di varie associazioni musicali svolge intensa attività affinchè la musica divenga patrimonio di crescita individuale e collettiva trasversale a tutte le classi sociali.

Edita a livello nazionale per la più importante casa editrice di didattica musicale nazionale PROGETTI SONORI nel settembre 2016 il sussidio per insegnanti “GIOCANDO A FAR MUSICA TRA INFANZIA E PRIMARIA".


La chitarra a scuola:

metodo/proposta didattico-pedagogica per un primo anno di chitarra a maestri e alunni della primaria


Dopo svariati anni passati nell'insegnare chitarra continuando ad osservare e notare le difficoltà e rigidità dei miei allievi decisi d'impostare il nuovo anno scolastico rivoluzionando il metodo classico d'apprendimento. Volevo che ci fosse maggior fluidità di pensiero musicale e dinamismo in generale. L'approccio e lo studio in contemporanea della mano destra e sinistra appunto molto complesso sia dal punto di vista spaziale e motorio mi ha fatto così pensare alla storia del nostro strumento quando era così simile ad un'arpa.

Inoltre volevo coltivare da subito la naturale musicalità della persona soprattutto utilizzando la voce (approccio a Kodaly) con il proprio patrimonio infantile appreso oralmente e l'ascolto profondo di tale repertorio (audiation, approccio a Gordon), pattern, esercizi, per poter anche agire sull'accordatura dello strumento (migliorandola nei mesi a venire) oltre a cavare e trascrivere con un sistema semplicissimo d' intavolatura altri brani.

Tutto questo fa si che l'allievo non sia troppo in soggezzione dello strumento ma sia spronato ad operare.

Questa intuizione da allora mi ha permesso di avvicinare molti bambini e ragazzi con successo alla chitarra strumento molto arido di suono soprattutto ai primordi (in questo caso il suono delle corde libere si sostengono).

Infatti all'inizio le due mani non ancora abili possono sottrarsi a vicenda suono, cosa che porta l'allievo a volte come minimo a spazientirsi e svilirsi e rimanere a volte letteralmente schiacciato dai troppi silenzi tra un suono e l'altro.

Notai subito che questa nuova chitarra aveva bisogno di una nuova accordatura e di un nuovo approccio che in questo caso avrebbe riguardato almeno all'inizio solo la mano destra. I successi furono immediati con la consapevolezza che gli allievi fossero da subito dentro e coscienti del gioco intrapreso con entusiasmo e gioia.

Tale processo si può intraprendere con gli insegnanti della primaria e con i bambini/ragazzi stessi all'interno della classe. Tale procedura permette inoltre di sviluppare competenze di canto, orecchio e memoria musicale, lettura in intavolatura e pentagramma. Tutto quello che viene acquisito in tale procedura con alcuni passaggi (4 circa) viene rimasticato con lo strumento accordato nel modo definitivo.

Maestro Oliviero Biella